Seleziona una pagina

Shutterstock Di Erica Buehler / 1 luglio 2021 11:13 EDT

Nel caso non l'avessi notato, le piante d'appartamento stanno vivendo un momento importante. Dopo che il COVID-19 ci ha costretto tutti a trascorrere un lungo periodo di tempo a casa, l'acquisto di piante d'appartamento è diventata la norma per portare l'esterno all'interno (tramite NBC News). Secondo The Spruce, una delle piante d'appartamento più popolari (e più facili) sul mercato è la sansevieria, più comunemente indicata come la pianta del serpente date le sue foglie alte e dritte. Ci sono un'ampia varietà di sansevieria, che variano per dimensioni, forma e colore, ma la cura è praticamente la stessa per tutte.

Le piante di serpente sono note per essere alcune delle piante d'appartamento più facili da curare e resistenti, necessitano di acqua solo una volta al mese o fino a una volta a stagione, e possono prosperare in ambienti con poca luce (tramite The Spruce). Tuttavia, non tutti hanno un pollice verde stagionato, quindi è sicuramente utile dotarsi della conoscenza di quando la tua pianta di serpente potrebbe essere in pericolo.

Foglie anormalmente gialle

Shutterstock

Le foglie gialle sono in genere il segno universale che una pianta non sta andando bene. Va notato che alcune varietà di piante di serpente hanno un bordo giallo brillante attorno alle foglie (tramite The Spruce), il che è del tutto normale. Ma le foglie che stanno diventando completamente gialle o presentano un colore giallo senape opaco sono segni di problemi. Tenere d'occhio le foglie gialle (e alcuni fattori aggiuntivi) può aiutarti a riconoscere quando è il momento di intervenire e salvare la tua pianta di serpente.

Il problema più grande e più comune quando si tratta di prendersi cura delle piante dei serpenti e dei segni che stanno lottando è l'eccesso di acqua (tramite Bloomscape), che si traduce in foglie gialle. Le piante di serpente non hanno bisogno di annaffiature frequenti e, quindi, i proprietari di piante a volte possono lasciarsi trasportare mostrando troppo amore ai loro amici verdi! La soluzione migliore è annaffiare quando la metà superiore del terreno è completamente asciutta e assicurarsi di annaffiare con un programma abbastanza regolare. Lasciare il terreno completamente asciutto per un po' e poi immergerlo nell'acqua può sicuramente stressare la tua pianta di serpente.

Foglie rugose o arricciate

Shutterstock

Sebbene le piante di serpente siano una delle varietà di piante più resistenti, il fatto che possano ancora mostrare visibilmente segni di angoscia è una caratteristica utile nel determinare la loro cura. Caso in questione: foglie raggrinzite o arricciate (chiamate anche "lame" da Bloomscape).

A differenza del problema comune dell'eccesso di acqua e dei segni rivelatori che coincidono con esso, le lame che si arricciano o si raggrinziscono possono effettivamente essere un segno di irrigazione insufficiente . Cioè, o andare troppo a lungo tra le annaffiature o non fornire abbastanza acqua quando lo fai.

Bloomscape ha suggerito di stabilire un programma di irrigazione regolare quando la parte superiore del terreno che circonda la pianta è completamente asciutta. Se la tua pianta di serpente è attualmente super asciutta da cima a fondo, è ora di portare quel bambino nel lavandino o nella vasca e metterlo a bagno! Assicurati solo di avere una pentola con un drenaggio adeguato o, in caso contrario, fai attenzione a quanta acqua usi per bagnare la tua pianta. Non vuoi passare da poco innaffiato a troppo innaffiato.

Punte delle foglie marroni

Shutterstock

Un altro segno di problemi con la tua pianta di serpente è l'aspetto delle punte marroni sulle foglie. In genere, se ci sono aree marroni sulle foglie della tua pianta di serpente, saranno proprio sulla punta o sulla sommità delle lame della tua pianta di serpente. Anche in questo caso, mentre l'irrigazione eccessiva è una causa molto comune di sofferenza per le piante dei serpenti, le punte marroni possono essere segni importanti di irrigazione insufficiente oltre a una moltitudine di altri fattori. Secondo Smart Garden Guide, le punte marroni sulle foglie delle piante di serpente possono anche essere segni di acqua eccessivamente clorata o altrimenti contaminata, bassa umidità o sensibilità al freddo o troppa luce solare. Se non lo sapevi già, dovresti sapere che le piante possono bruciare alla luce del sole troppo intensa o diretta! Mentre le piante di serpente possono crescere in una varietà di luce dal basso all'alto e generalmente crescono meglio in ambienti con luce più intensa, troppa luce può farle bruciare e diventare croccanti (tramite HGTV).

Foglie che appassiscono o cadono

Shutterstock

Potresti improvvisamente vedere che una o più foglie della tua pianta di serpente stanno iniziando a cadere, appassire o piegarsi, il che può essere un altro segno di problemi. Le foglie appassite possono certamente essere un segno di irrigazione eccessiva e marciume radicale, poiché le radici e le foglie possono trattenere più acqua di quanta ne possano gestire (tramite Gardening Know How).

Tuttavia, le foglie cadenti o appassite possono anche essere un segno che la tua pianta di serpente ha bisogno di più luce. Le piante di serpente sono spesso ambite perché possono crescere in ambienti con scarsa illuminazione. Ma sono pur sempre piante e richiedono un po' di luce solare per crescere! Quindi, mettere la tua pianta di serpente in un punto che non riceve praticamente luce può far appassire le foglie, che è la tua pianta di serpente che ti dice che ha bisogno di più luce solare per riprendersi (tramite Gardening Know How). Inoltre, le foglie cadenti possono essere un altro segno di troppa luce solare, se posizionate in un'area che riceve luce solare diretta e intensa, e possono anche essere il risultato di un rinvaso errato.

Segni di parassiti

Shutterstock

Infine, uno dei maggiori problemi per tutte le piante d'appartamento con piante di serpente che non fanno eccezione è l'intrusione di parassiti. I parassiti possono essere identificati sulle foglie delle piante o in cima al loro terreno, a volte come insetti che vedi muoversi, altre volte come grappoli bianchi simili a ragnatele. Non importa cosa, rendersi conto che la tua pianta di serpente ha parassiti è un segno per agire immediatamente.

Mentre alcuni parassiti attaccheranno qualsiasi pianta d'appartamento che riescono a trovare, potresti essere sorpreso di sapere che alcuni parassiti sono davvero attratti dalle piante di serpente. Secondo Simply Plants, i parassiti che amano seriamente la tua pianta di serpente includono acari, squame, afidi, mosche bianche e moscerini. In genere, i parassiti possono essere sradicati facilmente con olio di neem o repellente a base di neem, così come alcuni repellenti per parassiti fai-da-te disponibili online. La soluzione migliore è cercare di evitare di contrarre parassiti in primo luogo, però. Puoi farlo monitorando l'irrigazione in modo da non sovraccaricare la tua pianta di serpente, poiché ciò può portare a marciume radicale e umidità eccessiva, che è un terreno fertile perfetto per parassiti e muffe. Troppa umidità può anche essere un terreno di gioco per i parassiti, così come la scarsa circolazione dell'aria.

Tieni d'occhio regolarmente la tua pianta di serpente per assicurarti di non vedere nulla di straordinario, e da lì in poi dovrebbero essere foglie felici!