Seleziona una pagina

Frazer Harrison/Getty Images di Kirstie Bingham / Aggiornato: 28 febbraio 2022 10:52 EDT

Niente è più iconico in relazione alla vita strana e talvolta bizzarra del defunto Michael Jackson del suo Neverland Ranch. Ha acquistato il ranch della California nel 1988 per una cifra stimata di 17 milioni di dollari, riporta il New York Times, e lo ha chiamato Neverland per via del suo amore per Peter Pan e per la storia del ragazzo che non è mai cresciuto. Era un titolo appropriato per la proprietà che Jackson ha poi trasformato nella fantasia di un bambino, in fase di ristrutturazione che è costata fino a $ 35 milioni, riferisce SmoothRadio.com.

Tuttavia, nel corso degli anni, sono emerse storie sui molti oggetti strani che Jackson ha raccolto a Neverland durante i 15 anni in cui ha vissuto lì, con molti venuti alla luce durante le indagini sulle accuse di abusi sessuali e la successiva incursione a Neverland, nonché attraverso oggetti presi per un'asta annullata del 2009 dei suoi averi nell'Isola che non c'è.

Non sorprende che la casa dei sogni di Jackson fosse costosa da mantenere, ha osservato il New York Times, con spese annuali di oltre $ 5 milioni, che hanno contribuito ai problemi finanziari del musicista più avanti nella sua vita. Quando la proprietà è stata venduta all'investitore Robert Burke nel 2020, era deteriorata in modo significativo e la maggior parte delle sue decorazioni e collezioni erano state rimosse o vendute, secondo SmoothRadio.com.

Diamo un'occhiata al Neverland Ranch nel suo periodo migliore, comprese le cose più bizzarre che esistevano nella proprietà durante la vita di Michael Jackson lì.

Michael Jackson ha trasformato il parco dell'Isola che non c'è in un parco a tema

Tim Mosenfelder/Getty Images

La proprietà era stata originariamente chiamata Zaca Laderas Ranch, riporta Fancy Pants Homes, e, dopo averla acquistata, Michael Jackson iniziò immediatamente a trasformarla in un parco divertimenti completo, con una grande ruota panoramica e una giostra a grandezza naturale, scrive Park World . Tra le tante giostre c'era un piccolo ottovolante per bambini, chiamato Turtle Train; un giro in autoscontro con 20 auto; e una pista di go-kart (tramite SmoothRadio.com).

Molte delle giostre in stile carnevalesco erano enormi. C'era un giro di Zipper, che secondo Amusement Today è alto 80 piedi, con 12 auto che ruotano e si ribaltano. Lance Brown, che è stato il manager del ranch dal 1989 al 1993, ha detto a Park World che a Jackson piaceva particolarmente quella corsa. "Il preferito più personale di Michael Jackson era il 'Chance Zipper'", ha detto. "Michael amava girare in alto fino a tre volte se lo colpiva nel modo giusto."

C'era anche un Wave Swinger di Zierer, dove i cavalieri si siedono sui sedili e vengono fatti oscillare su e giù, e un Sea Dragon, una grande nave pirata che oscilla avanti e indietro come un pendolo alto nell'aria.

Dopo che Jackson ha lasciato il ranch, molte delle giostre, tra cui Wave Swinger e Zipper, sono state acquistate dai proprietari di giostre. Alcuni si trovano in parchi fissi come Coney Island e Beech Bend Park a Bowling Green, nel Kentucky, mentre altri hanno girato il paese in occasione di fiere statali e di contea (tramite Los Angeles Times).

C'erano più treni sulla proprietà

Getty Images

Insieme alle giostre del parco divertimenti, c'erano anche tre diversi binari del treno al Neverland Ranch. Quello più grande era un treno a grandezza naturale che correva intorno all'intera proprietà. Presentava un motore a vapore Crown, dal nome della madre di Michael Jackson, Katherine, nonché un vagone del carbone e autovetture. Aveva anche una propria stazione ferroviaria, costruita nello stile dell'edificio della stazione ferroviaria di Disneyland, che fu completata nel 1994. Un grande orologio era presente sulla collina di fronte alla stazione, con il nome Neverland scritto sopra di esso in fiori e piante (tramite il New York Times).

Il secondo treno era un binario lungo un miglio che correva intorno alle aree del parco di divertimenti, scrive Park World, con una locomotiva elettrica CP Huntington di piccole dimensioni e più carrozze passeggeri. Piccole fermate della stazione erano disseminate lungo il binario per lo sbarco delle persone.

Il treno più piccolo è stato realizzato su misura in Germania nel 2001 dalla Elektro-Mobiltechnik, destinato ai bambini di Jackson, e aveva circa 40 piedi di binari, riferisce Bloomberg. Quel treno è stato venduto da Jackson a un collezionista di cimeli inclusi i binari, i vagoni e tutte le attrezzature, ma è stato successivamente rivenduto all'asta nel 2018 per $ 30.000 (tramite GWS Auctions).

Neverland Ranch aveva anche uno zoo privato

Youtube

A causa del suo status di celebrità, era molto difficile per Michael Jackson andare in luoghi pubblici come lo zoo, quindi ne ha creato uno per se stesso a Neverland. Ha costruito una grande casa dello zoo sul terreno e l'ha riempita di animali esotici, tra cui un elefante, quattro giraffe, due tigri, alpaca, rettili e grandi uccelli (come pappagalli e are), tramite TMZ. Alcuni hanno sostenuto in retrospettiva che le gabbie non sembravano soddisfare standard accettabili, in particolare per le creature selvatiche più grandi.

C'erano anche diversi tipi di scimmie, The Washington Post note, inclusi oranghi e babbuini, il più noto dei quali era Bubbles, lo scimpanzé domestico di Jackson. Bubbles viveva all'interno del Neverland Ranch, secondo The Mirror, dormendo in una culla e mangiando a tavola. In effetti, Jackson ha affermato che lo scimpanzé era addestrato al gabinetto. Bubbles è stato spesso visto vestito con abiti per bambini e ha persino partecipato agli MTV Movie Awards del 1994 in uno smoking da scimpanzé. Quando aveva 4 o 5 anni, andò in tournée con Jackson in Giappone, dove si esibì nel moonwalk (via CNN). Quando è cresciuto, tuttavia, Bubbles è diventato troppo forte per essere gestito ed è stato portato in un santuario per animali in Florida, e la proprietà di Jackson paga ancora le sue spese.

La casa conteneva molti santuari al Re del Pop

Samir Hussein/Getty Images

In quanto cosiddetto re del pop, sembra appropriato che Jackson avesse un trono e lo ha fatto! La sedia dipinta d'oro presentava una tappezzeria rossa circondata da intagli decorati di una corona, spade, leoni, cavalli e altri abbellimenti, e Jackson apparentemente la teneva nella sua camera da letto (tramite Architectural Digest).

La sua camera da letto ha anche continuato forse il pezzo di decorazione più strano al Neverland Ranch (e questo la dice lunga): una versione de "L'ultima cena" di Leonardo da Vinci, con Jackson al posto di Gesù, circondato dai "discepoli" Abraham Lincoln, John. F. Kennedy, Thomas Edison, Albert Einstein, Walt Disney, Charlie Chaplin, Elvis Presley e Little Richard, riporta Tutz Tutz. Era una delle tante opere dipinte per Jackson dall'artista Nate Giorgio.

Quello non era l'unico dipinto strano né l'unico a ritrarlo come un santo, un cavaliere o un reale che Jackson si era commissionato. Uno raffigurava il musicista in abito da cavaliere con Bubbles, appeso in un angolo del soggiorno dell'Isola che non c'è. C'erano anche due murales di 15 piedi nella stazione ferroviaria, uno raffigurante Jackson come un cavaliere con ali d'angelo e un altro con lui circondato da bambini e cherubini (tramite The Orange County Register). Aveva anche un dipinto di se stesso in costume.

Insieme ai dipinti auto-esaltanti, Jackson ha anche conservato diversi stampi in cera del proprio viso e la versione robotica della sua testa dal film "Moonwalker", riporta Business Insider.

Michael Jackson era ossessionato dai gadget

Youtube

Anche prima che iniziasse ad abusare dell'anestetico per via endovenosa propofol per addormentarsi, causa della sua morte nel 2009, Michael Jackson aveva altre strane abitudini del sonno. Uno che gli è valso molta notorietà è stato il suo uso di una camera iperbarica personale che aveva installato a Neverland, riferisce The Sun. Le camere iperbariche creano un ambiente pressurizzato di ossigeno puro per curare ferite, ustioni e infezioni, scrive la Mayo Clinic. Tuttavia, sebbene Jackson ne avesse effettivamente uno, non era per dormire fino a tardi. Adrian Garay, CEO e presidente di Hyperbaric Modular Systems (HMS), ha confermato a DailyMailTV che, nel 1994, Jackson "ha espresso interesse ad avere la sua camera personale" e ne aveva uno installato a Neverland. "Michael non ha dormito nella camera poiché ciò avrebbe causato tossicità da ossigeno nel corpo e sarebbe morto", ha detto Garay. "Invece probabilmente ha usato la camera a casa per una o due ore alla volta per motivi di salute."

Non tutta la tecnologia in casa era legata al sonno. Insieme a una sala giochi completa nella casa della piscina, riporta Business Insider, Jackson aveva anche un gioco di simulazione di volo SEGA con una configurazione completa, inclusa una barriera di sicurezza e una stazione di servizio (tramite The Guardian). Gli piacevano anche i gadget da cucina e aveva una macchina per caffè espresso Brevetti Gaggia personalizzata, riccamente decorata in cromo e ottone, con una targa incisa "Neverland" e sormontata da un'aquila (nella foto sopra). C'era anche un bollitore per il tè a forma di treno con ruote mobili.

Neverland conteneva diverse stanze nascoste

Oggi/NBC

Michael Jackson era comprensibilmente preoccupato per la propria sicurezza, soprattutto dopo aver avuto più stalker e persino aver ricevuto alcune minacce di morte durante la sua lunga carriera, per non parlare di essere perseguitato dai paparazzi. Insieme a importanti serrature sulla porta della sua camera da letto, scrive The Express, aveva una stanza sicura nascosta installata nell'armadio della sua camera da letto. Quando la polizia ha fatto irruzione nell'Isola che non c'è prima del processo del 2003, la stanza era piena di oggetti, inclusa una foto firmata di Macaulay Culkin con la scritta "Non lasciarmi solo in casa!" un riferimento al ruolo da protagonista di Culkin nel film "Home Alone" (via The Sun). C'era anche un fingerpainting fatto da un giovane Culkin. La stanza era ingombra di bambole, giocattoli vintage, servizi da tè, libri, riviste (comprese alcune per adulti), un letto e un gabinetto, riporta Hollywood Life.

C'era anche una serie di campanelli che suonavano quando qualcuno si avvicinava alla porta della sua camera da letto. Durante il processo, Culkin ha ricordato (tramite Vanity Fair): "C'era una specie di passerella, dove se qualcuno si stava avvicinando alla porta, sarebbe stato un po' come 'ding-dong, ding-dong'".

Michael Jackson aveva una vasta collezione di automobili e giocattoli di grandi dimensioni

Photoshot/Getty Images

Michael Jackson diceva spesso di non aver avuto un'infanzia vera e propria, avendo trascorso gran parte di essa in tour esibendosi con i Jackson Five da quando aveva 5 anni. Così, al Neverland Ranch, ha cercato di reclamare parte di quell'infanzia, godendosi una vasta collezione di giocattoli su larga scala.

Nella sala giochi c'era un cavallo da sella (come si trova fuori da un negozio di alimentari un tempo) e un certo numero di macchinine guidabili, tra cui una mini Dodge Viper decorata con i personaggi di "I Simpson" (tramite Hot Cars). . C'era anche una macchina da indovino a grandezza naturale, intitolata "Grandmother's Predictions" (tramite The Guardian) e una replica su larga scala di un castello. Il deposito di giocattoli da collezione di Jackson includeva tricicli vintage, una serie di cavalli a dondolo in legno e un certo numero di locomotive in scala.

Aveva anche una vasta collezione di auto insolite, riferisce Hot Cars, tra cui una Cadillac Fleetwood d'epoca utilizzata nelle riprese di "Driving Miss Daisy" e una carrozza elettrica trainata da cavalli dalla Montana Carriage Company. La collezione includeva una replica verde del Detamble Model B del 1909 (nella foto sopra) che avrebbe guidato per il ranch e una GMC High Sierra del 1986 adattata come camion dei pompieri.

C'era anche un cinema privato a Neverland

Youtube

Michael Jackson era un grande fan di Hollywood, quindi ha senso che uno degli annessi più estesi del Neverland Ranch fosse il cinema. Comprendeva circa 50 posti a sedere, due sale di proiezione private e una piccola area scenica. Il cinema aveva anche una lobby con un'area di concessione completamente rifornita (tramite il New York Times). C'erano una serie di diorami animatronici nell'atrio, inclusa una scena di "Pinocchio" e un'altra di Cenerentola.

Anche l'amore di Jackson per Peter Pan era evidente, con un altro diorama di Peter che vola con Wendy, John e Michael e un poster del film "Peter Pan" a grandezza naturale. In effetti, aveva una collezione di oggetti a tema Peter Pan in tutta l'Isola che non c'è, tra cui un carrello da golf con l'immagine di Jackson mentre Peter Pan dipinto sul cofano, riporta il New York Times, e una scena del film d'animazione Disney con Peter, Capitan Uncino e Campanellino raffigurati nelle travi della stazione ferroviaria. Possedeva anche una copia del 1911 del libro "Peter Pan" dell'autore originale della storia, JM Barrie.

Michael Jackson era un appassionato collezionista di cimeli di Hollywood

Laura Cavanaugh/Getty Images

Michael Jackson possedeva anche una collezione di figurine di personaggi cinematografici su larga scala, incluso un Superman di grandi dimensioni, osserva The Guardian. Aveva anche un certo numero di personaggi di Star Wars, tra cui Darth Vader, C3-PO, R2D2, Boba Fett, Yoda e Han Solo in carbonite.

Alcuni dei suoi oggetti di grandi dimensioni erano regali, come un colorato carretto dei gelati regalatogli da Elizabeth Taylor con "Neverland Valley" dipinto sul lato, secondo Business Insider. Ma altri sono stati acquistati all'asta, come l'Oscar al miglior film per "Via col vento" che ha acquistato nel 1999 per $ 1,5 milioni.

Jackson ha raccolto altri cimeli cinematografici, tra cui un prototipo di testa ET e i guanti "Edward Mani di Forbice" indossati da Johnny Depp nel film con lo stesso nome, osserva Business Insider. Il Los Angeles Times ha riferito che c'era un'intera stanza dedicata a Shirley Temple, incluso un suo ritaglio a grandezza naturale. C'erano anche oggetti rari, come "Il mago di Oz", jack-in-the-box, uno per ogni personaggio principale, e statue e figurine di persone reali, tra cui Marilyn Monroe, Bruce Lee ed Elvis (tramite New York Daily News ).

La sua passione per la Disney era evidente in tutto il ranch e aveva una serie di oggetti da collezione, da un diorama di Biancaneve e i sette nani che gli era stato regalato dal cast di Disneyworld a una replica del burattino di Pinocchio e una vasta collezione di Disney figurine e cimeli.

L'amore di Michael Jackson per i bambini era evidente al Neverland Ranch

Photoshot/Getty Images

L'amore di Michael Jackson per i bambini è stato mostrato in tutto il Neverland Ranch. C'erano molti dipinti che ritraevano Jackson circondato da bambini (tramite Rolling Stone), più statue di bronzo e dipinti di bambini che svolgevano varie attività e diversi cherubini ornamentali. Alcune delle statue erano fuori nel parco, mentre quelle più piccole erano all'interno della casa. E forse seguendo il tema "Peter Pan" c'erano statue di bambini fatati.

Tuttavia, alcuni degli oggetti con i bambini erano un po' più inquietanti. Il batacchio della porta mostrava due ragazzi che si baciavano, riporta Throwbacks, e c'erano statue di ragazzi seminudi. Ancora più strano, c'era una manciata di bambole a grandezza naturale in casa, vestite con abiti normali e posate in strane configurazioni. Uno era sdraiato sulla sedia del trono con i piedi per aria, osserva The Sun.