Seleziona una pagina

Nicoleta Ionescu/Shutterstock Di Roger Adler / 24 maggio 2022 16:47 EDT

Gli insetti volanti, striscianti, pungenti, ronzanti, pungenti e potenzialmente portatori di malattie sono stati a lungo il bersaglio di esseri umani infastiditi. Bug killer e repellenti sono le armi preferite in questa battaglia senza fine, ma devono essere usati con cura. Come con qualsiasi altro prodotto contenente sostanze chimiche, ci sono modi giusti e sbagliati per smaltire questi insetticidi.

La pubblicazione "Silent Spring" di Rachel Carson del 1962 ha lanciato l'allarme sui pesticidi chimici e sul loro uso improprio. Nel 1972, il libro alla fine portò gli Stati Uniti a vietare il dicloro-difenil-tricloroetano (DDT) ampiamente utilizzato ma pericoloso. Gli insetticidi più sicuri, in particolare i prodotti contenenti dietil-meta-toluamide (DEET) e Picaridin, sono ora lo standard. Tuttavia, sebbene relativamente benigni, dovrebbero essere applicati e scartati seguendo i regolamenti e le istruzioni sull'etichetta, secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC) .

Allo stesso modo, i contenitori di insetticidi, gli spray e le salviette devono essere maneggiati con cautela. Ignorare le precauzioni di sicurezza e i protocolli di smaltimento può ferire l'operatore e danneggiare la fauna selvatica, le piante e i corsi d'acqua. Esistono modi efficaci per controllare gli insetti senza ricorrere a sostanze chimiche, ma se persisti nell'utilizzare quelle sostanze tossiche, eliminali con cura.

Smaltimento di insetticidi

Supermelone/Shutterstock

Solo gli insetti designati dovrebbero essere danneggiati dalle sostanze chimiche intese a ucciderli o respingerli. Gli insetticidi sono considerati rifiuti domestici pericolosi e devono essere maneggiati come tali. Possono essere smaltiti presso un centro di raccolta e alcune città hanno regolarmente programmato giorni o eventi di raccolta. Durante il trasporto per lo smaltimento, assicurarsi che l'insetticida sia imballato con cura. Lo strumento di ricerca sul riciclaggio di Earth911 è un database informativo per saperne di più, così come il National Pesticide Information Center sponsorizzato dall'EPA. Puoi anche chiamare 1-800-CLEANUP (1-800-253-2687) per chiedere aiuto.

Gli insetticidi devono essere tenuti lontano dal calore e dall'ingresso nei corsi d'acqua o nei sistemi di ventilazione. Non possono essere gettati con i rifiuti domestici. Secondo RecycleNation, né dovrebbero essere seppelliti, bruciati o versati in uno scarico o in un gabinetto. Evita di risciacquare le bottiglie vuote, poiché i residui di insetticida andranno nel lavandino. I contenitori non possono essere riciclati a meno che il tuo programma locale non lo consenta e devi prepararli e pulirli secondo le istruzioni, secondo la Pesticide Environmental Stewardship . Non riutilizzare o riempire mai un contenitore di insetticida, ma una bomboletta spray vuota può finire nella spazzatura.

Non accumulare pesticidi e acquista solo ciò di cui hai bisogno. Usare semplicemente l'insetticida come indicato fino a quando il contenitore non è vuoto è un ottimo modo per smaltirlo, istruisce l'Appalachian Mountain Club. Potresti anche dare qualsiasi eccesso al tuo vicino. HomeSteady suggerisce di svuotare uno spray non aerosol in un contenitore per lettiere per gatti, e l'insetticida si solidificherà al suo interno e la lettiera può essere portata in una discarica.

DEET contro Picaridin

Linaimages/Shutterstock

DEET e Picaridin sono i componenti insetticidi primari di oggi. Sebbene relativamente innocui per l'uomo, devono essere maneggiati in modo appropriato e smaltiti con cura. Il DEET è utilizzato in centinaia di prodotti, con milioni di sterline vendute ogni anno, e contrasta le zanzare e le zecche portatrici di malattie. Secondo il CDC, in uso sicuro dalla fine della seconda guerra mondiale, una fuoriuscita significativa di DEET dovrà ancora essere contaminata utilizzando una soluzione di idrossido di sodio. Il DEET ha un forte odore ed è un solvente in grado di dissolvere la plastica, compresi gli occhiali da sole e alcuni capi di abbigliamento.

Picaridin è un sintetico derivato dalla pianta che produce pepe da tavola. Anch'esso è considerato sicuro per l'uso come insetticida contro zanzare, zecche e pulcini, ma richiede alcune precauzioni. Secondo la Tender Corporation, se versato, deve essere assorbito con un assorbente che non reagisca con esso. Il liquido assorbente e contaminato deve quindi essere eliminato, adottando le precauzioni standard.

Esistono diverse alternative di insetticidi naturali che non richiedono procedure di smaltimento speciali di oli di citronella, soia e cannella, basilico e limone, solo per citarne alcuni. Possono essere meno potenti di DEET, Picaridin o altri deterrenti chimici, ma sono anche meno dannosi per l'uomo e l'ambiente.