Seleziona una pagina

Mirage_studio/Shutterstock Di Christopher Gillespie / 20 aprile 2022 11:41 EDT

Un bagno ben progettato è un santuario personale di pace e tranquillità, osserva Maykke. Se hai intenzione di ristrutturare il tuo bagno nel prossimo futuro, potresti prendere in considerazione l'idea di installare una vasca da bagno indipendente. Secondo JP Spas, le vasche autoportanti stanno vivendo un'impennata di popolarità grazie alla loro bellezza, comfort e funzionalità.

Le vasche da bagno autoportanti possono essere il fulcro di un bagno e, poiché non sono collegate a nessuna parete, spesso possono far sembrare uno spazio più grande. Inoltre, sono disponibili centinaia di stili diversi, dalle vasche ultramoderne e minimaliste per il design contemporaneo alle vasche antiche e di ispirazione retrò per bagni tradizionali.

La vasca da bagno slipper è un tipo specifico di vasca autoportante, così chiamata per la sua forma distinta. Sanctuary Bathrooms rileva che le vaschette a pantofola hanno una forma ergonomica perché un lato si trova più in basso dell'altro, perfette per rilassarsi e fornire supporto per testa, collo e schiena. La maggior parte delle tradizionali vasche da bagno a pantofola hanno bordi arrotolati e gambe con piedini, che le rendono un'ottima scelta per i bagni in stile vittoriano. Tuttavia, le versioni più moderne e contemporanee possono spesso essere montate a pavimento e presentano uno stile elegante e minimalista, elementi di design e sagome audaci.

Come differiscono nell'aspetto

Pixel-Shot/Shutterstock

La vasca da bagno a pantofola è stata introdotta per la prima volta durante l'era vittoriana ed è stata chiamata vasca a pantofola perché ricorda una pantofola o una scarpa, ha affermato Signature Hardware. Le vasche da bagno a pantofola sono diventate popolari negli stabilimenti balneari pubblici poiché lo schienale rialzato proteggeva i bagnanti dalla vista, offrendo un maggiore grado di privacy. Le varianti moderne della vasca a pantofola includono vasche a pantofola a doppia estremità, che sono abbastanza grandi per due occupanti, vasche a pantofola a pavimento o su piedistallo, che si adattano ai bagni moderni e vasche a pantofola spa che incorporano getti d'aria o d'acqua rilassanti.

Qualsiasi tipo di vasca di altezza uniforme e aperta su tutti i lati viene definita vasca freestanding. Anche se potresti pensare che l'unica differenza tra una vasca da bagno indipendente e una pantofola sia la forma della parte posteriore, ci sono alcune altre cose da considerare prima di decidere quale si adatta meglio al tuo bagno.

Pro e contro di una vasca da bagno freestanding

M Gl/otturatore

Prima di approfondire le differenze specifiche di design e funzionalità, ci sono diverse cose a cui pensare se si desidera installare una vasca da bagno freestanding, a forma di pantofola o meno. Innanzitutto è la quantità di spazio necessaria per una vasca autoportante. Le vasche da bagno ad alcova, o da incasso, che di solito vengono installate aderente a una parete o in un angolo, sono state inizialmente progettate per risparmiare spazio, mentre le vasche freestanding sono esattamente l'opposto. Pelham & White suggeriscono che, come minimo, hai bisogno di almeno 6 pollici da un muro su tutti i lati per consentire la pulizia, e se hai intenzione di camminare intorno alla vasca, ovviamente avrai bisogno di molto di più.

Inoltre, se sei una persona che fa la doccia, le vasche autoportanti sono notoriamente difficili da mantenere a tenuta stagna. Remodelista ha notato che le vasche autoportanti sono progettate per l'ammollo e, sebbene sia possibile installare una doccia su una vasca autoportante, le opzioni per prevenire schizzi e danni causati dall'acqua sono alquanto limitate. Alcune aziende vendono tende da doccia e binari per vasche da bagno non standard, ma i risultati potrebbero essere tutt'altro che ideali e potrebbero potenzialmente rovinare l'aspetto elegante che stai cercando di ottenere.

Scegliere la taglia giusta

Jodie Johnson/Shutterstock

Una volta che hai deciso che una vasca freestanding è la scelta giusta per te, il passo successivo è pensare alle dimensioni della vasca necessaria. Signature Hardware ha spiegato che, a causa della natura unica delle vasche autoportanti, possono essere installate in quasi tutti i punti del bagno, consentendo loro di essere il punto focale. Anche se in definitiva è una questione di gusti personali, vuoi che il tuo nuovo bagno sia proporzionato alla stanza, poiché una vasca troppo grande dominerà la stanza e la farà sembrare sovraffollata.

Con la notevole eccezione delle vasche a doppia estremità, le vasche da bagno a pantofola tendono ad essere la versione più compatta di tutti gli stili indipendenti. Qualitybath.com ha affermato che i bagni per pantofole più corti possono essere lunghi solo 30 pollici e larghi 19 pollici, il che è bene sapere se lo spazio è un problema. D'altra parte, se hai la stanza per ospitarne uno, il designer di bagni CP Heart consiglia diverse grandi vasche autoportanti che iniziano con 72 pollici di lunghezza e 30 pollici di larghezza.

Comfort

Alena Ozerova/Shutterstock

Con la vasta gamma di pantofole e vasche da bagno autoportanti disponibili, è difficile dire quale sia la più comoda. Tuttavia, High Shower ha affermato che le vasche con la parte posteriore ovale o arrotondata sono tra i tipi più comodi di vasche indipendenti disponibili. Le vasche da bagno Slipper hanno l'ulteriore vantaggio di uno schienale alto su un lato che sostiene anche la testa e il collo, il che è ottimo per chi preferisce un lungo bagno o per chi ama leggere nella vasca da bagno.

Family Handyman ha sottolineato che per il massimo del lusso, le vasche a doppia estremità sono inclinate e arrotondate su entrambe le estremità, il che non solo fornisce un elemento di design simmetrico ed equilibrato, ma consente anche a due persone di fare il bagno comodamente allo stesso tempo. Le vasche a doppia estremità sono disponibili sia negli stili autoportanti che a pantofola e in una gamma di dimensioni e materiali.

Difficoltà di installazione

Nuova Africa/Shutterstock

Come notato da Hunker, le vasche autoportanti e quelle a pantofola sono entrambe relativamente facili da installare e potrebbero non richiedere un idraulico. Nella maggior parte dei casi, le uniche considerazioni importanti sono garantire che la vasca sia in piano e collegare l'uscita delle acque reflue. Se stai sostituendo una vasca esistente, ciò potrebbe richiedere alcune modifiche alle tubazioni, poiché la maggior parte delle vasche autoportanti ha uno scarico posizionato centralmente anziché a un'estremità.

Le vaschette a pantofola in stile tradizionale sono spesso realizzate in ghisa e possono essere estremamente pesanti, specialmente se riempite d'acqua, ha sottolineato Qualitybaths.com. Ciò potrebbe significare che dovrai rinforzare il pavimento per renderlo abbastanza forte da sostenere il peso aggiuntivo. Al contrario, se questo sembra troppo complesso, molti design moderni di vasche autoportanti possono essere realizzati in acrilico, acciaio inossidabile o persino rame, che sono molto più leggeri.

Durata e manutenzione

Pixel-Shot/Shutterstock

Il livello di durata e la quantità di manutenzione necessaria per una vasca da bagno si basa principalmente sul materiale di costruzione piuttosto che sullo stile. Come accennato, le vasche da bagno tradizionali sono spesso realizzate in ghisa per impieghi gravosi, che secondo Long Home Products ha una lunga durata e una capacità di trattenere il calore migliore della media. Anche la ghisa richiede pochissima manutenzione e, in generale, necessita solo di una pulizia settimanale con acqua saponata e una spugna morbida.

Le moderne vasche freestanding, invece, sono solitamente realizzate in acrilico. Uno svantaggio delle vasche da bagno in acrilico è che queste vasche sono più soggette a macchie, il che significa che devono essere trattate con cura e pulite più frequentemente. Tuttavia, le vasche in acrilico sono fino a quattro volte più economiche e sono molto più facili da riparare in caso di danni accidentali.

E i rubinetti?

Paul Maguire/Shutterstock

A differenza delle vasche da bagno ad alcova, dove i rubinetti sono solitamente montati direttamente sul bordo della vasca, HGTV spiega che le vasche indipendenti hanno un bordo arrotolabile o sono completamente senza bordo. Ciò significa che i rubinetti devono essere montati a parete (se la vasca è abbastanza vicina) o uscire dal pavimento con tubi a vista. Ci sono molti diversi design e finiture di rubinetti a parete ea pavimento per adattarsi a bagni e vasche sia moderni che tradizionali.

Una delle cose migliori dei rubinetti a pavimento è che possono essere posizionati ovunque tu voglia intorno alla vasca, il che, come osserva Build.com, può elevare ulteriormente l'estetica di una vasca freestanding. Comunemente, con le vasche da bagno a pantofola, il rubinetto si trova all'estremità opposta allo schienale. Il rubinetto è idealmente installato al centro o ovunque si adatti alle vasche freestanding, che di solito hanno un design simmetrico.

C'è una differenza di costo?

Dariusz Jarzabek/Shutterstock

Le vasche da bagno freestanding hanno un prezzo più alto rispetto alle normali vasche da bagno da incasso, secondo Laurysen Kitchens, a causa dei loro design e materiali complessi. Le vasche autoportanti in acrilico tendono ad essere l'opzione più economica; tuttavia, per coloro che cercano qualcosa che faccia una dichiarazione di design, The bathtubber suggerisce alcune alternative interessanti come pietra, rame o un composito minerale naturale.

I primi esperti suggeriscono che il costo di una vasca dipenderà dalle sue dimensioni, stile, marca e materiale, con la maggior parte che va da $ 150 a $ 2.300 o più. Inoltre, se decidi di installare la vasca in modo professionale, questo può aggiungere in media altri $ 2.500.