Seleziona una pagina

Pixel-Shot/Shutterstock di Courtney Isom / Aggiornato: 1 giugno 2022 14:49 EDT

Quando si tratta di cucinare con l'olio, preparare il cibo è la parte divertente, ma liberarsene dopo può essere un lavoro difficile. Molte persone potrebbero pensare che non importa come smaltisci l'olio da cucina, ma lo è davvero. Dopo aver usato l'olio da cucina, potresti pensare che versarlo nello scarico o gettarlo nel gabinetto sia completamente innocuo, ma è sbagliato in quanto può intasare e bloccare i tubi e il sistema fognario della tua comunità.

Secondo Insider, lo smaltimento incauto dell'olio da cucina può anche invitare ospiti indesiderati come moscerini e moscerini della frutta. Ecco perché è così importante smaltire correttamente questo tipo di grasso per l'ambiente e la comunità, ma soprattutto, per la tua casa. Secondo Act Enviro, anche il minimo olio o strutto versato regolarmente nello scarico può nuocere alla tua casa e all'ambiente. Tuttavia, se segui i metodi corretti per eliminare l'olio da cucina, non avrai nulla di cui preoccuparti.

Buttalo in un contenitore

GELEFIN/Shutterstock

Uno degli errori più comuni che le persone commettono quando si sbarazzano dell'olio è buttarlo via senza che venga contenuto. Ancora una volta, non dovresti mai versare il grasso nello scarico, nel bagno o anche nel tuo giardino. Secondo Insider, uno dei metodi più efficaci e più utilizzati per eliminare l'olio da cucina è metterlo in un contenitore chiuso, un sacchetto con chiusura lampo o un vecchio barattolo di vetro dopo averlo lasciato raffreddare completamente prima.

La chef professionista e conoscitrice culinaria Jennifer Hill Booker consiglia persino di congelarla prima di gettarla in un bidone della spazzatura per non rischiare perdite di olio, osserva Insider. Non dovresti mai conservare l'olio da cucina usato in un sacchetto di plastica tra gli altri rifiuti perché molto probabilmente fuoriesce dal sacchetto, specialmente se è ancora un po' caldo, consiglia Act Enviro. Quindi, per assicurarti di eliminare l'olio in modo sicuro ed efficace, lascialo raffreddare completamente e poi gettalo nel cestino.

Conservalo, riutilizzalo

masa44/Shutterstock

Questo non è il percorso che tutti prenderanno, ma se vuoi riutilizzare l'olio da cucina, puoi sempre prenderlo in considerazione dopo averlo pulito e refrigerato per un uso successivo. Secondo Southern Living, è importante filtrare le particelle di cibo rimanenti che potrebbero essere rimaste al suo interno. Ricorda, è indispensabile lasciare raffreddare l'olio prima di farlo. Una volta che si è raffreddato, utilizzare un filtro o un colino su una ciotola profonda e versare l'olio. Una volta rimosse le particelle d'aria, puoi conservare l'olio in un armadio da cucina purché sia ​​tenuto a temperatura ambiente, ma si consiglia vivamente di conservare l'olio da cucina in frigorifero, preferibilmente in un barattolo di vetro o in un barattolo di vetro.

Non dovresti mescolare l'olio da cucina che hai usato per preparare due pasti separati insieme per evitare di mescolare i due sapori dell'olio, dice Act Enviro. Inoltre, è importante tenere a mente che l'olio usato può durare solo da tre a quattro settimane, quindi è meglio tenere traccia di questa data di scadenza.