Seleziona una pagina

Ksenia Lada/Shutterstock Di Christopher Gillespie / 11 aprile 2022 7:58 EDT

La palma da sago (Cycas revoluta) è una pianta molto popolare sia per i giardinieri indoor che outdoor. Non è una vera palma, ma una cicade, che è più strettamente imparentata con la famiglia dei pini. Secondo Cold Hardy Palms & Bamboo, presenta grandi foglie verdi che si aprono a ventaglio dal ramo, ricordando un pino.

Secondo lo Houston Chronicle, c'è stato un recente dibattito sul fatto che le cicadee meritino o meno il titolo di fossili viventi, che è il modo in cui in precedenza veniva chiamata la palma da sago. I suoi antenati esistono sicuramente da centinaia di milioni di anni, e sembra e si comporta persino come piante antiche con i suoi grandi fiori a forma di cono e le foglie dispiegate simili a felci, come notato da mygarden.com . Essendo sopravvissuto in una forma o nell'altra dai tempi dei dinosauri, non sorprende che Costa Farms abbia elencato la palma da sago come una delle piante d'appartamento più facili da coltivare. Anche se sei un giardiniere davvero terribile, probabilmente non sottoporrai questa pianta a eventi catastrofici!

Come usare le piante di palma da sago in giardino

fanny harryanto/Shutterstock

Se decidi di coltivare la tua palma da sago all'esterno, dovrai essere consapevole dei due principali mal di testa che questa pianta vomiterà quotidianamente. Come accennato, quelle affascinanti fronde preistoriche che conferiscono al tuo giardino un aspetto simmetrico e classicamente tropicale sono anche aghi robusti che possono diventare abbastanza spinosi; quindi, Gardener's Path consiglia di tenere le foglie ben lontane dalle aree ad alto traffico, specialmente dove è probabile che giochino bambini o animali domestici.

L'altro problema è che ogni parte della palma da sago, dalla foglia alla radice, è piena di veleno, che Plant Care Today descrive come una potente neurotossina velenosa per qualsiasi essere vivente. Sebbene questa sia ancora una pianta straordinariamente popolare, se hai animali o bambini che temi possano essere tentati di rosicchiare una fronda o un seme, si consiglia di tenerli e la palma da sago lontani l'uno dall'altro.

Per questi motivi, molti appassionati di cicadee scelgono invece di coltivare palme da sago in contenitori. Il CSBE le definisce un'eccellente pianta da contenitore poiché crescono lentamente e forniscono un tocco tropicale ovunque siano collocate, in genere sui patii o negli spazi interni del giardino.

Come coltivare le piante di palma da sago

Raining624/Shutterstock

Le palme da sago sono piante a crescita lenta che richiedono molto tempo per raggiungere la maturità. In effetti, la RHS stima che potrebbero volerci dai 20 ai 50 anni prima che una palma da sago raggiunga la sua dimensione finale.

Detto questo, fintanto che soddisfi le loro condizioni preferite, le palme da sago prospereranno con un intervento minimo. L'abete rosso ha sottolineato che mentre le palme da sago amano la piena luce e non godono di lunghi periodi di siccità, troppa luce solare diretta può bruciare le foglie e un'irrigazione eccessiva può essere dannosa. Inoltre se la cavano male con temperature inferiori a 23 gradi Fahrenheit. Pertanto, la coltivazione di una palma da sago richiede un terreno ben drenante, molta luce brillante e indiretta e protezione dal freddo quando necessario.

Per propagare la palma da sago, l'opzione migliore è usare i cuccioli, o polloni, che le piante mature producono attorno alla loro base. La maggior parte dei giardinieri rimuove questi cuccioli come parte del processo di potatura e molti li daranno via felicemente. Secondo HGTV, una volta che il cucciolo è stato tagliato dall'albero maturo, anche le radici e tutte le foglie tranne una o due dovrebbero essere rimosse. Lascia asciugare il cucciolo per alcuni giorni al riparo dal sole prima di applicare l'ormone radicante e piantarlo in un contenitore di terriccio succulento. Mantieni il terreno umido per alcune settimane o mesi fino a quando non si formano nuove foglie e radici, quindi ripianta in primavera per evitare il freddo.

Come prendersi cura delle piante di palma da sago

Kulbir G/Shutterstock

Gardening Know How ritiene che la palma da sago sia un'ottima pianta per i principianti a causa di quanto sia facile prendersene cura; tuttavia, ha esigenze specifiche. Ad esempio, richiede un terreno ben drenante e non necessita di annaffiature troppo frequenti. Troppa acqua dentro e intorno alle radici di una cicade (nota anche come piedi bagnati) può portare molto rapidamente alla putrefazione delle radici e alla morte delle piante. Pertanto, è meglio sbagliare sul lato più secco piuttosto che innaffiare accidentalmente l'albero.

Sebbene troppa luce solare diretta possa bruciare le foglie, specialmente nei climi caldi, le palme da sago godono di molta luce solare indiretta, che aiuterà ad accelerare la loro velocità di crescita simile a una tartaruga. Inoltre, non si preoccupano dell'umidità, quindi un luogo caldo e ben illuminato in un giardino d'inverno, una veranda o un davanzale soleggiato sarebbe l'ideale, suggerisce Better Homes & Gardens.

La concimazione delle palme da sago è necessaria se si vuole favorire la fioritura, che avviene in tarda primavera. Tuttavia, solo le palme da sago mature producono fiori, il che significa potenzialmente attendere 15 anni prima di vedere i risultati.

Le piante di palma da sago sono tossiche?

Piccola margherita/Shutterstock

Come affermato in precedenza, le palme da sago sono estremamente tossiche. Sebbene alcune culture utilizzino la farina di sago per il cibo, la pianta subisce un'ampia lavorazione per rimuovere le tossine prima che possa essere ingerita. Dengarden osserva che mentre tutte le parti della palma da sago sono tossiche, le tossine sono particolarmente potenti nei semi.

Le palme da sago non sono solo tossiche per l'uomo; sono tossici anche per gli animali domestici. Come spiegato da Pet Poison Helpline, la tossina attiva nelle palme da sago è la cicasina, che può portare a insufficienza epatica negli esseri umani, nei cani e nei gatti. I sintomi sono generalmente visibili da 15 minuti fino a diverse ore dopo il consumo. Problemi al sistema nervoso centrale e grave insufficienza epatica possono verificarsi entro due o tre giorni. Sfortunatamente, il tasso di sopravvivenza per gli animali è solo del 50% circa anche quando vengono somministrate immediatamente cure mediche.

Detto questo, Dengarden afferma che molti cani hanno vissuto illesi con più palme da sago nel giardino per tutta la vita. Forse a causa della natura spinosa della pianta, hanno appena imparato a starne alla larga. Tuttavia, dovresti sempre prendere precauzioni per proteggere i tuoi animali domestici.

Come rinvasare le piante di palma da sago

Grumpy Cow Studios/Shutterstock

A causa del lento tasso di crescita associato alle cicadee, la maggior parte dei giardinieri, incluso l'esperto di piante da appartamento, consiglia di rinvasare solo ogni tre anni circa.

Martha Stewart ha rinvasato alcune palme da sago nella sua fattoria nello stato di New York nel luglio 2020 e ha dato questo consiglio passo dopo passo su come spostare le palme da sago dai contenitori più piccoli a quelli più grandi. Per prima cosa, allenta delicatamente la zolla dal suo contenitore, in modo che possa essere rimossa facilmente, e controlla il terreno e le radici per eventuali parassiti, danni o marciume. Districa le radici che si sono legate prima di fare diversi tagli nella zolla per garantire una nuova crescita (senza farlo, le radici torneranno rapidamente alla loro vecchia forma contorta). Quindi, posiziona un po 'di terreno leggermente sabbioso e ben drenante alla base del nuovo vaso, insieme ad un buon fertilizzante. Metti la palma da sago al centro del vaso e riempi lo spazio circostante con terriccio più ben drenante. Infine, inumidisci il terreno e controlla attentamente fino a quando la pianta rinvasata non si ristabilisce.

Come usare il fertilizzante con le piante di palma da sago

Marc Kirouac/Shutterstock

Le palme da sago generalmente crescono bene senza fertilizzanti, ma per prosperare veramente e produrre fiori, avranno bisogno di un po' di concimazione. Anche le palme da sago coltivate in contenitore beneficeranno di un'alimentazione occasionale, a seconda del tipo di fertilizzante utilizzato. Secondo l'Home and Garden Information Center, le cicadee devono essere nutrite regolarmente durante la stagione di crescita. Rispetto ad altre piante, le palme da sago richiedono più magnesio nel loro fertilizzante e più micronutrienti rispetto alla maggior parte delle erbe o dei fiori tipici.

La parola che meglio descrive le palme da sago è lenta. Ciò vale anche per i loro fertilizzanti. Come notato da Plant Care Today, la scelta di un fertilizzante a lenta cessione è fondamentale quando si coltivano le cicadee, così come uno con un rapporto 12-4-12-4, che si riferisce alla quantità di azoto, fosforo, potassio e magnesio nel mangime . Un equilibrio di micronutrienti eviterà anche eventuali carenze di manganese, che possono far ingiallire e appassire le foglie delle palme da sago. Quando usi il fertilizzante a lenta cessione consigliato, dovrai somministrarlo solo ogni tre mesi per dare una spinta alla tua palma da sago.