Seleziona una pagina

Shutterstock Di Alice Broster / 21 luglio 2021 10:38 EDT

Affiancare qualsiasi spazio della tua casa può sembrare un lavoro piuttosto grande ma eccitante. Puoi passare attraverso il processo di selezione di colori e motivi e guardare la tua stanza trasformarsi. Tile Outlets spiega che la malta viene spesso utilizzata per dare alle piastrelle un aspetto finito e impedire che lo sporco cada tra gli spazi vuoti. Ma è proprio necessario utilizzare un sigillante per fughe? La piastrellatura può essere un lavoro abbastanza grande in sé e per sé e la sigillatura può sembrare un compito di troppo.

Country Floors spiega che la malta è spesso composta da cemento, acqua e, in alcuni casi, colorante. Essendo in cemento, significa che è naturalmente molto poroso. Sir Grout scrive che ciò significa che, non sigillato, assorbirà molta acqua, sporco e detriti con cui viene a contatto. Ciò può significare che in pochi mesi la tua piastrellatura può passare dall'aspetto immacolato e pulito a scolorire e sporco. Versare il vino rosso sulla malta non sigillata lo lascerà con una sfumatura bordeaux e nel tempo l'esposizione ad acqua, grasso e sporco può causare seri danni.

The Flooring Girl sottolinea che hai un intervallo di tempo piuttosto breve tra il momento in cui le piastrelle e la malta scendono per la prima volta e quando dovresti idealmente sigillarle. Salendo sopra la sigillatura della malta, puoi allungare la durata della tua piastrellatura.

È davvero un lavoro facile da fare da soli

Shutterstock

Tile Club spiega che è un malinteso molto comune che la sigillatura della malta sia un lavoro per i professionisti. Con gli strumenti e la ricerca giusti, dovresti essere in grado di farlo da solo. The Flooring Girl scrive che dovresti aspettare almeno da 48 ore a 72 ore dopo che le piastrelle e la malta sono scese prima di prendere in considerazione l'idea di sigillarlo. In questo periodo cercate di mantenere il gruppo il più pulito possibile e cercate di non esporlo a liquidi.

Dopo quel periodo, puoi metterti al lavoro per sigillare la malta. Bob Vila sottolinea che per svolgere il lavoro a casa avrai bisogno di uno spazzolino da denti, una spugna, stracci di cotone, aceto, detersivo per i piatti e sigillante per fughe. Home Like You Mean Spiega anche che dovresti investire in guanti e occhiali protettivi e assicurarti che l'area che stai stuccando sia ben ventilata in modo da non inalare troppo i fumi chimici.

Pulisci accuratamente lo stucco con lo spazzolino da denti e acqua con sapone e aceto. Se non pulisci la malta prima di sigillarla, bloccherai lo sporco. Lascia asciugare e poi applica la prima mano di sigillante, lavorando in piccole aree. Lascia che si asciughi un'ora e poi applica la seconda mano. Una volta che la seconda mano è scesa, dovrai lasciarla per un massimo di 48 ore.

Ci sono alcune eccezioni

Shutterstock

Come ogni lavoro che coinvolge materiali diversi, alcuni tipi di piastrelle e fughe non necessitano di sigillatura. Il Tile and Stone Journal spiega che, a differenza della malta cementizia, la malta epossidica è costituita da una base di resine e riempitivi. Ciò significa che è impermeabile, molto resistente e resistente alle macchie. Questo tipo di malta può essere particolarmente utile nelle aree che saranno immediatamente esposte a molto sporco, come l'area paraspruzzi della stufa in cucina. Zephyr e Stone scrivono anche che poiché la malta epossidica non si restringe, non scolorisce o si screpola, funziona bene nei bagni e nelle docce.

Poiché ha già proprietà resistenti all'acqua, è una perdita di tempo sigillare la malta epossidica. Tuttavia, conoscere il tipo di malta che hai può essere difficile. Se stai sigillando o richiudendo la malta per un lungo periodo dopo la posa delle piastrelle, può essere difficile sapere con quali materiali hai a che fare.

Tuttavia, Grout Magnificent scrive che esiste un trucco semplicissimo che ti farà sapere che tipo di malta hai e se è il momento di sigillarla o richiuderla. Condividono che è necessario riempire un flacone spray con dell'acqua, quindi spruzzare una leggera nebbia d'acqua su un'area della malta e attendere da due a tre minuti. Trascorso tale periodo, se la malta ha cambiato colore o è diventata più scura, è segno che è necessario sigillarla.