Seleziona una pagina

Skrypnykov Dmytro/Shutterstock Di Kimberly Smith / 7 gennaio 2022 15:40 EDT

I girasoli (Helianthus annuus) sono all'altezza del loro nome mentre raggiungono il sole nelle lunghe giornate estive. Questa attività si chiama eliotropismo e significa semplicemente seguire il sole. Secondo la National Sunflower Association, i girasoli esistono da migliaia di anni e sono originari del Nord America. Risalgono al 3000 aC, dove venivano coltivati ​​in quelli che oggi sono conosciuti come Arizona e New Mexico.

Oltre ad essere conosciuti per la loro straordinaria bellezza, i semi di girasole venivano mangiati e usati per fare l'olio, e i loro robusti steli venivano usati come materiale per l'edilizia. Gli esploratori spagnoli riportarono la pianta in Europa, dove si diffuse in tutto il continente fino alla Russia. Sono stati creati molti ibridi, dandoci una varietà di splendide fioriture da ammirare.

Con petali di un giallo brillante e centri scuri, i girasoli sono delle graziose aggiunte a qualsiasi giardino fiorito. Sono tolleranti al caldo e sono versatili, il che significa che chiunque può coltivarli. Un favorito di tutti i tempi, sono in grado di sopravvivere nelle zone di rusticità USDA da 2 a 11 (tramite HGTV). Infine, non sono tossici per l'uomo, i gatti, i cani e persino i cavalli (tramite The Spruce).

Come usare i girasoli in giardino

angelo217/Shutterstock

I girasoli sembrano gloriosi nel tuo giardino fiorito o orto. Per il tuo orto, SF Gate suggerisce di piantarli sul lato nord in modo che non coprano le altre verdure con troppa ombra. Posizionali lungo il bordo e lascia circa 3 pollici tra loro e la fila successiva di piante. Le piante da compagnia come piselli, lattuga e nasturzi sono buone scelte, ricorda solo di lasciare a ciascuna pianta abbastanza spazio per crescere. I girasoli forniscono anche supporto per piante rampicanti, come cetrioli e fagiolini. Possono anche attirare gli impollinatori, quindi è bene posizionarli intorno a piante che necessitano di impollinazione, come zucchine e zucchine.

Alcune piante non si comportano bene con i girasoli come vicini perché i girasoli rilasciano una tossina che può danneggiare altre piante, influenzando il modo in cui crescono. I tuoi fagiolini e le patate irlandesi andranno meglio se non sono vicini ai girasoli, secondo Garden Guides.

Come coltivare i girasoli

SOE/Shutterstock

Coltivare girasoli dai semi è facile ed effettivamente raccomandato da HGTV perché puoi coltivare le varietà specifiche che desideri. Inoltre, non lo tollerano bene quando le loro radici sono disturbate, per Almanacco. Quando pianti dai semi, mettili nel terreno dopo l'ultima gelata quando il terreno è di circa 60 gradi. Metti i semi a circa 1/2 pollice di profondità nel terreno a circa 6-12 pollici di distanza. Innaffia le piantine a circa 4 pollici dalle radici e fallo in abbondanza quando la pianta diventa più alta e più forte.

Se vuoi fioriture che durino per tutta l'estate, pianta una nuova fila di semi ogni poche settimane. A seconda del tipo di girasole che pianti, potresti vedere fioriture già a 80 giorni. Ovunque li pianti, assicurati che ricevano molto sole, poiché hanno bisogno di almeno sei-otto ore di pieno sole ogni giorno.

Come prendersi cura dei girasoli

Christopher R Kirkland/Shutterstock

Prendersi cura dei girasoli è relativamente facile, poiché possono tollerare periodi di siccità. Le loro radici possono raggiungere fino a 2 piedi di profondità e 3 piedi di larghezza, motivo per cui possono andare per periodi senza acqua. Anche i girasoli non sono schizzinosi riguardo al tipo di terreno di cui hanno bisogno, ma si comportano meglio in un terreno leggermente acido. Conosciuti per essere alimentatori pesanti, i girasoli hanno anche bisogno di un terreno che contenga alcuni nutrienti. Per questo motivo, HGTV consiglia di piantarli in un luogo in cui il terreno è sciolto e drena bene. La copertura del terreno con pacciame aiuterà a regolare le temperature del suolo e a mantenerlo umido nella calura estiva, secondo Gardenia.

Se stai coltivando girasoli alti, piantali in un luogo che offra protezione dal vento, ad esempio lungo una recinzione o vicino al lato di un edificio. Inoltre, le varietà alte potrebbero aver bisogno di un paletto o di un qualche tipo di supporto per i loro steli fino a quando non diventano abbastanza forti da stare in piedi da sole (tramite Almanac).

Varietà di girasole

Il vecchio maggiore/Shutterstock

I girasoli generalmente si dividono in tre varietà, in base alle loro dimensioni; puoi scegliere tra dozzine di tipi giganti, medi e nani. Le varietà giganti possono crescere più alte delle recinzioni e generalmente avranno bisogno di paletti per evitare che si pieghino o si rompano nel vento. I tipi medi diventano ancora alti, ma non alti quanto i giganti, e i girasoli nani sono i migliori per gli spazi più piccoli, secondo Gardening Know How.

  • I girasoli giganti americani (Helianthus annuus "American Giant") hanno steli spessi e possono crescere fino a 15 piedi di altezza.
  • I girasoli grattacielo (Helianthus x laetiflorus) possono raggiungere un'altezza compresa tra 12 e 14 piedi.
  • I girasoli Helianthus annuus "Russian Mammoth" possono crescere fino a 12 piedi di altezza.
  • Per fioriture sorprendenti con petali rossastri, prova i girasoli Helianthus annuus "Moulin Rouge".
  • Le varietà nane includono Helianthus annuus "Little Becka", "Sunny Smile" e "Teddy Bear".
  • Se desideri che le varietà prive di polline vengano utilizzate nei bouquet, prova i tipi "Jade" e "Strawberry Blonde".

Coltivare i girasoli in una pentola

Ilona Lablaika/Shutterstock

Poiché la maggior parte dei tipi di girasoli crescono alti e hanno lunghi sistemi di radici, coltivarli in un piccolo vaso potrebbe essere difficile. Detto questo, le varietà più corte si adattano bene alle aree e ai vasi più piccoli. I migliori tipi di girasoli da coltivare in vaso sono le varietà nane e ramificate perché invece di produrre una singola fioritura in cima a uno stelo, forniscono molte fioriture. La rivista Horticulture suggerisce Dwarf Sunspot, Suntastic, Little Leo, Teddy Bear, Big Smile e Pacino Gold come tipi da coltivare in contenitori.

Semina i semi in piccoli contenitori e trapiantali quando sono alti pochi centimetri. Un contenitore di avviamento biodegradabile è il migliore perché aiuterà a ridurre eventuali danni alle radici durante la fase di trapianto. Rinvasare le piantine in un contenitore con fori di drenaggio utilizzando un terriccio multiuso privo di torba. Sposta le piante all'esterno quando non c'è pericolo di gelo o tienile all'interno in un luogo molto soleggiato.

Come concimare i girasoli

Sergiy Bykhunenko/Shutterstock

Poiché i girasoli possono adattarsi all'ambiente circostante, non dipendono dalla fertilizzazione. Secondo Gardening Know How, la maggior parte dei tipi di terreno da giardino ha abbastanza nutrienti per i girasoli. Tenere d'occhio l'aspetto delle tue piante e quanto fioriscono può essere un buon indicatore della necessità di concimarle (tramite SF Gate). Detto questo, l'azoto incoraggia la crescita. Se aggiungi azoto, presta attenzione a come rispondono le tue piante per evitare una fertilizzazione eccessiva perché troppa può ostacolare le fioriture. Inoltre, troppo fertilizzante può causare la rottura dello stelo, secondo Almanacco.

Se usi del fertilizzante, non applicarlo direttamente alla base della pianta perché potrebbe danneggiarla. Per evitare di spruzzare fertilizzante sugli steli, Almanac consiglia di costruire un piccolo fossato attorno alla base delle piante. In alternativa, Gardening Know How consiglia un fertilizzante a lenta cessione da mescolare al terreno attorno alla base della pianta.

Raccolta dei semi di girasole

Pavlo Baliukh/Shutterstock

La raccolta dei semi di girasole è un modo per raccogliere una leccornia alla fine dell'estate, quando i capolini dei fiori si seccano. Saprai quando questo inizierà a verificarsi perché la parte posteriore del capolino diventerà marrone e i petali inizieranno ad appassire. A questo punto, i semi si gonfieranno e si scioglieranno. Potresti voler proteggere le teste dei fiori con una garza o un tessuto simile per evitare che le creature raggiungano i semi mentre aspetti di rimuovere le teste.

Rimuovere la testa e posizionarla su una superficie piana. Per rimuovere i semi, strofina semplicemente la mano sulla testa del fiore. Puoi anche appendere le teste a testa in giù in un luogo sicuro e privo di creature. Risciacquare accuratamente e adagiarli su una superficie piana, quindi lasciarli asciugare prima di togliere i semi, come da Almanacco.

Risoluzione dei problemi di girasoli

kk Zumbul/Shutterstock

Gli insetti di solito non sono un problema con i girasoli, ma questo non vuol dire che non esistano. Secondo Gardening Know How, le falene possono fare il maggior danno deponendo le uova nei fiori. Quando le uova si schiudono, si nutrono dei capolini. Inoltre, i coleotteri del girasole e le cutworms possono mangiare le foglie di piante più piccole, il che può causare piante danneggiate o distrutte. I trivellatori, come suggerisce il nome, si insinuano negli steli delle piante di girasole e li uccidono. Le cavallette e alcuni bruchi amano mangiare le foglie delle piante e sono solo un problema in gran numero. Il modo migliore per evitare qualsiasi problema è trattare con insetticidi per girasoli.

Quando si tratta di malattie, su alcune foglie di girasole potrebbero comparire oidio, peronospora e ruggine. Se vedi dei segni, Almanac consiglia di utilizzare spray fungicidi da giardino. Quando i semi iniziano a emergere dalle teste, scoiattoli, scoiattoli, cervi e uccelli potrebbero mostrare interesse. Coprire le teste con una garza generalmente impedisce alle creature di rosicchiarle.