Seleziona una pagina

Shadow Inspiration/Shutterstock Di Emily Hopkins / 9 maggio 2022 12:24 EDT

Se sei alla ricerca di una pianta succulenta che sia facile da mantenere e resistente nella stessa misura, dovresti prendere in considerazione il cactus crestato. Detta anche Euphorbia crestata o con il suo nome scientifico, Euphorbia lactea 'Cristata' , è una piccola pianta con una struttura che si allarga a forma di ventaglio. Il verde è il colore più comune, ma la pianta è disponibile anche in colori come il blu-grigio o l'argento. Con una struttura così unica e variazioni di colore, la pianta è apprezzata per il suo valore ornamentale. Infatti è molto ricercato tra i collezionisti di piante per le sue qualità più rare.

È fondamentale, però, chiarire che il cactus crestato è in realtà classificato come succulento, nonostante il suo nome fuorviante. Sublime Succulents spiega che sebbene ogni cactus sia considerato una succulenta, non è vero il contrario. Alla luce di ciò, ti aggiorniamo su tutto ciò che devi sapere se stai pensando di aggiungere questa pianta alla tua casa o al tuo giardino.

Come usare un cactus crestato in giardino

tempo libero70/Shutterstock

Sebbene non sia un vero cactus, il cactus crestato gli assomiglia abbastanza bene da confondere anche i giardinieri esperti. In genere vengono coltivate in vaso come piante d'appartamento, ma ciò non significa che non siano adatte anche per il tuo giardino all'aperto. È importante notare che queste piante fioriscono raramente, ma spesso la loro colorazione è abbastanza brillante da risaltare anche in un giardino affollato. Tuttavia, potrebbe essere bello complimentarmi con il tuo cactus crestato piantandolo insieme ad alcune piante da fiore altrettanto vivaci. Evita qualcosa di troppo alto, tuttavia, poiché i cactus crestati tendono a rimanere sul lato più piccolo.

Il cactus crestato è più comunemente coltivato al chiuso, probabilmente in parte perché può essere messo in mostra meglio quando si trova da solo nel proprio vaso. Ciò garantisce anche che sia protetto da condizioni difficili o dalla distruzione accidentale da parte di bambini e animali domestici che corrono liberamente nel tuo cortile. Come spiega NatureHills.com, l'interesse per esemplari unici come il cactus crestato è cresciuto solo tra i giardinieri principianti e gli amanti delle piante esperti. L'insolita forma increspata di questa pianta attira immediatamente l'attenzione ed è posizionata per celebrare al meglio la sua bellezza unica e organica.

Come coltivare un cactus crestato

Christina Siow/Shutterstock

Come accennato in precedenza, la pianta del cactus crestato è abbastanza facile da coltivare e curare. Richiedono un buon grado di cura e attenzione durante le prime fasi della crescita, ma da quel momento in poi e per la maggior parte del loro ciclo di vita, sono in gran parte autosufficienti. Sebbene siano considerate specie resistenti, i cactus crestati non si comportano particolarmente bene al freddo. Se ti capita di vivere in una regione in cui le temperature possono scendere sotto lo zero, è meglio pianificare di spostare i vasi all'aperto al chiuso durante l'inverno, secondo Succulents and Sunshine .

La propagazione è piuttosto difficile, ma può essere ottenuta mediante innesto in una pianta matura di Euphorbia canariensissince o Euphorbia neriifolia . Questo perché la pianta fiorisce a malapena e quindi produce semi raramente. Sublime Succulents consiglia di tentare l'innesto in estate, durante il periodo di massima crescita del cactus crestato. Se sei pronto per la sfida, usa un coltello affilato e sterilizzato per fare una fessura a forma di V nella parte superiore della pianta base, già radicata nel terreno. Quindi, taglia la parte inferiore dello stelo del cactus crestato in una forma a freccia corrispondente. Unisci le due piante come pezzi di un puzzle e tienile in posizione con uno spago o una striscia di pellicola trasparente. Metti la pianta appena innestata al sole, ma evita le temperature rigide durante questo periodo delicato. Lascia che la pianta cresca per un paio di settimane prima di trasferirla in un luogo più permanente.

Come prendersi cura di un cactus crestato

L'incredibile Ant-Man/Shutterstock

Se sei riuscito a innestare con successo un cactus crestato, stai certo che la parte più difficile è passata. Questa pianta richiede poche cure per mantenerla sana, rendendola una pianta d'appartamento ideale per i giardinieri alle prime armi. Il cactus crestato prospera alla luce solare diretta e indiretta. Se scegli di coltivare questa pianta all'aperto, assicurati che sia dotata di una copertura dal sole diretto. Come suggerito da Plant Care Today, un buon posto per coltivare il cactus crestato sarebbe sotto un albero con abbastanza ombra.

Essendo una succulenta in grado di immagazzinare acqua, questa pianta non necessita di annaffiature frequenti. In effetti, dovresti considerare di annaffiare solo una volta che il terreno si è completamente asciugato. Un'irrigazione eccessiva può danneggiare la pianta e portare a problemi fatali come il marciume radicale. Quando si tratta di requisiti del suolo, il cactus crestato può crescere nella maggior parte dei tipi di terreno, a condizione che siano ben drenanti. Sono alimentatori leggeri e non richiedono l'applicazione di fertilizzanti, soprattutto quando il terreno ha abbastanza materia organica per cominciare, spiega Epic Gardening.

Varietà di cactus crestati

IMMAGINE DEL SOLE/Shutterstock

La cresta omonima che si sviluppa su queste succulente non è tipica, anzi è il risultato di un difetto genetico, secondo The Succulent Eclectic. Questa mutazione del meristema apicale si manifesta in diversi modi, ma il più comune è la formazione di creste. The Succulent Eclectic spiega anche che queste mutazioni sono spesso il risultato di un'infezione batterica o di un danno alla pianta durante la sua fase iniziale di crescita. Ciò conferma, inoltre, che la mutazione è causata da fattori ambientali e non è ereditaria.

Vale la pena ricordare che le mutazioni della cresta non sono esclusive del cactus crestato. Infatti, sebbene si presenti più comunemente nelle piante grasse, può anche trovarsi in una varietà di altre classificazioni di specie vegetali. Ecco alcune altre specie succulente crestate, come dettagliato da Leaf & Clay:

  • Trichocereus hauscha cristata 'Red Torch': questa specie particolarmente rara è caratterizzata pieghe cilindriche verde chiaro punteggiate da sottili spine color beige.
  • Bolivicereus cristata: un'altra pianta rara, i suoi ampi rilievi verdi si sovrappongono in più direzioni per creare una forma scultorea unica.
  • Stenocereus holliano cristata: le spine tortuose che formano questa pianta sono ricoperte da aghi più lunghi e fitti.
  • Echinopsis minima cristata : Con creste ondeggianti e arrotondate e punte corte e delicate, questa specie assomiglia quasi a un corallo sottomarino, nonostante i loro habitat molto diversi.
  • Echeveria cristata 'Cassyz Winter': questa splendida succulenta forma una cresta multicolore di foglie fitte, piatte e appuntite, piuttosto che una massa arrotondata.

I cactus crestati sono tossici?

Zhuravlev Andrey/Shutterstock

Il cactus crestato è infatti tossico e dovresti anche fare attenzione semplicemente quando maneggi la pianta. Contiene una densa linfa bianca che rilascerà ogni volta che il cactus viene rotto o tagliato deliberatamente. Secondo House Plants Expert, questa linfa è molto tossica se ingerita o entra in contatto con la pelle esposta. Quando si maneggia la pianta, e soprattutto durante l'innesto, è necessario indossare i guanti.

Dovresti anche usare occhiali protettivi per tenerti al sicuro, poiché la linfa può causare cecità se viene a contatto con gli occhi. Nel caso in cui ciò avvenga, è fondamentale interrompere immediatamente qualsiasi cosa si stia facendo per sciacquarsi gli occhi con l'acqua. Questo può essere sufficiente, ma in caso di irritazione estrema dovresti cercare ulteriori cure mediche di emergenza. Con tutto questo in mente, è importante avvertire tutti i membri della tua famiglia dei potenziali pericoli e tenere la pianta fuori dalla portata di bambini e animali domestici. Sebbene sia raro che gli animali domestici mangino il cactus crestato, anche la pianta è tossica per loro.

Come rinvasare un cactus crestato

Pereslavtseva Katerina/Shutterstock

Secondo Sublime Succulents, è probabile che dovrai rinvasare il tuo cactus crestato quasi immediatamente dopo averlo portato a casa dal tuo vivaio o vivaio locale. Questo perché potrebbe non essere stato coltivato o piantato nel terreno più ideale per le piante grasse. Inoltre, il rinvaso ti dà l'opportunità di dare un'occhiata alle radici e assicurarti che non ci siano parassiti o segni di marciume radicale in agguato sotto terra. Durante il rinvaso, presta molta attenzione al tipo di terreno che scegli. Un terreno specifico succulento o un altro aggregato ben drenante costituito da perlite, ghiaia e sabbia grossolana assicurerà che ci sia abbastanza drenaggio e penetrazione dell'aria nelle radici.

Il cactus crestato rimane relativamente piccolo e compatto per tutto il suo ciclo di vita, quindi non avrai mai bisogno di un vaso grande. Indipendentemente dalle dimensioni o dal tipo, assicurati che contenga abbastanza fori per consentire all'acqua in eccesso di defluire. Le radici poco profonde della pianta non penetrano in profondità nel terreno, quindi assicurati di premerlo abbastanza da poterlo stare in piedi da solo. Al termine del rinvaso, annaffia abbondantemente per aiutare la pianta ad adattarsi.