Seleziona una pagina

Produzioni fotovoltaiche/Shutterstock Di Mary Cornetta / 4 gennaio 2022 11:11 EDT

Sappiamo che l'uso di oli essenziali comporta una miriade di benefici per la salute, secondo la Cleveland Clinic, ma lo sforzo può essere minato se non ci prendiamo il tempo per pulire il diffusore. Dal momento che sono disponibili in così tante forme e dimensioni, può essere difficile capire come pulirli. E, se possiamo essere onesti, non è sempre in cima alla nostra mente pulire rispetto a cose come il ripiano della cucina o il water che vediamo sporcarsi.

Poiché l'acqua viene utilizzata all'interno del diffusore, muffe e funghi possono e molto probabilmente si accumuleranno se l'acqua viene lasciata lì per un periodo di tempo dopo l'uso. Inoltre, secondo Good Housekeeping, oli diversi inizieranno a mescolarsi nel tempo, riducendone l'efficienza o lo scopo previsto. Quindi, anche se non è così ovvio come un bagno sporco, è importante aggiungere il tuo diffusore alla tua routine di pulizia.

Fortunatamente, c'è un modo semplice per farlo usando alcuni oggetti che probabilmente hai già in giro per casa: batuffoli di cotone e/o un panno morbido, cotton fioc, aceto bianco, alcol denaturato e detersivo per piatti delicato

Scollegare e svuotare il diffusore

Devanath/910 immagini/Pixabay

Prima di pulire il diffusore dell'olio, assicurati di scollegarlo e svuotarlo dall'acqua e dall'olio in eccesso. È una buona idea leggere le istruzioni per la tua unità specifica poiché ciascuna è progettata in modo diverso e vuoi assicurarti di non distruggere accidentalmente nessuna delle parti elettroniche. HGTV suggerisce di individuare l'uscita di drenaggio per evitare che vi penetri acqua e per non immergere mai il diffusore nell'acqua.

Se non hai già preso l'abitudine di svuotarlo dopo ogni utilizzo, inizia ora per evitare che i residui indugino in futuro. Se diffondi regolarmente diversi oli essenziali, come accennato, questo è un passaggio particolarmente critico poiché i profumi inizieranno a mescolarsi, in particolare quelli più densi. Se non utilizzi i seguenti passaggi per pulire il tuo diffusore, almeno, dovrebbe essere svuotato dopo ogni sessione di diffusione.

Pulite con acqua e aceto bianco

Seng kui Lim/iStock

Successivamente, hai due opzioni per pulire il tuo diffusore a seconda delle tue preferenze. Il primo metodo fa buon uso del fidato aceto bianco. L'aceto è un ottimo detergente grazie al suo principio attivo, l'acido acetico. Inoltre, l'aceto bianco ha il più alto livello di acidità di tutti gli aceti, il che lo rende uno dei più potenti detergenti naturali in circolazione. Kitchn spiega che grazie alla sua acidità è perfetto per pulire gli accumuli di liquidi come gli oli essenziali.

Dovrai iniziare unendo parti uguali di acqua e aceto bianco in una ciotola. Quindi, immergi un panno morbido (uno in microfibra dovrebbe funzionare perfettamente) nella miscela e strofina accuratamente l'interno del serbatoio. Concentrati sull'entrare nei bordi dove può verificarsi l'accumulo di olio. Per assicurarti che sia completamente asciutto ed evitare la formazione di muffe, prendi un panno asciutto o un paio di batuffoli di cotone e asciugalo di nuovo.

In alternativa, pulire con detersivo per piatti

Aninka Bongers-Sutherland/iStock

Il secondo metodo per pulire il diffusore dell'olio è simile, ma utilizza un diverso tipo di detergente. Il detersivo per piatti, o il detersivo per piatti, se preferisci, è efficace anche per pulire gli oli essenziali grazie a uno dei suoi ingredienti. Secondo Martha Stewart, l'ingrediente presente nella maggior parte dei detersivi per i piatti sono i tensioattivi. I tensioattivi non solo non sono irritanti e possono essere utilizzati sulla maggior parte delle superfici, ma agiscono anche vigorosamente per ridurre il grasso.

Con questo metodo, prendi un panno umido (di nuovo, uno in microfibra è una buona scelta) e aggiungi una piccola quantità di detersivo per piatti delicato e naturale. The Spruce consiglia di utilizzare un marchio tutto naturale. Come con il primo metodo menzionato, pulire accuratamente l'interno del serbatoio per renderlo buono e pulito. Risciacqualo accuratamente evitando l'uscita o usa un panno bagnato con acqua semplice per rimuovere eventuali residui di sapone. Quindi, utilizzando un panno asciutto o batuffoli di cotone, strofinare l'interno fino a quando non si sarà asciugato.

Utilizzare alcol per pulire la piastra ad ultrasuoni

Stephen Loren Wells/Shutterstock

Indipendentemente dal metodo che scegli per pulire il tuo diffusore, c'è ancora un passaggio prima di riutilizzarlo. All'interno della maggior parte dei diffusori c'è quella che viene chiamata una piastra ad ultrasuoni, o chip, ed è ciò che effettivamente produce la nebbia che vedi quando fai funzionare il tuo diffusore d'olio. Vibra, che a sua volta scompone l'olio in molecole, permettendogli di diffondere la nebbia. Secondo The Spruce , affinché la piastra o il truciolo funzionino correttamente, devono essere puliti regolarmente.

Il processo per questo richiederà pochi secondi. Dopo aver pulito il serbatoio con entrambi i metodi, tutto ciò che devi fare è prendere un batuffolo di cotone e aggiungervi una piccola quantità di alcol denaturato. Quindi prendi il tampone e passalo sulla piastra a ultrasuoni o sul chip per assicurarti di rimuovere eventuali detriti ostinati. L'alcol ucciderà anche i potenziali germi oltre allo sporco.

Pulisci a fondo il tuo diffusore con aceto

MichellePatrickFotografiaLLC/iStock

Di solito non è sufficiente utilizzare nessuno dei metodi di cui sopra se vuoi mantenere il tuo diffusore d'olio a lungo. Country Living suggerisce di impostare un promemoria circa due volte al mese per eseguire una pulizia profonda. Ma non confonderlo con un lavoretto perché è quasi, se non altrettanto facile, come i normali metodi di pulizia.

Prima di pulire a fondo il tuo diffusore d'olio, assicurati di scollegarlo e svuotarlo come faresti con una normale pulizia. Puoi quindi pulirlo a fondo riempiendo il diffusore per circa metà con acqua naturale e quindi aggiungendo 10 gocce o 1 cucchiaio di aceto bianco. Se ricordi, le proprietà acide dell'aceto puliranno l'interno del serbatoio, ma possono anche rimuovere l'odore dall'aria. Tieni presente che è importante seguire il passaggio successivo per mantenere tutti in casa al sicuro.

Far funzionare il diffusore per alcuni minuti

krblokhin/iStock

Per questo passaggio, assicurati che il diffusore dell'olio si trovi in ​​un'area molto ben ventilata. Se devi spostarlo in un luogo o in una stanza meno utilizzati, fallo per evitare che qualcuno respiri direttamente la soluzione di aceto. Secondo il CDC, l'inalazione del vapore di acido acetico (che è l'ingrediente principale dell'aceto bianco) anche a breve termine può aggravare occhi, naso, gola o polmoni. Sebbene sia meraviglioso se usato per pulire, vuoi proteggere te stesso e chiunque altro dall'esposizione ai vapori di aceto.

Una volta che è in un luogo sicuro, accendi il diffusore dell'olio e fallo funzionare per non più di cinque minuti, secondo le istruzioni di DoTERRA. L'aceto vibrerà e vorticosamente all'interno del serbatoio per aiutare a sbarazzarsi davvero di qualsiasi residuo di olio essenziale.

Scollegare il diffusore e svuotarlo

pashapixel/iStock

Per l'ultimo passaggio della tua pulizia profonda bimestrale, scollega il diffusore e svuotalo dalla soluzione di acqua e aceto. Quindi, scegli il tuo metodo di pulizia regolare preferito (di nuovo con aceto o detersivo per piatti) per pulire l'interno del serbatoio. Non dimenticare di strofinare la piastra o il chip a ultrasuoni con un batuffolo di cotone imbevuto di alcol denaturato. Questo sarebbe anche il momento perfetto per prendere un panno morbido in microfibra e pulire l'esterno del diffusore poiché può facilmente accumulare polvere nel tempo.

Includendo questo come parte della tua normale routine di pulizia, puoi stare bene sapendo che gli oli essenziali che diffondi ti stanno dando i massimi benefici e la nebbia che produce è pura, secondo HGTV. Una volta completata l'integrazione di questa nuova abitudine, tutto ciò che resta da fare è sederti, rilassarti e lasciare che il tuo diffusore di oli essenziali faccia il suo lavoro.