Seleziona una pagina

ESstock/Shutterstock di Brenda Letellier / 15 dicembre 2021 15:57 EDT

Adorabile e aromatica, la lavanda (Lavendula spp.) è un'erba terapeutica che è stata lodata per supportare il benessere del nostro corpo e della nostra mente da oltre 2.500 anni. Spesso applicata sotto forma di oli essenziali, saponi, detergenti e profumi, la lavanda è una pianta erbacea perenne versatile. Secondo High Country Gardens, lavanda, o lavare, parola latina che significa "lavare", ha origine nella parte occidentale del Mediterraneo. Gli antichi romani amavano particolarmente usare gli effetti calmanti della lavanda nelle loro routine di bagni e lavaggi. Non solo è amato nella cura della pelle, ma è anche un punto fermo nell'abbellimento e nel giardinaggio.

Notoriamente sinonimo della campagna francese, la lavanda generalmente cresce da 2 a 3 piedi di altezza e da 2 a 4 piedi di larghezza. È disponibile anche in alcune varietà con steli fioriti che mostrano vari colori, tra cui blu-viola, lilla, rosa e bianco. Perché piantare la lavanda? Questa erba storica è un alimento base del giardino. Secondo Gardening Know How, la lavanda è una pianta viola facile da coltivare se hai il giusto tipo di clima. Ha bisogno di essere in un ambiente arido, insieme a pieno sole e terreno ben drenato. E sebbene l'erba ami il calore del sole, non ama i climi umidi e il terreno eccessivamente umido. Se vuoi saperne di più su come piantare e coltivare la lavanda nel tuo giardino, continua a leggere!

Come usare la lavanda in giardino

Joanna Tkaczuk/Shutterstock

L'uso della lavanda in giardino è altrettanto sontuoso del suo profumo. Prendi in considerazione di piantare la tua lavanda nel cortile anteriore per aggiungere fascino al marciapiede o includerla nel tuo eclettico giardino di erbe aromatiche. In ogni caso, contribuirà al meraviglioso splendore del tuo paesaggio. La lavanda fiorisce principalmente in estate, il che è un vantaggio poiché è un repellente per zanzare naturale, come da Garden Design. Ha anche un aspetto squisito se collocato in vasi affascinanti o lungo bordi e passerelle. Ovunque tu decida di mostrarlo, il tuo spazio esterno trarrà beneficio dagli impollinatori naturali attratti dai suoi fiori viola, come le api e le farfalle (tramite American Meadows).

Dopo aver deciso dove piantare la tua lavanda, fai attenzione a quanto vicino la metti vicino ad altra vegetazione. Se metti il ​​tuo blu-viola vicino a una pianta che richiede più attenzione, allora uno di loro potrebbe finire in declino, osserva Gardening Know How. Ad esempio, le verdure richiedono più umidità nel loro terreno rispetto alla lavanda, quindi piantarle in una fioriera accanto alle verdure, piuttosto che nel terreno, sarebbe la cosa migliore. Se stai cercando compagni di piante per la lavanda, allora l'aster, l'echinacea, l'alito del bambino, il sedum e le rose resistenti alla siccità sono tutte ottime scelte.

Come coltivare la lavanda

Ganna Zelinska/Shutterstock

Prima di piantare la lavanda, determina in quale zona di rusticità delle piante USDA risiedi. La lavanda è più resistente nelle zone USDA da 5 a 8, secondo The Spruce. Il periodo migliore per piantare nelle zone da 1 a 6 (climi freddi) è la primavera o l'inizio dell'estate. Nelle zone più calde (da 7 a 10), piantare all'inizio dell'autunno. Le radici potranno stabilirsi durante l'umidità dei mesi invernali. Le migliori condizioni della lavanda includono aria calda e secca, terreno ben drenato e piena luce solare (da 6 a 8 ore). Quando si pianta la lavanda nel terreno, gli piace spazio per respirare. Distanzia le sezioni da 1 a 3 piedi l'una dall'altra, favorendo una buona circolazione dell'aria. Quindi, scava una buca profonda e larga il doppio della dimensione della zolla della tua lavanda. Il terreno deve essere moderatamente ricco e alcalino.

Non è necessario aggiungere del compost organico, ma un po' non ne scoraggerà la crescita (tramite Gardening Know How). In superficie, prova ad aggiungere pacciame, conchiglie, pietre o ciottoli di colore chiaro per aiutare a mantenere un'atmosfera secca per la tua pianta. Se stai piantando piantine di lavanda, usa preferibilmente un vaso di dimensioni più piccole. Poiché la lavanda ha radici poco profonde, la diffusione media del suo apparato radicale è di circa 8-10 pollici, secondo Southern Living. I semi si propagano lentamente, ma puoi piantarli in un terreno leggero nel tuo contenitore preferito. Mantieni lo sporco umido ma non inzuppato. Una volta che vedi emergere i germogli, posizionali in modo che ricevano molta luce solare.

Come prendersi cura della lavanda

Robert Przybysz/Shutterstock

Una volta che hai stabilito la tua lavanda, la pianta diventa ufficialmente a bassa manutenzione. È molto resistente alla siccità e non avrà bisogno di essere annaffiato così spesso come alcune delle altre piante da giardino. Innaffialo generosamente una volta ogni due o tre settimane entro il primo anno fino alla comparsa della fioritura, quindi una o due volte alla settimana fino all'autunno, secondo Farmer's Almanac . L'eccesso di acqua può portare al marciume radicale. Se piantata per seme, saprai che la tua lavanda è pronta per essere trapiantata quando raggiunge un'altezza di circa 3 pollici; questo potrebbe richiedere diversi mesi. Da lì, può crescere di diversi pollici all'anno. Cerca di fiorire nel secondo o terzo anno dopo il trapianto iniziale.

La potatura è una componente vitale per mantenere le dimensioni e la forma della tua lavanda. Tagliarlo a forma di cupola è l'ideale per la sua progressione. Inizia potando tutti i fiori morti, quindi taglia circa 1/3 del suo gambo. Con varietà a bassa crescita, taglia da 2 a 3 pollici sopra il punto in cui lo stelo cambia colore, consiglia The Spruce. Non tagliare mai fino alla base in legno; il legno di lavanda è fragile e non ricrescerà una volta tagliato. Pota entro il secondo anno dalla sua crescita e fallo una o due volte l'anno. E il fertilizzante? È richiesto poco o nessun fertilizzante. Troppo di esso ostacolerà il suo sviluppo generale. SF Gate suggerisce di utilizzare un fertilizzante a basso contenuto di azoto quando è coinvolto un terreno povero. Questo gli darà una spinta verso la fioritura in modo appropriato.

Varietà di lavanda

Jonathan Martindale/Shutterstock

Quando si pensa alla lavanda, possono venire in mente gli incantevoli campi della Provenza, della Francia o un bellissimo giardino all'inglese, ma ci sono più varietà di lavanda di quanto si possa pensare. Attualmente, ci sono oltre 45 diverse specie conosciute con oltre 450 varietà, secondo la United States Lavender Growers Association. Ecco cinque tipi principali di varietà di lavanda:

  • Lavanda inglese (Lavandula angustifolia) Conosciuta anche come lavanda comune, questa è la varietà più resistente al freddo (resistente nelle zone da 5 a 9). Originario del Mediterraneo, è particolarmente visto nei campi della Provenza.
  • Lavanda francese (Lavandula dentata) Originaria della Spagna orientale e meridionale, questa lavanda ha un profumo aromatico che ricorda il rosmarino. Fiorisce per la maggior parte dell'anno ed è resistente nelle zone da 8 a 9.
  • Lavanda portoghese (Lavandula latifolia) Chiamata anche Spike Lavender, questa lavanda del Mediterraneo occidentale ha una fragranza forte e pungente e ha un morbido colore lilla. Viene coltivato nelle zone da 6 a 8.
  • Lavandin (Lavandula x intermedia) Una lavanda ibrida che combina la fredda rusticità della lavanda inglese (Lavandula angustifolia) con il calore della lavanda portoghese (Lavandula latifolia). Sono adorabili da piantare in grandi quantità per bordure e siepi. Zone da 5 a 9.
  • Lavanda spagnola (Lavandula stoechas) Questa lavanda ha petali di fiori viola verticali unici con una caratteristica forma a pigna all'estremità. Viene spesso utilizzato per la produzione di oli essenziali. Conosciuto anche come French o Butterfly Lavender, è resistente nelle zone da 8 a 9.

La lavanda è tossica?

Marina Vassileva/Shutterstock

La lavanda è principalmente sicura per gli esseri umani da usare e ingerire quando appropriato, come nella cottura al forno. Questo include gli steli profumati. Tuttavia, non è consigliabile sorseggiare grandi quantità di olio di lavanda, soprattutto nei bambini piccoli. L'erba aromatica può avere un effetto più negativo anche su animali e animali domestici. La lavanda contiene un composto chiamato linalolo, un olio incolore classificato come monoterpenoide, secondo Healthy Paws. Il linalolo è considerato tossico per cani e gatti, ma nella lavanda stessa esistono solo piccole quantità di linalolo. I tuoi animali domestici hanno bisogno di consumare grandi quantità della pianta per farli ammalare. Tali sintomi possono includere gastrointestinale, perdita di appetito, febbre, addome gonfio e potenziale vomito. Questo è solo se i tuoi animali domestici hanno mangiato lavanda o pot-pourri. Se hanno ingerito olio essenziale di lavanda, in particolare i gatti, portali subito dal veterinario per un esame.

Per quanto riguarda l'aromaterapia, ci sono state segnalazioni secondo cui l'olio essenziale di lavanda può aiutare il tuo cane con ansia e depressione. Puoi usare l'olio localmente per la pelle irritata o aggiungendo alcune gocce di olio sul collare o sulla cuccia del tuo cane. Ricorda di utilizzare prodotti sicuri per gli animali domestici e di essere consapevole delle potenziali reazioni allergiche.

Come rinvasare la lavanda

Nuova Africa/Shutterstock

È tempo di rinvasare? Ogni anno, a fine inverno o all'inizio della primavera, è il momento migliore per rinvasare o trasferire la tua lavanda già stabilizzata. Scegli un altro contenitore ben drenante che sia leggermente più grande di quello attuale e rimuovi la pianta facendola scorrere delicatamente verso l'esterno. È preferibile un nuovo vaso che fornisca uno spazio accogliente per la zolla, dice The Spruce. Sebbene la lavanda in vaso richieda più acqua rispetto alle piante da giardino, un contenitore troppo grande inviterà l'umidità eccessiva e inevitabilmente ostacolerà la pianta. Innaffia sempre alla base della pianta, evitando il fogliame.

Puoi aggiungere fertilizzante in questo momento, se necessario. Incorpora 1 cucchiaio di fertilizzante o compost per tutti gli usi in pochi centimetri di terriccio, per SF Gate. Non tutta la lavanda può essere adatta per il trapianto, ma assicurati che il tuo genere sia ben fondato. Inoltre, se decidi di portare la tua lavanda in vaso in casa per l'inverno, assicurati che riceva ancora la giusta quantità di sole (da 6 a 8 ore).

Usi medicinali della lavanda

beton studio/Shutterstock

Ci sono infiniti vantaggi nell'avere la lavanda nel tuo giardino, dagli scopi estetici a quelli medicinali. Uno dei più popolari è l'aromaterapia. Puoi fare un semplice olio essenziale fai-da-te con la lavanda che hai piantato. Metti le foglie secche o fresche in un barattolo scuro con chiusura ermetica. Le fioriture fresche saranno più potenti. L'esperta paesaggista e scrittrice di orticoltura Marci Degman dice a eHow Food di raccogliere i fiori prima che sboccino completamente.

Da lì, riempi il barattolo con l'olio a tua scelta. Potrebbe essere olio di mandorle, avocado, oliva, semi d'uva, girasole o argan. Incorporate un olio alimentare se volete usarlo per cucinare e cuocere al forno. Infondere i fiori di lavanda, coprire e sigillare. Per ottenere la giusta quantità di essenza, togliere la lavanda dopo una settimana e sostituirla con nuovi rametti. Altrimenti, puoi lasciare riposare il barattolo per un paio di mesi, preferibilmente in un luogo caldo.