Seleziona una pagina

Mariia Boiko/Shutterstock di Savannah Sher / 4 marzo 2022 10:56 EDT

La rosa è stata celebrata in prosa, poesia e arte ed è stata spesso usata come simbolo di amore e bellezza. Gli storici stimano che le rose possano esistere da 35 milioni di anni. Oggi, le rose sono tra gli arbusti da giardino più popolari al mondo e ci sono più di 30.000 varietà, secondo Country Garden Roses. Crescono in tutti i continenti tranne l'Antartide, in quasi tutti gli habitat che vanno dalla foresta pluviale tropicale al deserto freddo e secco. Il colore più comune è il rosso, ma ci sono anche rose bianche, gialle, rosa, arancioni, lavanda, viola o blu-nere.

Le rose possono essere propagate per talea, innesto o gemmazione. L'unico modo per garantire una copia esatta della pianta madre, tuttavia, è prendere una talea. Una volta che hai un cespuglio di rose, puoi raccogliere talee dalla pianta per creare nuovi cespugli. Da una sola pianta, infatti, è possibile coltivare un intero roseto. Questo è noto come propagazione. Stephen Scanniello, curatore del Peggy Rockefeller Rose Garden al New York Botanical Garden, ha detto a The Pioneer Woman che remare le rose da talee è una tecnica che esiste da molto tempo. Ha anche sottolineato che le rose storiche esistono solo oggi perché le persone hanno passato le talee dalle piante attraverso le generazioni. Utilizzando i suggerimenti di questa guida, imparerai come coltivare le tue rose da talee.

Come selezionare talee di rose per la propagazione

MaryShutterstock/Shutterstock

Il primo passo è selezionare un cespuglio di rose che vorresti propagare. Puoi prelevare talee praticamente da qualsiasi cespuglio di rose, anche se alcuni tipi di cespugli di rose sono più facili da propagare rispetto ad altri. È importante notare che alcune varietà di rose sono effettivamente brevettate, il che significa che è illegale propagarle, secondo Jackson e Perkins. Assicurati di verificare se la varietà che hai scelto può essere propagata legalmente.

Nella maggior parte dei casi, ti consigliamo di iniziare con una pianta che è rimasta nel terreno per almeno due anni. Scegli un cespuglio di rose che è stato coltivato biologicamente e non ha applicato sostanze chimiche. È meglio usare una specie che viene coltivata naturalmente localmente piuttosto che una pianta che è stata innestata, secondo Country Living. Assicurati che il cespuglio sia sano, senza segni di malattie o danni.

Idealmente, le talee dovrebbero essere prelevate in primavera, quando il cespuglio di rose ha nuovi steli che non sono ancora fioriti. Quando scegli un taglio, cercane uno lungo almeno 12 pollici. Evita le talee a cui sono attaccate foglie gialle o marroni.

Come procurarsi talee di rose

Olena Siemer/Shutterstock

È meglio tagliare gli steli all'inizio della giornata quando sono ben idratati con la rugiada mattutina. Dopo aver scelto uno stelo da propagare, usa delle forbici affilate per tagliare lo stelo appena sopra il punto in cui la prima foglia incontra lo stelo con un angolo di 45 gradi. Assicurati che l'estremità del taglio sia sopra un nodo (un'articolazione sullo stelo). Secondo The Spruce, dal 25% al ​​50% delle talee di rose non riescono a radicare correttamente, quindi taglia più di quanto pensi di aver bisogno per aumentare le tue possibilità di successo. Pulisci le cesoie tra le talee per prevenire la diffusione della malattia.

Rimuovi tutte le foglie dalla metà inferiore dello stelo in modo che possa concentrare tutta la sua energia sulle radici in crescita piuttosto che mantenere le foglie in vita. Tratta l'estremità inferiore della talea con un ormone radicante per favorire la crescita delle radici. Versa l'ormone radicante su un tovagliolo di carta e immergici la base del taglio in modo che i suoi 2 pollici inferiori siano coperti di polvere di ormone radicante.

Una volta prelevate le talee, mettile in un contenitore d'acqua e mettile in un luogo ombreggiato fino a quando non sono pronte per essere piantate. Se vuoi coltivare diverse varietà, etichetta le talee in modo da sapere quale sarà in seguito. È utile tenere un piccolo taccuino per annotare la data in cui hai effettuato il taglio e la sua posizione sulla pianta madre.

Come radicare le talee di rose

Nuova Africa/Shutterstock

Secondo Gardening Tech, è meglio piantare talee di rose nel terreno subito dopo il taglio. Se pianti all'aperto, scegli un'area che riceva un sole moderato e un'esposizione settentrionale o orientale. Se inizi all'interno, pianta ogni talea in una piccola fioriera compostabile in modo che le radici non vengano disturbate quando la pianta viene trapiantata.

Quando sei pronto per piantare la tua talea di rose, scava una buca profonda da 3 a 4 pollici. Taglia ogni taglio da 12 pollici a metà in modo che ogni stelo sia lungo circa 6 pollici. Inserisci la talea verticalmente in modo che metà sia sepolta sotto la superficie del terreno. Tocca più volte il lato del vaso per assicurarti che non ci siano sacche d'aria attorno allo stelo, quindi premi leggermente con il dito sulla parte superiore del terreno. Ripeti l'operazione per ogni taglio finché non li hai piantati tutti.

Innaffia bene il terreno, lascialo scolare per un'ora, quindi versa altra acqua sopra fino a quando non esce dai fori sul fondo della pentola. Probabilmente inizieranno a mostrare segni di crescita entro tre settimane dalla semina. Saprai che il taglio ha radicato con successo se lo tiri delicatamente e non si muove. Non scoraggiatevi se alcune talee non radicano capita anche ai giardinieri più esperti.

Come prendersi cura delle rose radicanti

Fumo romano/Shutterstock

Una volta che le talee sono state piantate, è importante trattarle con cura fino a quando non si saranno stabilizzate meglio. Se hai radicato le tue piante in casa, introduci gradualmente nell'ambiente esterno portando le fioriere all'esterno per un'ora alla volta per iniziare. Aumenta gradualmente il tempo che trascorrono all'aperto fino a quando non si sono acclimatati. Se radicati all'aperto, dovrebbero essere coperti per creare una serra in miniatura, secondo Gardener's Path. È possibile acquistare campane per piante, ma puoi anche creare una versione fai-da-te con le forniture che hai già, come una lattiera o una bottiglia di soda. L'intenzione è quella di creare un ambiente umido che protegga contemporaneamente le piante dalle intemperie. La copertura può essere rimossa quando la pianta ha completamente radicato.

Spruzzare le talee con una piccola quantità d'acqua ogni giorno. Tieni d'occhio le foglie delle tue rose e annaffiale meno frequentemente se iniziano a ingiallire o si arricciano ai bordi. Prima che tu te ne accorga, le tue talee si trasformeranno in un bellissimo cespuglio di rose!