Seleziona una pagina

Tanya Sid/Shutterstock di Adrianna MacPherson / 1 novembre 2021 11:25 EDT

Supponiamo che tu stia intraprendendo una ristrutturazione della cucina ed è ora di rinnovare i tuoi piani di lavoro. A parte forse gli armadietti, i piani di lavoro sono uno dei maggiori punti focali della cucina e possono conferire allo spazio una nuova sensazione di freschezza. Dopo un'attenta considerazione di tutti i diversi tipi di controsoffitti sul mercato, scegli di andare con un controsoffitto da macellaio. Mentre i materiali particolari vanno e vengono fuori moda, i banconi da macelleria sono rimasti popolari nel corso degli anni grazie al loro fascino senza tempo e all'estetica calda. La bellezza naturale del legno si abbina a molti colori e materiali diversi, rendendo i controsoffitti dei blocchi da macellaio relativamente facili da abbinare agli armadi e ai pavimenti esistenti. Stanno benissimo con qualsiasi cosa, dai design delle cucine bianche alle cucine interamente in legno.

Tuttavia, come per qualsiasi aspetto di rimodellamento, ci sono diverse cose da considerare prima di premere il grilletto. Quale tipo di legno da macellaio sarebbe esteticamente più adatto alla tua cucina? Come vuoi che le assi di legno siano disposte sul tuo piano di lavoro? Devi considerare particolari esigenze di manutenzione? Oppure, come suggerisce di ipotizzare Southern Living, vuoi incorporare diversi materiali per il piano di lavoro in diverse aree della tua cucina? Ad esempio, puoi usare il blocco da macellaio solo sull'isola della tua cucina e il quarzo ovunque. Se il tuo cuore è fissato sui controsoffitti del macellaio, ecco alcune cose utili da sapere prima di effettuare l'acquisto. Dopotutto, deve essere la soluzione giusta per te e il tuo spazio.

1. Gli stili di costruzione disponibili

Rompere i muri/Shutterstock

Quando si tratta dei tipi di ceppi disponibili, una delle cose chiave da considerare è lo stile di costruzione. Ha un grande impatto sull'aspetto generale dei controsoffitti, quindi ti consigliamo di valutare attentamente le tue opzioni. Ogni stile ha i suoi pro e contro, ma alla fine è semplicemente una questione di preferenza. Come spiega Remodelista, ci sono tre controsoffitti di base del blocco da macellaio: grana fine, grana del bordo e grana frontale. Lo stile descrive in dettaglio come è composta la superficie del blocco da macellaio e come è disposto il legno.

La grana del bordo viene creata utilizzando, come suggerisce il titolo, i "lati" delle tavole. Lunghe assi di legno sono posizionate sui lati e unite insieme, creando un piano di lavoro composto dai bordi. Le linee lunghe e continue delle assi di legno possono aiutare a creare l'illusione della lunghezza, che può essere un vantaggio nelle cucine più piccole. Questa è l'opzione più economica delle tre. La grana frontale è l'opposto, con una superficie creata dalla posa di tavole piatte per listoni larghi. Anche se può essere sbalorditivo visivamente, questo stile può essere un po' più suscettibile ai segni se usi il piano di lavoro del blocco del macellaio come tagliere. Infine, la venatura di testa viene creata disponendo piccoli blocchi presi dall'estremità di ogni tavola, creando un aspetto caratteristico, quasi a scacchiera. Questa è l'opzione più costosa delle tre.

2. I colori disponibili

Alyona Tec/Shutterstock

Sebbene non ci siano tante opzioni di colore per i blocchi da macellaio come per altri materiali come piastrelle o pietra, c'è ancora una varietà impressionante, che può mostrare la bellezza del legno naturale. Quando si sceglie il colore, è necessario prima considerare il tipo di legno. Come spiega Country Living, puoi scegliere tra opzioni come acero, quercia, ciliegio, acacia, teak, noce e altro ancora. Il prezzo e la densità variano da tipo a tipo, con l'acero che è l'opzione più densa e quindi una delle più durevoli. È anche una delle opzioni più convenienti, mentre il ciliegio e il noce sono più costosi. Ogni legno ha una tonalità naturale, come la caratteristica tinta rossastra che si trova nel legno di ciliegio americano o i toni caldi e ricchi del noce.

La colorazione è anche un'opzione se si decide di optare per un taglio più economico o si stanno rifinendo vecchi ripiani da macelleria e si desidera un aspetto diverso. Prima di colorare, Home Depot consiglia di preparare i piani di lavoro riempiendo crepe e cuciture, levigando e condizionando la superficie. Quindi puoi spazzolare il colore della macchia che preferisci. La maggior parte delle macchie di legno sono disponibili in tonalità che imitano i colori che si trovano nel legno naturale, quindi puoi potenzialmente imitare l'aspetto di un legno di fascia alta a un prezzo più conveniente usando la macchia.

3. Investimento medio

Andrey_Popov/Shutterstock

Come con qualsiasi materiale, la fascia di prezzo per l'installazione di controsoffitti da macellaio nella tua cucina dipenderà fortemente dai materiali esatti che selezioni e c'è una discreta variazione. Ma scegliere l'opzione più economica potrebbe non essere un investimento saggio. Fai attenzione quando guardi i controsoffitti del macellaio nella fascia più bassa dello spettro dei costi, anche se sei un acquirente attento al budget. Come riporta Architypes, ci sono alcuni negozi di grandi dimensioni come IKEA dove puoi trovare controsoffitti "macellaio" per un minimo di $ 10 per piede quadrato. Tuttavia, quei controsoffitti sono probabilmente realizzati in truciolare con impiallacciatura di legno piuttosto che in vero legno. Se stai cercando un vero macellaio, non vuoi farti ingannare da quei materiali. All'estremità opposta dello spettro, se selezioni un legno esotico o qualcosa di artigianale che è stato preparato da un artigiano locale piuttosto che da un produttore più grande, potresti guardare un prezzo fino a $ 200 per piede quadrato.

Secondo Home Advisor, il costo medio sarà compreso tra $ 40 e $ 100 per metro quadrato, che include sia il prezzo dei materiali che il prezzo dell'installazione. Ci sono sicuramente altri elementi che possono aumentare il prezzo, come tagli personalizzati o sezioni per adattarsi a una determinata disposizione della cucina. Tuttavia, il prezzo medio ti darà un punto di partenza che puoi utilizzare per calcolare l'intero progetto.

4. Pro dei controsoffitti del macellaio

eldar nurkovic/Shutterstock

Ci sono molti vantaggi per i controsoffitti da macellaio, il primo dei quali è il suo fascino duraturo. Come spiega O'Hanlon Kitchens, Inc., il legno è un materiale che non passa mai di moda e, se vuoi aggiornare la tua cucina in futuro, puoi sempre colorare i ripiani di un colore diverso. Non dovrai sventrare la cucina e sostituire tutto come faresti con un diverso tipo di piano di lavoro. Ciò significa che non rimarrai bloccato con un materiale che sembra irrimediabilmente obsoleto 10 o 15 anni lungo la strada.

Sebbene non siano durevoli come il quarzo o il marmo, i controsoffitti del macellaio sono relativamente facili da riparare in caso di usura. Se col passare del tempo vedi graffi, intaccature o macchie, puoi carteggiare i danni durante la normale manutenzione. Oppure, se è già abbastanza brutto, puoi anche considerare di rifinire i controsoffitti per ottenere una superficie nuova di zecca. Inoltre, non devi preoccuparti di particolari gruppi alimentari come gli agrumi, che possono devastare alcuni controsoffitti in pietra, come dice Hunker.

I proprietari di case attenti all'ambiente saranno anche felici di sapere che il macellaio è un'opzione sostenibile. Al contrario, granito e marmo sono risorse non rinnovabili che richiedono molta energia e risorse per essere estratte, secondo QPC & C, una società di geometri.

5. Contro dei controsoffitti del macellaio

FotoHelin/Shutterstock

Una cosa fondamentale da considerare con i controsoffitti del macellaio è la loro sensibilità all'umidità e all'acqua. Come spiega Bob Vila, l'esposizione all'umidità può causare la deformazione, la macchia, la raccolta di germi o persino la formazione di muffe. Dovrai prestare attenzione ad aree come il lavandino e tenere d'occhio lo stendibiancheria e lo stendibiancheria. Non vuoi che l'umidità rimanga per lunghi periodi sui tuoi ripiani.

Inoltre, sebbene il ceppo da macellaio sia facile da pulire, richiede una manutenzione regolare. Remodelista suggerisce di oliare i piani di lavoro una volta ogni sei mesi per evitare che si secchino. Tuttavia, questa è solo una regola generale. Se sei un cuoco devoto che trascorre molto tempo in cucina, potrebbe essere necessario rifinire i ripiani più spesso.

Infine, se ti piace cucinare costantemente pasti abbondanti, desideri piani di lavoro il più intuitivi possibile o banconi che non richiedono molta cura, i banconi da macellaio potrebbero non essere adatti a te. Il legno non è resistente al calore, il che significa che non puoi semplicemente appoggiare una pentola o una padella calda direttamente sul piano di lavoro come faresti con alcune superfici in pietra. Ti consigliamo di avere un sottopentola o un tappetino sotto per proteggere il piano di lavoro.

6. Quanto dura il blocco del macellaio?

FotoHelin/Shutterstock

I nuovi piani di lavoro possono essere piuttosto un investimento, soprattutto se si dispone di una grande cucina con molto spazio sul ripiano. Quindi, vuoi assicurarti di scegliere un materiale che non dovrai sostituire in cinque o anche 10 anni. Fortunatamente, il ceppo da macellaio è un materiale incredibilmente resistente che resisterà alla prova del tempo con una cura e una manutenzione adeguate.

Secondo Hardwood Lumber Company, i blocchi da macellaio possono durare circa 20 anni. Tuttavia, quel numero potrebbe essere un po' prudente. How to Look at a House , un blog di ispezione domestica, afferma che i contatori di macelleria possono durare fino a 60 anni se sono ben curati e adeguatamente mantenuti. Chiunque abbia mai ammirato l'aspetto logoro e accogliente dei controsoffitti del blocco del macellaio in un cottage o in una vecchia proprietà sa quanto possa essere vero. Inoltre, la capacità unica dei banchi da macellaio di essere levigati o rifiniti significa che puoi rinfrescarne l'aspetto ogni volta che ne hai bisogno.

Nel complesso, se la longevità è una delle tue priorità quando si tratta di controsoffitti, il blocco del macellaio potrebbe essere un forte contendente. Con un po' di TLC, potrebbe benissimo sopravvivere al tuo tempo in una casa.

7. Di che tipo di pulizia e manutenzione ha bisogno?

TabitaZn/Shutterstock

Quindi, ora sai che i controsoffitti del macellaio richiedono un certo grado di manutenzione per durare correttamente. Tuttavia, potresti non essere sicuro di cosa ciò comporti. Non preoccuparti, ci sono solo alcune semplici cose da ricordare per mantenere i tuoi piani di lavoro fantastici per decenni. Prima di tutto, non lasciare che macchie o schizzi fastidiosi rimangano troppo a lungo. Homes.com avverte che le macchie potrebbero potenzialmente penetrare nel legno, quindi pulisci rapidamente eventuali fuoriuscite. Per pulire i piani di lavoro, Build Direct suggerisce di lavarli con detersivo per piatti e acqua calda e di rimuovere tutta l'umidità con un panno in microfibra. Per disinfettare il legno è sufficiente utilizzare del semplice aceto bianco.

In termini di manutenzione, oltre alla semplice pulizia quotidiana, ti consigliamo di lubrificare periodicamente i piani di lavoro in modo che il legno non si spezzi o si scheggi a causa della secchezza. Anche se ci sono molti prodotti che faranno il tuo lavoro, assicurati di aver selezionato un olio per uso alimentare che funzioni bene con il blocco da macellaio, come un olio minerale o olio di noci. In alternativa, se preferisci che i tuoi piani di lavoro abbiano un po' più di lucentezza, potresti voler utilizzare anche un balsamo contenente cera d'api.

8. La storia del macellaio

Maria Dryfhout/Shutterstock

Spesso può essere utile o semplicemente interessante saperne di più sull'uso di un particolare materiale o superficie. Certo, hai visto splendide foto di cucine ben progettate con piani di lavoro in blocchi di macelleria che brillano alla luce del sole naturale, ma sai qual è la storia dietro questo particolare materiale? Come spiega McClure Block, il blocco da macellaio era originariamente un piano di lavoro utilizzato per la lavorazione della carne. Poiché univa insieme una varietà di robusti pezzi di legno, il blocco poteva resistere più all'usura dei coltelli rispetto a una semplice lastra di legno. L'industria dei controsoffitti da macelleria iniziò negli anni '70 dell'Ottocento, con due società del Midwest che producevano la maggior parte dei pezzi. Queste aziende hanno lentamente perfezionato il processo di trasformazione del legno in controsoffitti durevoli. Inizialmente, usavano tronchi di sicomoro e poi si sono evoluti nell'uso di strisce di acero snodate.

Se stai cercando di mantenere i tuoi controsoffitti in ottime condizioni per decenni, ti consigliamo di evitare di prendere una pagina dai libri di storia e di tagliare il cibo direttamente sul piano di lavoro. Anche se puoi usare i tuoi piani di lavoro come tagliere, se necessario, può ridurne la longevità. Per evitarlo, tieni in giro un tagliere da macellaio per intagliare tutte le tue creazioni carnivore.