Seleziona una pagina

Inna Dodor/Shutterstock Di Lauren Schott / 29 giugno 2022 15:30 EDT

Non è un segreto che i potenziali acquirenti di case in questo momento stanno lottando per trovare una casa, per non parlare della casa dei loro sogni. La carenza record a livello nazionale di case unifamiliari nuove ed esistenti ha alimentato un senso di concorrenza tra gli acquirenti come mai prima d'ora – e il divario tra le case necessarie e le case disponibili si sta allargando.

Secondo Forbes, le case sono state costruite costantemente negli Stati Uniti fino alla crisi finanziaria del 2008. Da allora, le case sono state costruite a un ritmo del 39% in meno all'anno rispetto a prima del crollo economico. Ciò, insieme alla pandemia di COVID-19 che ha spinto molte persone fuori dalle grandi città verso aree più suburbane, ha contribuito a ciò che la ricerca di Realtor stima essere una carenza di 5,24 milioni di case.

Il risultato di una grave carenza di alloggi sta costringendo persone e famiglie ad affittare unità, travolgendo anche il mercato degli affitti, soprattutto perché NPR osserva che non ci sono già abbastanza unità in affitto. L'aumento dei tassi dei mutui domestici sta anche valutando i potenziali acquirenti fuori dal mercato e costringendoli a affittare unità, aggravando ulteriormente la carenza. Quindi, ora non solo gli acquirenti di case sono costretti a fare guerre di offerte, ma anche gli affittuari lo sono, a quanto pare.

Offrire di più per superare la concorrenza

Kzenon/Shutterstock

Poiché il numero di unità in affitto disponibili raggiunge il minimo storico – con una ricerca di mercato di RealPage che stima che il 97,6% di tutte le unità in affitto sia già occupata – gli affittuari stanno cercando di trovare il modo per avere un vantaggio sulla concorrenza. Gli affittuari in tutte le parti del paese stanno comunemente perdendo appartamenti a causa di persone che offrono più soldi per l'unità rispetto a quanto indicato nell'affitto e, per questo motivo, gli affittuari trovano sempre più difficile non sovraccaricare il proprio budget solo per essere in grado di entrare in un appartamento.

Una donna di Chicago condivide tramite NPR che lei e suo marito erano stanchi di perdere le unità in affitto, quindi hanno deciso di offrire $ 150 in più per un appartamento rispetto a quello in cui era elencato, solo per scoprire che erano ancora stati superati, causando loro per continuare la loro ricerca di un posto dove vivere. Un uomo a Port Orange, in Florida, dice anche a NPR di essere stato costretto a lasciare la sua unità in affitto quando il suo padrone di casa ha deciso di affittarla per $ 800 in più al mese rispetto a quello che stava attualmente pagando – molto di più di quello che poteva permettersi. Dopo aver pensato di essersi assicurato un altro appartamento altrove, è venuto a sapere che qualcuno aveva offerto $ 200 in più rispetto a quello a cui era elencata l'unità, che era anche molto più di quanto potesse permettersi.

I più colpiti sono i millennial e le famiglie a basso reddito

fizkes/Shutterstock

Gli affittuari di tutto il paese stanno trovando non solo sempre più difficile trovare un posto dove vivere, ma anche un posto che possono permettersi. Poiché il tasso di sfitto delle unità in affitto si riduce ogni giorno, il costo medio per un contratto di locazione è in costante aumento; con RealPage che segnala che l'elenco medio di un nuovo contratto di locazione è aumentato del 15,2% finora solo quest'anno.

Le persone a basso reddito e le famiglie che già hanno difficoltà a permettersi un alloggio stanno risentendo maggiormente della pressione della carenza di affitti, così come i millennial tra i 20 e i 30 anni che stanno raggiungendo l'età in cui desiderano trasferirsi da soli e avviare le proprie famiglie, come riportato da NPR. Il costo di dover pagare le tasse di iscrizione per così tante diverse unità di noleggio non fa che aumentare la barriera all'ingresso nel mercato degli affitti per le persone e le famiglie a basso reddito, che spesso non hanno soldi risparmiati per il primo mese di affitto e deposito cauzionale che la maggior parte dei complessi di appartamenti richiedono, dopo essere stati costretti a spendere tutti i loro guadagni per le spese di locazione.

Mentre la maggior parte degli esperti concorda sul fatto che non esiste una soluzione rapida alla carenza di alloggi e affitti, Forbes riferisce che la National Association of Realtors ha proposto di espandere i crediti d'imposta e i prestiti per i costruttori che costruiscono nuove case o ristrutturano quelle esistenti in aree a basso reddito, così come come coloro che convertono le infrastrutture abbandonate come i centri commerciali in case e unità in affitto.