Seleziona una pagina

Kristen Prahl/Shutterstock Di Roger Adler / Aggiornato: 21 giugno 2022 15:07 EDT

Il nichel è un metallo familiare agli americani sotto forma dell'omonima moneta da cinque centesimi (che in realtà è solo il 25% di nichel e il 75% di rame). Secondo la Royal Society of Chemistry, il nome dell'elemento deriva dalla parola tedesca "kupfernickel" per il rame del diavolo e ha avuto origine in meteoriti di centinaia di milioni di anni. Il nichel è durevole e in qualche modo impermeabile alla corrosione e alla ruggine. Oggi viene utilizzato per placcare altri metalli ed è un componente hardware popolare e a bassa manutenzione.

Gli articoli comunemente placcati con nichel includono rubinetti della cucina e del bagno, manopole per mobili e chitarre. Esistono tre tipi distinti di nichel e la pulizia di ciascuno è un processo relativamente semplice e diretto. Il nichel lucido è il più brillante. La forma spazzolata ha una sottile finitura opaca ottenuta mediante incisione con una spazzola metallica e il nichel satinato è generalmente trattato con una lacca, conferendogli una superficie ancora più opaca. Maids By Trade afferma che le stesse routine di pulizia e lucidatura di base si applicano a tutte e tre le varietà di nichel, con alcune piccole differenze individuali. Prima dell'arrivo del cromo negli anni '20, il nichel governava il posatoio per la cucina e i sanitari, secondo la English Tapware Company. La sua facilità di manutenzione è una delle ragioni per cui il metallo è di nuovo competitivo con il cromo.

Idee per la pulizia di base

FotoHelin/Shutterstock

Metti alcune gocce di detersivo per piatti non cremoso su uno straccio umido e pulisci l'oggetto. Puoi anche usare un detergente per vetri spray. Evitare di utilizzare un detergente contenente alcol o ammoniaca. Mr. Kitchen Faucet suggerisce di utilizzare un batuffolo di cotone con il detergente per vetri per accedere alla base di un rubinetto. Uno spazzolino morbido è un altro strumento delicato che puoi usare. Non utilizzare mai un panno abrasivo, un tampone o una spugnetta.

Una soluzione 50-50 di acqua e aceto bianco distillato affronterà le macchie di acqua dura o altri punti difficili da rimuovere. Dentifricio, schiuma di sapone o sale sono alcune cose che possono influenzare la finitura del nichel, ma possono essere pulite con relativa facilità. Spruzzare l'aceto su un panno pulito e privo di lanugine, quindi lucidare. L'aggiunta di un cucchiaio di amido di mais a questa soluzione fai-da-te la renderà più potente, se necessario. Non spruzzare direttamente sul pezzo di nichel e non immergere mai il nichel nell'aceto o lasciarlo riposare nella soluzione detergente. La calce può lasciare gradualmente una pellicola sul nichel spazzolato e How To's Guru consiglia di eliminarla con un prodotto sgrassante commerciale. Se questi metodi di base si rivelassero insufficienti, varrebbe la pena provare uno smalto per cromo commerciale come quello che useresti per i coprimozzi. Lo smalto per ottone può essere utilizzato su nichel satinato contro l'appannamento. Una buona regola pratica è pulire il nichel il più delicatamente possibile, lavorando in modo più vigoroso solo se necessario.

Pulizia, lucidatura, manutenzione

JPerez/Shutterstock

Simple Green consiglia un regime di pulizia e lucidatura due volte a settimana dei tuoi articoli in nichel per proteggerli da un'eventuale corrosione. Lo sporco si accumula meno facilmente sugli infissi in nichel se viene pulito regolarmente con un panno umido e morbido, uno straccio o un tovagliolo di carta. La pulizia spesso scoraggia lo scolorimento causato dall'accumulo di grasso, secondo New York Hardware. Willow & Stone consiglia di lucidare ogni due mesi per invertire l'opacità della lucentezza del nichel. La lucentezza può essere migliorata applicando mensilmente la cera in pasta. Basta stenderlo su un panno e strofinarlo, quindi lucidare. Un piccolo movimento circolare funziona meglio quando si pulisce o si lucida il nichel.

I detergenti per WC sono troppo forti e abrasivi per il nichel e potrebbero danneggiare la superficie. Durante la lucidatura del nichel devono essere evitati prodotti che rimuovono l'appannamento o la ruggine, poiché contengono candeggina. Il loro utilizzo potrebbe potenzialmente esporre l'oggetto ad acido cloridrico, fluoridrico o fosforico e la finitura ne risentirebbe. L'alcol è un no e, oltre all'aceto diluito, anche i detergenti a base acida danneggeranno la finitura.

Il nichel è un metallo durevole, per lo più resistente alla corrosione, e anche la varietà satinata è antigraffio. Macchie d'acqua e impronte digitali non sono facilmente visibili e nemmeno le macchie e le macchie risaltano. Una semplice pulizia è tutto ciò che serve per mantenere il tuo nichel al meglio.