Seleziona una pagina

AndyRoland/iStock di Kelly Welton / 27 aprile 2022 9:33 EDT

La roba delle favole di casa accogliente, le case vittoriane e Tudor hanno alimentato i nostri sogni con i loro dettagli stravaganti o maestosi. Hanno fatto da sfondo a film, programmi TV e storie per bambini, personaggi a pieno titolo. Le Painted Ladies, una fila di vivaci Queen Anne vittoriane arroccate su una collina di San Francisco, sono un'introduzione alla sitcom Full House. Un amato e abbandonato cottage Shingle Style negli Hamptons, noto come Grey Gardens, ha creato un seguito simile a un culto. Una bella casa Tudor a Pasadena, in California, è stata l'ambientazione per più di alcuni film e serie TV, osserva Architectural Digest. La casa di campagna inglese del libro di fiabe è il luogo di innumerevoli trame deliziose.

Sebbene entrambi gli stili iconici abbiano fascino e caratteristiche in comune, la loro impressione generale è piuttosto diversa; Victorian è più leggero e luminoso, Tudor è solido e sobrio, il complemento perfetto per un rigoglioso giardino di cottage. Condividiamo un po' della loro storia e delle loro qualità architettoniche qui, speriamo che ti innamorerai e risiederai per sempre felici e contenti.

Cos'è l'architettura vittoriana?

rarrarorro/iStock

Come spiega HGTV, vittoriano non è in realtà uno stile architettonico particolare, ma un ombrello che designa le case costruite dal 1830 al 1910, in coincidenza con il governo della regina Vittoria sul Regno Unito. Durante quest'era, la classe media ricca e in ascesa si preoccupò del dogma della bellezza sulla funzione nei regni della moda e dell'arredamento. Era un ideale che identificava la bellezza con l'eccesso, l'esagerazione e la decorazione.

Principalmente una tendenza in Inghilterra, secondo The Spruce , ha anche conosciuto popolarità in Nord America e Australia. Derivato da esempi architettonici esistenti in epoche e località globali, tra cui rinascimentale e romanico, ha diverse sottocategorie. È diventata pratica comune per gli architetti combinare le caratteristiche nella creazione di un nuovo design adatto al clima, alle risorse e alla cultura della regione, offrendoci molte versioni di ciò che è l'architettura vittoriana. La rivoluzione industriale e la produzione di massa hanno reso più facile e conveniente aderire alla presentazione elaborata e lo stile è cresciuto generando ornamenti ancora maggiori.

Caratteristiche dell'architettura vittoriana

ffennema/iStock

L'architettura vittoriana è riconoscibile per la sua impronta tentacolare su due o tre piani, l'asimmetria, un portico generoso e invitante, le linee del tetto a falde o mansardate e gli ornamenti. Una caratteristica distintiva, gli abbellimenti includono torri e torrette, rivestimenti decorativi e vari, ringhiere e finiture abbondanti e talvolta un fantasioso schema di verniciatura multicolore. In genere, un minimo di tre tonalità era il requisito generale affinché una casa fosse considerata in stile Queen Anne.

Secondo HGTV, gli architetti hanno iniziato con una fondazione di design gotico e sono stati ulteriormente influenzati dai concetti francesi e italiani e persino dai motivi egizi. L'architettura complessa abbinata a decorazioni elaborate era al passo con l'atteggiamento appariscente della società vittoriana. Lo stile iniziò a cadere in disgrazia all'inizio del secolo con l'adozione del movimento Arts and Crafts, che prescriveva di migliorare la vita quotidiana spogliandola dell'eccesso vittoriano.

Stili di architettura vittoriana

James Kirkikis/Shutterstock

All'avvento dell'architettura vittoriana, lo stile più comune delle case fu costruito in stile neogotico; per SFGate , ispirandosi alle imponenti chiese e agli edifici comunali dell'era gotica, con dettagli intricati e ostentati, tra cui complesse vetrate, archi e soffitti a volta. Le case del Secondo Impero erano costruite con un tetto a mansarda a quattro lati e mostravano abbaini e torrette, mentre le case coloniche e i palazzi informavano l'italiana in mattoni della bucolica campagna italiana.

Lo stile Queen Anne monopolizzò l'edilizia residenziale dal 1880 al 1910 circa, spiega Bob Vila. È l'esempio caratteristico dell'architettura vittoriana, caratterizzato da delicati tralicci, un ampio portico e applicazioni di pittura colorate. Inoltre, lo stile Stick prevedeva rivestimenti in legno e dettagli piatti. In risposta agli ornamenti della regina Anna, i cottage in stile Shingle erano rivestiti con scosse di cedro naturale per un aspetto rustico e casual, anche se di solito si opponevano al loro nome, secondo Thought Co., ed erano case di vacanza sconclusionate costruite per il set ricco nelle zone costiere. Infine, il Folk vittoriano era una costruzione semplice e simmetrica con ornamenti minimi o una casa preesistente attrezzata per imitare un originale.

Cos'è l'architettura Tudor?

Susan Law Cain/Shutterstock

La casa Tudor ha le sue radici nel design inglese della fattoria e del cottage, il cui esterno, secondo The Spruce , è caratterizzato da finiture a graticcio scuro contro uno stucco chiaro o un fondo in pietra. HGTV spiega che in origine si trattava di muri lavati a calce e legno trattato con catrame, pensati per scoraggiare il degrado, e sono un dettaglio che conferisce unicità a ogni residenza. Informate dal periodo Tudor in Inghilterra, tra la fine del XV e l'inizio del XVI secolo, le caratteristiche architettoniche del vecchio mondo sono riemerse attraverso case costruite tra il 1890 e il 1945, denominate Tudor Revival o finti Tudor.

Per House Beautiful, erano anche conosciuti come Stockbroker's Tudors per la loro prevalenza nei ricchi sobborghi, costruiti per coloro che prosperavano finanziariamente durante il boom degli anni '20. I tetti a falde ripide punteggiati da abbaini, porte ad arco e disegni asimmetrici e interessanti li infondono con un'aria maestosa e accogliente. Secondo HGTV, negli anni Quaranta esistevano quartieri di case del Revival Tudor fuori da ogni centro cittadino americano; una graduale eliminazione dello stile iniziò dopo la seconda guerra mondiale alla ricerca di alloggi più convenienti.

Caratteristiche dell'architettura Tudor

Kit Pix/Shutterstock

A parte la varietà bicolore, i mattoni e la pietra impilata sono materiali esterni comuni nelle case Tudor; la tavolozza dei colori terrosi e le trame organiche conferiscono intimità alla loro eleganza. Le porte d'ingresso ad arco sono spesso poste fuori centro, sotto un ingresso, e evidenziate con lavori in pietra. Bob Vila spiega che spesso un secondo piano a sbalzo crea un grande portico di livello inferiore in questo stile. Un tetto a capanna e ripidamente inclinato con abbaini, strette finestre a battente in vetro piombato ispirate al design medievale e torri sono caratteristiche comuni di queste incantevoli residenze.

Le variazioni nello schema dell'edificio e l'applicazione di dettagli in pietra e finiture, che appaiono occasionalmente con forme ritagliate e ripetute che rivelano lo stucco sottostante, creano un assortimento di design davvero individuali. Spesso, le case Tudor sono accompagnate da giardini ben curati, hardscaping e lavori in ferro che sottolineano la distinzione dell'abitazione.

Stili di casa vittoriani contro Tudor

Wangkun Jia/Shutterstock

Mentre le case vittoriane e Tudor possono essere belle da ammirare per gli spettatori, con dettagli intricati e intriganti progetti architettonici, potrebbero richiedere molti aggiornamenti di modernizzazione e manutenzione continua. Gli esterni in legno devono essere riverniciati e riparati frequentemente, secondo HGTV, con sezioni di rivestimenti o costose finiture personalizzate che necessitano occasionalmente di sostituzione. Tetti in ardesia, stucco e muratura richiedono la propria manutenzione. Le case più vecchie usavano spesso l'amianto come isolamento e la sua rimozione è un progetto necessario ma costoso ed esteso; la vernice al piombo è un altro materiale pericoloso che si può trovare in agguato nelle case storiche.

Le grandi scale, i camini decorati, le modanature decorative e le pareti in gesso (che possono essere meravigliosamente ricche e tattili ma, ancora una volta, potrebbero richiedere alcune riparazioni iniziali) sono elementi positivi di design degli interni generalmente comuni a entrambi gli stili architettonici. Ognuno di loro offre, se non insensibilmente rinnovato, alcuni dettagli d'epoca che sono innegabilmente attraenti per un appassionato di vecchie case.

Quale dovresti scegliere?

Se un potenziale acquirente è attratto da una casa vittoriana o Tudor è una questione di preferenza estetica. Uno è prevalentemente fantasioso e ornamentale, l'altro solido e di aspetto riparatore. Una casa vittoriana potrebbe offrire soffitti alti e stanze piene di luce, mentre i revival Tudor sono profondamente radicati nella loro ispirazione, con interni che si abbinano alle loro facciate: soffitti con travi a vista, pannelli in legno scuro e materiali visivamente pesanti, come spiega Rocket Homes. La cucina è solitamente angusta, mentre lo spazio vittoriano è più aperto e potrebbe avere una dispensa aggiuntiva separata. Una casa Tudor è spesso situata su un terreno generoso e paesaggistico, mentre il cortile di un vittoriano che circonda è generalmente sottodimensionato.

Entrambi avranno probabilmente un pastiche di piccole stanze e un flusso contorto, sebbene una casa vittoriana fosse comunemente progettata con un grande salone doppio e il Tudor con una grande sala a due piani. Lo spazio tagliato potrebbe avere poco appeal nell'attuale spettro del design residenziale, dove la maggior parte delle persone desidera planimetrie aperte. Per coloro che sono attratti dall'intimità generata dagli spazi chiusi, questi stili lo forniscono. Secondo Rocket Homes, il prezzo medio per le residenze Tudor è superiore a quello di altre categorie, tra cui Cape Cod e Victorian.