Seleziona una pagina

Marlon Trottmann/Shutterstock di Sydney Fogel / 23 maggio 2022 5:22 EDT

IKEA è diverso da qualsiasi altro negozio di mobili là fuori. Fondati nel 1943, hanno inchiodato le loro offerte a una scienza negli ultimi 80 anni. Dalla grande varietà di mobili e articoli per la casa al loro modello di business fai-da-te, si sono inseriti in una categoria unica per semplificare l'intera esperienza di visitare uno dei loro negozi. Oltre alle polpette svedesi (che ora sono disponibili sia in varietà di pollo che a base vegetale, possiamo aggiungere), IKEA è nota per i suoi prezzi convenienti.

Sebbene i loro prezzi varino, come riporta EnvZone, Ikea vende i suoi mobili per circa la metà di quello che dovresti pagare altrove. Come ha detto a EnvZone, Antonella Pucarelli, l'ufficiale commerciale di IKEA retail negli Stati Uniti, il rivenditore "consegna prodotti per forma, funzionalità e qualità a un prezzo basso. Anche se i nostri prodotti sono convenienti, non scendiamo a compromessi sulla qualità". Ma come fa esattamente IKEA a farlo? Di seguito sveliamo tutti i segreti dei loro prezzi bassi. Ecco alcune cose che probabilmente non sai su IKEA.

Progettano intorno al prezzo

IKEA

IKEA si differenzia dagli altri produttori di mobili nel processo di progettazione e determinazione dei prezzi. Invece di progettare l'articolo e poi valutarlo dopo che è stato completato, IKEA decide prima il prezzo approssimativo che vorrebbe che fosse l'articolo e quindi completa il design di conseguenza. Per Krokstde, ex business manager di IKEA Svezia, ha dichiarato a Insider: "Non diciamo che un prodotto debba costare esattamente $ 8,50. Ma diciamo che vogliamo progettare una sedia pieghevole nella nostra cosiddetta 'categoria di prezzo inferiore'. Quindi, elaboriamo un prezzo target, come $ 7,99. E poi lavoriamo verso questo obiettivo".

Alcune cose che prendono in considerazione quando cercano di aderire a un prezzo target includono la scelta dei materiali e quanto materiale dovrà essere utilizzato, nonché quanto costerà il trasporto del prodotto e quanto saranno in grado di adattarsi su un unico pallet di spedizione. Eppure, IKEA non sacrifica mai la qualità al solo scopo di un prezzo basso. Il conglomerato di mobili bilancia costantemente forma, funzione, qualità, sostenibilità e prezzi bassi per progettare il prodotto perfetto.

Imballaggio piatto

Mariyaermolaeva/Shutterstock

IKEA potrebbe non essere necessariamente la prima a utilizzare imballaggi piatti, ma l'hanno rivendicata come una delle loro pratiche distintive. Vendendo i mobili in pezzi, piuttosto che nel loro insieme, possono imballare tutto in scatole sottili (note come flatpack), il che consente loro di risparmiare molto sui costi di stoccaggio e trasporto sia per IKEA che per il consumatore che li porta a casa dal negozio. Il design piatto dell'imballaggio aiuta anche a prevenire danni, quindi IKEA risparmia denaro riducendo il numero di sostituzioni che devono inviare. Tutto questo permette loro di mantenere i prezzi bassi.

Come spiega IKEA, tutto è iniziato quando il designer veterano di IKEA Gillis Lundgren (è responsabile della libreria BILLY e del logo IKEA) ha dovuto trasportare un tavolo in uno studio fotografico ma non poteva inserirlo nella sua auto. Smontò il tavolo e non molto tempo dopo nacquero i flatpack IKEA. Hanno completamente rivoluzionato il loro modello di business.

La loro tecnica di costruzione

Bloomberg/Getty Images

L'interno di molti pezzi IKEA è riempito di carta a nido d'ape. Prima di impazzire per la tua scrivania MALM fatta di carta come James L. Sutter su Twitter ci ha fatto spiegare perché la tecnica di costruzione e i materiali di IKEA sono in realtà piuttosto geniali (e per non parlare del rapporto qualità-prezzo).

Il riempimento in carta a nido d'ape proviene da carta riciclata al 100%, il che è ottimo per la sostenibilità. Inoltre, utilizzando il riempimento di carta, IKEA non ha bisogno di utilizzare tanto legno, il che mantiene bassi i costi. Sebbene ci siano alcune cose che non dovresti mai acquistare da IKEA, il materiale non dovrebbe essere un motivo per stare alla larga. Come ha detto a The Mirror un portavoce di IKEA in risposta alla scoperta del signor Sutter, "In IKEA tutti i nostri prodotti sono progettati pensando a forma, funzionalità, sostenibilità, convenienza e qualità. Al fine di ridurre al minimo gli sprechi, ci sforziamo di utilizzare materiali in il modo più efficiente. L'utilizzo di un robusto riempimento in carta a nido d'ape all'interno di alcuni prodotti ci consente di produrre più pezzi utilizzando meno materie prime e allo stesso tempo di ridurre il prezzo per le persone senza compromettere la qualità".

Produzione di massa

NP27/Shutterstock

Se sei mai stato al magazzino IKEA che ti aspetta alla fine del tuo tour a piedi attraverso lo showroom, probabilmente non sorprende che il rivenditore di mobili produca i suoi prodotti all'ingrosso. Utilizzando la produzione su larga scala, mantengono bassi i costi di manodopera. Inoltre, come spiega The Sharpener, i magazzini IKEA utilizzano sistemi di stoccaggio e prelievo automatici. Per prospettiva, un rivenditore con molti meno prodotti nella rotazione molto probabilmente farà affidamento sul lavoro manuale nei magazzini. Il lavoro manuale significa che devono essere pagati più lavoratori, il che aumenta il prezzo dell'intero processo.

Al di là della loro popolarità e della forte domanda per i loro prodotti, IKEA può produrre all'ingrosso perché molte parti sono presenti in diversi design. Ad esempio, le gambe utilizzate per un tavolo da pranzo potrebbero essere le stesse utilizzate su una scrivania da ufficio, consentendo a IKEA di produrre quantità molto maggiori della maggior parte delle parti.

Acquisti in quantità elevate

Mentari Merah Studio/Shutterstock

Poiché IKEA produce i suoi articoli all'ingrosso, può acquistare materiali all'ingrosso, consentendo loro di assicurarsi prezzi piuttosto vantaggiosi. La maggior parte dei fornitori (compresi quelli di provenienza IKEA) offre sconti quando i clienti ordinano una quantità maggiore. Pensa a negozi come Costco. Ottieni un affare migliore per rotolo quando acquisti una confezione da 30 di carta igienica rispetto a quando acquisti una confezione da 6 al negozio di alimentari locale. Questo accordo è il motivo per cui IKEA può ridurre i prezzi dei suoi articoli più popolari, i materiali hanno un prezzo inferiore all'aumentare della domanda. Secondo Medium , una strategia ad alto volume e basso margine è un approccio di successo.

Questo approccio a basso margine di profitto consente a un'azienda di ottenere un alto tasso di vendita e maggiori entrate (tramite Syncoria). All'inizio può sembrare controintuitivo, ma è un vero affare e IKEA lo ha padroneggiato. Inoltre, i costi ridotti degli articoli preferiti rendono il cliente felice.

Il loro modello di business di auto-aiuto

NP27/Shutterstock

Mentre troverai alcuni dipendenti pronti ad assisterti quando fai acquisti da IKEA, nel complesso, soprattutto rispetto alle dimensioni del negozio e al numero di clienti all'interno, hanno molti meno dipendenti nel personale rispetto ad altri rivenditori. Questo perché IKEA si basa su un modello di business di auto-aiuto, in cui consente principalmente ai clienti di gestire e decidere i propri acquisti. Potresti pensare che ciò causerebbe molti problemi e porterebbe a acquirenti infelici, ma IKEA si riduce a una scienza. Possono fornire quasi tutte le informazioni di cui un cliente potrebbe aver bisogno e semplificare il processo nel suo insieme.

Come riporta Bizwoman, nel 2018 IKEA ha annunciato che avrebbe implementato 7.500 tagli di posti di lavoro nei due anni successivi. Parte di questo, ovviamente, è dovuto alla crescente popolarità dell'e-commerce. Con un sistema di auto-aiuto, IKEA può permettersi il lusso di assumere meno persone.

Cibo abbordabile

Eric Glenn/Shutterstock

Oltre ai mobili a prezzi accessibili, IKEA è nota per la sua food court e, naturalmente, per le famose polpette svedesi. In effetti, secondo Fast Company, il 30 percento dei commensali della food court IKEA viene al negozio esattamente per questo: per mangiare. Come per i loro mobili e accessori per la casa, le loro opzioni alimentari sono economiche. Quando è stata l'ultima volta che hai pagato meno di $ 3 per due hot dog e un drink? Siamo abbastanza sicuri di aver speso di più per un pacchetto di gomme da masticare all'aeroporto.

Se non hai ancora indovinato, c'è un motivo per i loro pasti economici. Porta le persone al negozio, le tiene lì più a lungo e dà loro la pancia piena a un prezzo equo. Un ex chef di IKEA, Chris Spear, ha detto a Quora: "La loro politica è di essere il prezzo più basso in assoluto per quell'oggetto entro un raggio di 30 miglia, anche se ciò significa vendere in perdita. Stanno rafforzando il profilo del prezzo basso del negozio. Quindi, hanno preso un colpo sul cibo, ma ti hanno appena venduto $ 1.000 in mobili. "

Il loro approccio da portare a casa oggi

Bloomberg/Getty Images

Il modo più comune in cui i clienti portano a casa i loro pezzi IKEA è riportarli a casa lo stesso giorno in cui vanno a fare la spesa. Anche se caricare la tua auto con le scatole potrebbe non essere la tua cosa preferita (ehi, almeno sono flatpack, giusto?), Gioca un ruolo sostanziale nel mantenere bassi quei prezzi. Affidando la responsabilità al cliente, IKEA risparmia sull'assunzione di addetti alle consegne e sulla copertura delle spese di consegna.

Ovviamente esiste un'opzione di consegna, ma non è necessariamente economica. I costi di spedizione per tutto ciò che non è considerato un piccolo oggetto (pensa a grucce e cornici) partono da $ 49, ed è un extra di $ 20 se vuoi che venga portato in una stanza specifica della tua casa. Shopping Behavior Xplained dice che è meglio ordinare diverse cose per fare in modo che la consegna valga il costo. IKEA si occupa di fare le cose alla rinfusa, quindi valutano la consegna in base all'ordine piuttosto che in base a un singolo articolo.

Assemblaggio fai da te

Nattapat.J/Shutterstock

La mentalità fai-da-te di IKEA non si ferma semplicemente a portare a casa i tuoi oggetti da solo. Si prosegue con la fase essenziale del montaggio dei propri mobili. IKEA non deve pagare qualcuno per costruire i tuoi mobili per te. Anche se siamo sicuri che non tutti apprezzino il processo di assemblaggio dei mobili, IKEA è diventata piuttosto brava a fornire istruzioni di facile comprensione per portare a termine il lavoro da solo. Inoltre, l'approccio fai-da-te attiva qualcosa ora noto come "effetto IKEA". Il Decision Lab spiega che "l'effetto IKEA" descrive come le persone tendono a sentirsi più connesse a qualcosa che hanno costruito con le proprie mani. Inoltre, ci sono molti hack IKEA per personalizzare i tuoi mobili e adattarli alla tua casa.

Qualcuno potrebbe valutare la scrivania IKEA che hanno assemblato più di quella consegnata per posta. Daniel Mochon, professore associato di marketing alla Tulane University, ha detto a NPR: "Immagina di aver costruito un tavolo. Forse è uscito un po' storto. Ma per te quel tavolo potrebbe essere davvero fantastico, perché sei tu che lo hai creato . È il frutto del tuo lavoro».

Hanno acquisito TaskRabbit

Rafapress/Shutterstock

L '"effetto IKEA" può essere reale, ma ci sono ancora molte persone che preferirebbero rinunciare a quel legame speciale con i loro mobili e assumere qualcuno che lo assemblasse per loro. Convenientemente, IKEA ha acquisito TaskRabbit nel 2017, un mercato mobile che consente alle persone di trovare manodopera freelance per attività come spostare, consegnare e assemblare mobili.

Secondo QuerySprout, i clienti IKEA possono prenotare i servizi TaskRabbit dopo un acquisto in negozio o online, con un prezzo che parte da soli $ 28 per l'assemblaggio dei mobili, $ 38 per il montaggio e l'installazione, $ 41 per il sollevamento di carichi pesanti e $ 47 per il trasporto. L'app ti connette con il tasker, che paghi tramite la piattaforma TaskRabbit di proprietà di IKEA. Questa caratteristica è un importante vantaggio per IKEA, che ora ha una partecipazione nella fiorente gig economy. TaskRabbit opera in molte città in otto paesi ed è attualmente disponibile per la prenotazione in oltre 150 negozi IKEA (tramite TaskRabbit).

Disegni minimalisti

IKEA

IKEA è nota per i suoi arredi e design minimalisti, che riflettono il suo stile di ispirazione scandinava. Marcus Engman, chief creative officer di IKEA, ha dichiarato ad Architectural Digest: "Senza sforzarci troppo, creiamo oggetti che si adattano bene a qualsiasi tipo di stile. Deriva molto dalla nostra eredità scandinava; i nostri pezzi sono realizzati all'interno di una terra che ha scarsità di risorse".

Tuttavia, i loro design minimalisti vanno ben oltre il semplice stile inconfondibile, fanno risparmiare denaro. Avendo pezzi semplici, IKEA può mantenere i prezzi bassi perché non ci sono molti dettagli. I clienti non pagano per l'artigianato e la lavorazione del legno esperti, e quindi IKEA non paga qualcuno per svolgere quel lavoro. Inoltre, la semplicità dei mobili consente ai pezzi IKEA di funzionare per un'ampia gamma di stili ed estetiche. Sono piuttosto neutri, quindi si rivolgono a molti tipi di persone piuttosto che solo a un gruppo di nicchia. Questo fatto mantiene le vendite alte e i prezzi bassi.

Un layout di percorso fisso

Prachana perizoma/Shutterstock

Secondo The Hustle, circa il 60 percento degli acquisti IKEA sono "acquisti impulsivi". Il direttore creativo di IKEA USA, Richard La Graauw, sostiene questa statistica. La Graauw ha detto a Vox su YouTube: "Quasi il 20 percento delle nostre decisioni di acquisto si basano su logica e bisogni. L'80 percento delle nostre decisioni di acquisto sono in realtà basate sulle emozioni". IKEA sfrutta queste statistiche e un modo per farlo è attraverso il layout dei suoi negozi.

Diverse planimetrie causano comportamenti dei consumatori unici. Ad esempio, un design a griglia offre velocità e praticità, mentre un layout a forma libera consente ai clienti di esplorare al proprio ritmo. IKEA utilizza un sistema a percorso fisso, che guida i clienti attraverso un labirinto di display. Percorrono distanze maggiori all'interno di una singola stanza e vedono più prodotti. In media, un acquirente visiterà solo circa un terzo dell'area di un negozio, mentre IKEA ti costringe a vederlo quasi tutto. Poiché gli acquirenti vedranno più prodotti mentre camminano lungo il percorso, ciò provoca un falso senso di scarsità. Dal momento che non vorrai tornare indietro e andare contro il flusso del negozio, e non sai se ti imbatterai di nuovo in un prodotto specifico, è più probabile che lo metta nella borsa o nel carrello. Questo evento aumenta la probabilità di acquistare l'oggetto quando finalmente raggiungi la cassa. IKEA ben interpretato.

La loro configurazione è una terapia al dettaglio

B7 Fotografia/Shutterstock

Il sistema a percorso fisso di IKEA non è il loro unico metodo per aumentare le vendite. Aumentano anche i profitti allestendo espositori per mobili. Piuttosto che avere solo mobili esposti in modo casuale e oggetti come cuscini e lampade posizionati sugli scaffali, creano stanze coese che ti fanno sentire come se stessi dando un'occhiata alla casa di qualcuno. Puoi vedere i mobili IKEA di cui hanno bisogno tutti gli amanti delle piante e gli accessori da cucina che semplificano la vita di uno chef a casa. Sembra allo stesso tempo familiare e riconoscibile, ma anche messo insieme in un modo che ti fa venire voglia di ricreare l'aspetto nella tua casa. È la definizione di terapia al dettaglio.

Come dice alla CNBC il Dr. AK Pradeep, autore di "The Buying Brain" e neuromarketing, "I mobili sono installati nel loro ambiente naturale. Ogni singola cosa è contestualmente in posizione. Il cervello lo percepisce, ne comprende il valore intrinseco e quindi lo desidera." Continua: "Un grande negozio ti darà il senso di comfort e familiarità e ti darà anche il piacere della scoperta. È allora che la vendita al dettaglio diventa terapia per la vendita al dettaglio".

Sono estremamente redditizi

Il dottor Victor Wong/Shutterstock

Per dirla semplicemente, IKEA è un'azienda di grande successo. Il loro enorme volume di vendite consente loro di rimanere fedeli ai loro prezzi bassi. Detengono il titolo del più grande rivenditore di mobili del mondo e, per dirla semplicemente, fanno un sacco di soldi. Nel 2019, la CNBC ha riferito che IKEA ha 433 negozi in 53 paesi diversi e che le loro vendite al dettaglio globali nel 2019 sono state di circa $ 45,5 miliardi.

IKEA è strategica in tutto ciò che fa, dal layout e il design dei mobili alla zona ristorazione e alle posizioni dei negozi. Hanno il loro modello di business e i loro sistemi padroneggiati. Tuttavia, lo stanno costantemente modificando man mano che il mondo del commercio cresce e si evolve. Si impegnano a mantenere bassi i prezzi ea rimanere l'IKEA che tutti conoscono e amano. Fortunatamente, fanno abbastanza soldi per farlo. Senza le loro vendite astronomiche, probabilmente sarebbe una storia molto diversa.