Seleziona una pagina

Wangkun Jia/Shutterstock di Adrianna MacPherson / 16 novembre 2021 14:27 EDT

Che tu li abbia ammirati di persona o semplicemente visto le foto di splendide case in altre aree del mondo, non si può negare che la casa in stile vittoriano è rimasta una delle preferite di molti nel corso dei decenni. Soprattutto se contrastate con le linee eleganti e le facciate minimaliste di molte proprietà moderne, le case in stile vittoriano si distinguono per i loro esterni spesso decorati, con molti dettagli architettonici accattivanti.

Prima di immergerti più a fondo nelle case in stile vittoriano, tuttavia, l'unica chiave da asporto è che "Victorian" in realtà non si riferisce a un singolo stile, come spiega piuttosto Rocket Homes, si riferisce alle case che sono spuntate durante il periodo in cui la regina Vittoria era in potere, da cui l'etichetta "vittoriano". Il suo regno durò diversi decenni, in particolare dal 1837 al 1901, e durante quel periodo ci furono alcuni stili importanti che divennero popolari. Dopotutto, se si pensa alla marcata differenza tra le case moderne della metà del secolo che sono spuntate negli anni '60 e le McMansions suburbane che erano così comuni negli anni 2000, ha senso che gli stili possano variare nel corso di oltre 60 anni. Tuttavia, nonostante le variazioni di stile, ci sono alcuni elementi che compaiono più e più volte durante quel periodo, rendendoli dettagli tipicamente vittoriani.

Ecco la tua guida completa alle case in stile vittoriano, da alcuni degli stili chiave e delle loro stranezze ai dettagli architettonici comuni e ai modi in cui puoi incorporare un piccolo tocco vittoriano, indipendentemente da quando è stata costruita la tua casa. Dopotutto, con le tendenze del design per la casa vintage che sono tornate alla grande negli ultimi anni, potresti voler aggiungere un tocco vittoriano al tuo spazio.

Stile chiave: la regina Anna

JNix/Shutterstock

Lo stile Queen Anne è forse quello più comunemente associato alle case in stile vittoriano e l'influenza di questo stile incombe ancora molto. Questo stile era particolarmente popolare tra il 1880 e il 1900, secondo Wentworth Studio, e molti fan dell'architettura penseranno immediatamente alle Painted Ladies, una fila di case decorate e colorate lungo una strada in pendenza a San Francisco che divenne una sorta di luogo di pellegrinaggio per entrambi appassionati di architettura e turisti per i loro esterni luminosi e accattivanti (tramite SF Travel). Tutti i fan delle sitcom degli anni '90 possono anche riconoscere queste proprietà distintive dalla loro apparizione nella cultura pop nello spettacolo "Full House".

Secondo Architectural Styles of America and Europe, alcune delle caratteristiche chiave di questo particolare tipo di casa vittoriana sono scandole modellate, finestre a bovindo, forme del tetto a falde ripide e una varietà di trame delle pareti, creando una facciata incentrata sull'eccesso e ornamento. Come spiega l'agente immobiliare, sono anche noti per aggiunte come torri, torrette e grandi portici avvolgenti.

Mentre c'era un certo stile di case Queen Anne che erano in giro all'inizio del 1700, secondo MyDomaine, lo stile che molti di noi conoscono sono le case in stile Queen Anne Revival che sono spuntate in tutta l'America e sono rimaste uno stile da sogno per molti amanti dell'architettura a causa di tutte le stranezze e gli ornamenti.

Stile chiave: italiano

Suzanne Tucker/Shutterstock

Se preferisci le tue case vittoriane con un po' più di moderazione in termini di ornamenti e dettagli decorativi, le proprietà in stile italiano potrebbero essere proprio gli spazi dei tuoi sogni. Secondo Old House Online, questo stile regnò sovrano all'inizio del periodo vittoriano, dal 1840 circa fino a dopo la guerra civile, rendendolo una scelta popolare prima che la mania della regina Anna prendesse il sopravvento.

Come suggerisce il nome, questo particolare stile architettonico trae ispirazione dalle proprietà delle ville italiane, portando una dose di Toscana in qualsiasi città americana. Incorpora ancora alcuni ornamenti e abbellimenti decorativi, con svolazzi come dettagli in ghisa sui balconi e sui portici o piccoli dettagli sulle cornici e sugli stipiti delle porte. A differenza delle curve e dei pendii ripidi di alcuni altri stili vittoriani, le case all'italiana avevano spesso linee piuttosto semplici, come spiega The Spruce, con caratteristiche architettoniche come torri quadrate e colonne intorno all'ingresso.

Lo stile era anche leggermente diverso all'interno, con planimetrie più flessibili che consentivano di utilizzare lo spazio in base alle esigenze del proprietario della casa. Inoltre, l'esterno delle case all'italiana era importante non solo per i dettagli architettonici sulla facciata che prendevano una pagina da quelle dolci colline toscane e dai paesaggi italiani, le case in stile italiano spesso presentavano un paesaggio organico che metteva in risalto la bellezza della natura.

Stile chiave: revival gotico

Tupungato/Shutterstock

Se adori assolutamente le strutture vittoriane che hanno un accenno di un'atmosfera spettrale, il tuo stile vittoriano preferito potrebbe essere il revival gotico. Secondo gli stili architettonici d'America e d'Europa, questo stile era più popolare tra il 1840 e il 1860, proprio all'inizio del periodo vittoriano. Questo stile è talvolta chiamato anche gotico vittoriano (tramite MasterClass).

Poiché questo particolare stile vittoriano prende ispirazione dalle strutture gotiche, alcune delle caratteristiche principali sono quelle che potresti trovare su strutture come le cattedrali gotiche, ti consigliamo di cercare cose come finestre ad arco acuto, un tetto con una pendenza ripida, finestre o archi e persino dettagli decorativi come le vetrate colorate. Sebbene l'architettura di queste case possa essere assolutamente sbalorditiva, in genere sono anche quelle che sembrano uscite da un film dell'orrore nelle ore serali, con solo alcuni inquietanti accenni di luce sparsi in tutto questo possono essere un vantaggio o un aspetto negativo, dipende dal tuo atteggiamento! Individuerai spesso questo stile architettonico in luoghi come chiese ed edifici universitari; per esempio, la famosa Cattedrale di San Patrizio a New York City e la Harkness Tower della Yale University sono entrambi edifici in stile neogotico, secondo la New World Encyclopedia.

Tuttavia, sebbene questo stile sia particolarmente maestoso quando espresso in grandi proprietà commerciali, ciò non significa che non si estendesse anche alle tendenze residenziali, ci sono molte case in questo stile che lasciano assolutamente a bocca aperta nel loro splendore.

Stile chiave: vittoriano popolare

Brennon Overton/Shutterstock

Un po 'più tardi nel periodo vittoriano intorno al 1880-1910, secondo Home Reference Folk il vittoriano era lo stile del giorno. A prima vista, potresti non raggruppare questo particolare stile architettonico con gli altri stili prevalenti nel periodo vittoriano perché è visivamente abbastanza diverso. Sì, ci sono alcuni accenni agli stili precedenti, con fregi e finiture ornate che spuntano qua e là, e il portico vittoriano per eccellenza che appare anche su molte di queste case.

Tuttavia, in generale, lo stile folk vittoriano era molto più semplice, con pochi abbellimenti aggiunti a strutture relativamente basilari. A differenza di molti altri stili architettonici vittoriani noti per l'asimmetria e le accattivanti aggiunte architettoniche come torrette o torri, le case vittoriane popolari erano tipicamente simmetriche e semplici, secondo The Craftsman Blog.

Il folk vittoriano offriva anche un'opzione più economica a molti aspiranti proprietari di case in quel periodo, poiché era molto più conveniente aggiungere abbellimenti prefabbricati a una semplice casa popolare comune nella regione piuttosto che erigere un ornato, completamente abbellito, imponente Struttura della regina Anna. Questo metodo di creazione di queste case significa anche che erano tutte davvero uniche, poiché il loro aspetto dipenderebbe dalle strutture esistenti disponibili in una regione, nonché dalle lavorazioni meccaniche, dalle modanature o dai rifiniture che il proprietario della casa ha selezionato per aggiornare la proprietà. chiunque apprezzi l'individualità e l'unicità nella propria casa.

Dettagli architettonici comuni

Spiroview Inc/Shutterstock

Mentre ogni particolare stile di casa vittoriana all'interno della categoria ha le sue particolarità e dettagli unici che lo distinguono dagli altri stili dell'epoca, ci sono alcuni dettagli architettonici comuni che compaiono più e più volte nelle case vittoriane. Mentre andremo più in dettaglio su alcune delle funzionalità chiave, ecco una rapida panoramica di alcune funzionalità a cui prestare attenzione.

Come spiega HGTV, le case vittoriane avevano spesso esterni in legno o pietra (ben lontani dai rivestimenti in plastica di oggi!), nonché superfici strutturate, come le tegole smerlate. L'esterno è stato molto abbellito, con finiture decorative che aggiungono molti dettagli accattivanti. In termini di struttura complessiva, la complessità è il fattore principale. Non solo la maggior parte delle case vittoriane erano da due a tre piani, ma presentavano anche dettagli asimmetrici, linee del tetto ripide ed elementi come finestre a bovindo o diverse aggiunte che aggiungono interesse visivo alla proprietà.

Questi dettagli architettonici contribuiscono in modo importante all'aspetto generale delle case vittoriane, conferendo loro un aspetto distintivo che i fan dell'architettura hanno agognato nei decenni da quando sono stati per la prima volta di moda. E, come bonus aggiuntivo, incorporare alcuni di questi dettagli in qualsiasi spazio può contribuire a dargli un po' di quell'atmosfera vittoriana, così puoi goderti quello stile particolare anche se non hai mai l'opportunità di vivere effettivamente in una casa costruita in quel periodo di tempo.

Dettagli architettonici chiave: finestre

PhotoMavenStock/Shutterstock

La facciata di molte proprietà dell'epoca vittoriana include spesso un'abbondanza di finestre, di tutte le forme e dimensioni, che evidenziano le varie caratteristiche architettoniche dell'esterno della casa e consentono alla luce naturale di permeare l'interno. Questo ritrovato amore per le finestre è in parte dovuto all'abolizione della tassa sulle finestre, avvenuta in epoca vittoriana, secondo Windows & More. In parole povere, l'eliminazione di un tipo di imposta sulla proprietà in cui il costo dell'imposta era determinato dal numero di finestre presenti su una struttura ha consentito di incorporare più finestre senza doversi preoccupare di un onere fiscale.

La varietà più comune di finestre che spuntavano in questo periodo era la finestra a ghigliottina, che ha cambiato il gioco perché presentava più pannelli di vetro su un binario anziché pannelli che si aprivano sui cardini. Le finestre a ghigliottina erano a quel punto uno degli stili più comuni, sono più simili al tipo di finestre che si trovano oggi su molte proprietà. Secondo lo specialista di finestre a ghigliottina, queste finestre consentivano una maggiore ventilazione e luce naturale nelle case, sempre un vantaggio per eliminare il soffocamento della casa.

I vittoriani erano grandiosi nel design delle finestre, con alcune finestre che si estendevano fino a 16 dimensioni dei vetri, cosa resa possibile dal vetro più resistente disponibile sul mercato, come spiega la Salisbury Joinery. La tendenza per abbellimenti e ornamenti si è diffusa anche nelle finestre, con vetri colorati o fantasia che a volte spuntano (tramite This Old House).

Dettagli architettonici chiave: finiture e altri ornamenti

Felix Lipov/Shutterstock

In un certo senso, gli ornamenti che si trovano all'esterno (e all'interno) delle case vittoriane imitavano lo stile vittoriano che si trova in tutto, dalla moda all'arredamento, secondo HGTV l'eccesso era il migliore e le bellissime decorazioni architettoniche come varie finiture e modanature erano molto richieste .

Le facciate delle case vittoriane spesso sfoggiavano elementi come mensole, che sono blocchi di legno che aggiungono un tocco di fascino a portici o grondaie, spesso con dettagli intagliati o smerlati, come spiega SF Gate. Gli abbellimenti architettonici come mandrini, chiavi di volta, persiane o modanature del cornicione mettevano in risalto la varietà di finestre che punteggiavano l'esterno della casa; timpano o bargeboard, che viene spesso chiamato colloquialmente rifinitura "pan di zenzero", aggiungeva un tocco decorativo a quasi tutte le linee rette della casa. Come dimostra questa vecchia casa, praticamente nessuna area dell'esterno di una casa vittoriana è sfuggita all'abbellimento, con finiture elaborate e altri dettagli che si estendono lungo la linea del tetto, accanto alle finestre, lungo i portici e in qualsiasi altro angolo nascosto della facciata.

Questo eccesso di dettagli architettonici non era dovuto solo alla moda, anche se probabilmente questo ha giocato un ruolo. Piuttosto, poiché la rivoluzione industriale ha portato progressi nei macchinari e in cose come le segherie a vapore, come spiega Brick and Batten, le attività precedentemente svolte a mano potrebbero ora essere completate in modo più efficiente ed economico. Ciò ha reso alcuni degli ornamenti architettonici accessibili a più individui, motivo per cui ha iniziato a spuntare su sempre più case.

Dettagli architettonici chiave: un focus sulla verticalità

Simon Annable/Shutterstock

Come ogni appassionato di design vittoriano può sapere, quando si pensa alle case vittoriane, qualunque sia lo stile particolare, raramente si immagina che una piccola cabina o un bungalow a un piano semplicemente non farebbe per i vittoriani. Invece, come spiega House Beautiful, le proprietà in genere si estendevano su due o tre piani, fornendo più spazio per mostrare tutti gli ornamenti all'esterno. Secondo SF Gate, in particolare le proprietà in stile gotico vittoriano presentavano spesso linee verticali e una facciata "imponente", destinata a imitare strutture medievali con finestre e archi torreggianti.

Uno dei motivi alla base di queste strutture a più piani è la semplice prioritizzazione degli incontri sociali, il che significava che i proprietari di case vittoriane volevano case imponenti in cui accogliere gli ospiti, da cui gli esterni svettanti (tramite Houzz). Tuttavia, anche il design generale e la disposizione delle case hanno giocato un ruolo. Come spiega MyDomaine, le case vittoriane tendevano ad avere soffitti abbastanza alti, motivo per cui tanti appassionati di architettura vittoriana adorano queste strutture. Tuttavia, questa priorità della verticalità significava che i soffitti svettanti erano tipicamente accompagnati da stanze lunghe e strette. Questo è sicuramente in netto contrasto con molte case moderne, che presentano soffitti di modeste altezze abbinate a stanze tentacolari che si estendono orizzontalmente attraverso la proprietà, occupando un'impronta molto più ampia rispetto alle loro controparti vittoriane. Alcuni individui potrebbero assolutamente adorare i soffitti alti e stare bene con le restrizioni e le limitazioni della stanza che li accompagnano, mentre altri potrebbero preferire gli ampi spazi aperti che si trovano nelle case di nuova costruzione come con qualsiasi cosa relativa al design, è semplicemente una questione di preferenza.

Un tipico layout di casa vittoriana

PinkyWinky/Shutterstock

Comprensibilmente, l'attenzione alla verticalità e alle proprietà a due o tre piani ha avuto un impatto importante sulla disposizione delle case vittoriane. Ciò significava che, mentre le stanze potevano essere impilate l'una sull'altra in un certo senso, c'era un limite all'ingombro della casa e quindi alle dimensioni delle stanze, quegli spazi erano accoglienti e più ristretti di quanto un moderno proprietario di casa possa essere abituato. Tuttavia, molte ristrutturazioni moderne di case vittoriane comportano l'abbattimento dei muri e l'apertura dello spazio, dimostrando che è certamente possibile ottenere quella sensazione ariosa e aperta, anche in uno spazio con stanze relativamente più piccole o un ingombro limitato.

Uno dei motivi principali alla base della disposizione delle case vittoriane aveva a che fare con il modo in cui i vittoriani preferivano usare i loro spazi. Come ha detto a MyDomaine Phillip Ash di Pro Paint Corner, "il concetto aperto sarebbe stato un suggerimento spaventoso" per molti vittoriani. I vittoriani fecero una chiara distinzione tra aree pubbliche e private, e quindi le planimetrie furono progettate in modo da soddisfare quel desiderio. Quindi, piuttosto che progettare un layout che consentisse a un ospite di vedere ogni angolo del tuo piano principale, come fanno molte case moderne, gli architetti vittoriani hanno consentito a molte pareti e porte di isolare spazi di cui i proprietari di case potrebbero non volere che gli ospiti fossero a conoscenza.

Palette dei colori

Goccia d'inchiostro/otturatore

Quando pensi alle tavolozze di colori vittoriane, potresti immediatamente immaginare le vivaci Painted Ladies e altre colorate case in stile Queen Anne. Tuttavia, quelle tonalità erano l'eccezione piuttosto che la norma, come spiega Love To Know, una tavolozza di colori tenui era più comune. I vittoriani prediligevano le tonalità della terra scure, lunatiche e sature in tonalità come marrone, verde, rosso scuro come i marroni e giallo scuro come i toni dell'oro o dell'ocra.

All'inizio del periodo vittoriano, molte case avevano uno schema di colori a tre tavolozze, secondo Amy Wax, anche se questo non significava scegliere tre colori a caso. Invece, la selezione dei colori della pittura all'interno di una particolare tavolozza spesso implicava l'uso di diverse sfumature della stessa tonalità; per esempio, un verde salvia abbinato a un verde bosco profondo e un verde cacciatore leggermente meno saturo. Come spiega Historic Ipswich, il colore è stato utilizzato per evidenziare i vari ornamenti e le caratteristiche dell'architettura.

Un'altra distinzione è la presenza di colori forti e contrastanti intorno alle finestre come per Landmark Services, finestre nere e persiane nere erano molto popolari. Questo è in netto contrasto con molte finestre moderne, che spesso presentano semplici finiture bianche.

La prevalenza di colori scuri e saturi è un'altra ragione per cui molti spazi interni vittoriani sembrano piuttosto scuri per gli spettatori moderni, che sono abituati a case dipinte in ariose tonalità di beige, bianco o grigio. Questo dramma è stato arricchito con elementi di design di accompagnamento come sfondi e tappezzeria, che hanno tutti riportato quei toni scuri e saturi.

Come incorporare lo stile vittoriano nel tuo spazio

Radanasta/Shutterstock

Anche se non vivi mai in una casa vittoriana, ciò non significa che non puoi incorporare alcuni dei dettagli architettonici del periodo. Certo, potresti non aggiungere rifiniture di pan di zenzero a ogni centimetro della facciata della tua casa, ma puoi sicuramente prendere in considerazione alcuni abbellimenti per dare al tuo spazio quel tocco vittoriano.

Uno dei modi più semplici per aggiungere un tocco vittoriano alla tua casa è usare i colori dell'epoca, poiché MasterClass suggerisce di optare per il blu navy, il bordeaux, il marrone scuro e altre tonalità più scure e tenui. Anche la lavorazione del legno decorativa è un must, sia che tu la incorpori all'esterno della tua casa o all'interno. Prendi in considerazione l'aggiunta di carta da parati per fare una dichiarazione o porta alcuni dei tessuti vittoriani preferiti, come il velluto e il damasco di seta pesante, nei tuoi cuscini e tendaggi, come sostiene l'Impressive Interior Design.

E, se non sei sicuro di voler rinnovare completamente il tuo pavimento o installare un caminetto decorato, ad esempio, uno dei modi più semplici per mescolare il tuo arredamento è attraverso gli accessori e i mobili che scegli. Aggiungi alcuni pezzi con un'influenza vittoriana, come alcune poltrone o consolle, statue, lampade e altro, come suggerisce Quality Bath.

Nel complesso, devi solo essere consapevole di come vuoi che sia il tuo spazio. I veri entusiasti vittoriani potrebbero abbracciare l'ispirazione dell'epoca, introducendo alcuni dei tessuti, colori e dettagli architettonici preferiti per creare una casa che sembra un tuffo nel passato. Altri potrebbero preferire un approccio più moderno, cospargendo di alcuni pezzi di ispirazione vittoriana per aggiungere carattere e interesse visivo a uno spazio moderno altrimenti abbastanza standard.