Seleziona una pagina

NataliaCatalina.com/Shutterstock Di Kimberly Smith / 1 febbraio 2022 12:47 EDT

Se ti piace coltivare piante d'appartamento interessanti, allora un acchiappamosche di Venere (Dionaea muscipula) potrebbe essere proprio quello di cui hai bisogno. Queste piante sono uniche perché mangiano insetti principalmente mosche e formiche. Le acchiappamosche di Venere sembrano insolite: hanno due lobi verdastri rivestiti da minuscoli peli chiamati tricomi che catturano le loro prede. Gli interni rosa dei lobi rilasciano un dolce nettare che attira gli insetti. Quando una mosca o un'altra creatura atterra tra i lobi, scatteranno rapidamente attorno ad essa. La National Wildlife Association spiega che minuscoli denti rivestono i bordi esterni dei lobi per impedire la fuga di eventuali insetti. Ci vuole una grande quantità di energia per chiudere le trappole, quindi si chiuderanno solo se percepiranno due movimenti in circa 20 secondi, secondo LiveScience.

Mentre esistono altre piante carnivore, il Venus acchiappamosche è uno dei pochi che si muovono letteralmente per catturare la preda. Il Great Outdoors Nursery spiega che generalmente non catturano grandi insetti perché la maggior parte delle piante non diventa molto grande. Una pianta media cresce da 5 a 6 pollici di diametro, con ogni trappola che cresce da circa 1 a 1,5 pollici di lunghezza. Indipendentemente dalle loro dimensioni, guardarne uno in azione è affascinante.

Come usare le acchiappamosche Venus in giardino

Ng Beng Sun/Shutterstock

Le acchiappamosche Venus sono originarie del sud-est degli Stati Uniti e possono crescere in un giardino fiorito, ma le condizioni devono essere giuste. Secondo Fine Gardening, prosperano in aree paludose con molta luce indiretta e terreno umido e sabbioso. Se il tuo giardino non soddisfa queste condizioni, coltivare la pianta all'aperto in un vaso potrebbe essere l'opzione migliore. Poiché le piante sono relativamente piccole, non hai bisogno di un vaso grande, assicurati solo che possa drenare l'acqua perché questo flusso è essenziale per mantenere le radici della pianta sane e felici. Metti la pentola in un luogo che riceva almeno sei ore di luce solare indiretta. Ricordati di annaffiarlo perché solo uno o due giorni di terreno asciutto possono fare molti danni.

Porta il tuo Venus acchiappamosche all'interno per l'inverno e mettilo in una stanza buia che non scenda sotto lo zero. Avrai comunque bisogno di annaffiarlo, solo meno spesso circa una volta ogni tre o quattro settimane dovrebbe andare bene.

Come coltivare Venus acchiappamosche

Robert Anaya Jr/Shutterstock

Puoi propagare il tuo acchiappamosche di Venere abbastanza facilmente. Il gambo della tua pianta dovrà essere alto tra 2 e 4 pollici e necessita di rinvaso (che ti darà più steli tra cui scegliere). Quando rimuovi la pianta dal terreno, usa una pinza per piantare per separare gli steli. Il gambo che stai rinvasando dovrebbe avere il proprio apparato radicale e rizomi, secondo l'International Carnivorous Plant Society. Separare il gambo e piantare nell'apposita miscela di terriccio. Dagli dell'acqua e posizionalo dove riceverà una discreta quantità di luce indiretta. Sii paziente perché potrebbe volerci del tempo per vedere le piante maturare a volte cinque mesi.

Un altro modo per coltivare le acchiappamosche di Venere è raccogliere i semi dopo la fioritura, cosa che accade verso la fine dell'estate. Raccogli i semi dai fiori, cospargili sul terreno umido e picchiettali leggermente nella terra. Metti la pentola in un altro contenitore di acqua piovana stagnante. Sarracenia Northwest suggerisce di rimuovere qualsiasi muffa o fungo che potrebbe tentare di crescere nel vaso. Dovresti iniziare a vedere la tua pianta crescere entro uno o due mesi.

Come prendersi cura delle acchiappamosche Venus

La cosa più importante da ricordare del tuo amico carnivoro è che ha bisogno di catturare gli insetti a causa dei nutrienti che forniscono. Se la tua pianta non sta catturando insetti (cosa del tutto possibile se la tieni in casa), potresti aver bisogno di aiutarla. Per fare ciò, dovrai catturare una mosca viva o un altro insetto con un paio di pinzette e posizionarlo in una delle trappole della pianta. Le mosche sono difficili da catturare, quindi Better Homes & Gardens consiglia piccoli ragni, bruchi e scarafaggi.

Secondo The Spruce, gli insetti morti non funzioneranno perché devono essere in movimento per attivare il processo di alimentazione della pianta. Dovrai anche dargli insetti in base alle dimensioni dei suoi lobi, non dargli da mangiare insetti che sono più grandi di un terzo delle dimensioni delle trappole. Tieni presente che la trappola potrebbe rimanere chiusa fino a 10 giorni mentre digerisce l'insetto.

Necessità dell'acchiappamosche Venere

Mimi SM/Shutterstock

Per quanto riguarda la luce, dovresti trovare un posto in cui il tuo acchiappamosche Venus riceverà molta luce indiretta. Il sole diretto, specialmente in estate, può far bruciare e morire la pianta. Inoltre, mantieni la tua pianta a 4-7 pollici dalla luce artificiale. Quando si tratta di acqua, il modo migliore per sapere se la tua pianta ha bisogno di un drink è prestare attenzione a come appare. I lobi dovrebbero essere sempre leggermente rosa e gli steli non dovrebbero sembrare troppo lunghi. Mantieni il terreno umido ma non troppo bagnato. Better Homes & Gardens non consiglia di somministrare alla pianta l'acqua del rubinetto perché probabilmente sarà troppo alcalina o conterrà troppi minerali.

Queste piante insolite amano il terreno acido che drena bene. Better Homes & Gardens osserva che non dovrebbe essere usato terriccio normale, ma piuttosto una miscela di due terzi di muschio di torba di sfagno e un terzo di sabbia. Non dovresti mai concimare le acchiappamosche Venus, né aggiungere calce al terreno. Anche le acchiappamosche Venus amano l'umidità e devono trovarsi in una parte della stanza che abbia molta circolazione. Gardening Know How consiglia di coltivare il tuo acchiappamosche Venus in un terrario perché crea umidità.

Varietà di Venus acchiappamosche

Rybnikova Olga/Shutterstock

Puoi trovare alcune varietà di acchiappamosche Venus disponibili sul mercato. Molti di loro hanno nomi piuttosto drammatici che sottolineano le loro caratteristiche insolite, secondo The Spruce.

  • Dionaea 'Petite Dragon' è una piccola varietà della pianta con minuscole trappole che misurano solo 1/2 pollice di diametro.
  • Dionaea 'Ginormous' è l'opposto dei tipi piccoli, con trappole che possono arrivare fino a 2 pollici di diametro.
  • Dionaea 'DC All Red' ha un aspetto molto diverso con i suoi lobi rosso brillante.
  • Dionaea 'Red Piranha' assomiglia alla varietà Red Dragon, ma ha denti corti a forma triangolare, secondo Sarracenia.
  • Le varietà Dionaea "Fused Tooth" avranno diversi denti che sembrano cresciuti insieme, secondo l'International Carnivorous Plant Society (ICPS).
  • Dionaea muscipula 'Alien' ha un aspetto diverso dalle altre varietà con le sue trappole a forma di arco, secondo ICPS.
  • Dionaea 'Sawtooth' ha denti irregolari e frastagliati che sembrano simili al bordo di una lama a dente di sega, secondo ICPS.

Come rinvasare gli acchiappamosche Venus

Rybnikova Olga/Shutterstock

Per mantenere la tua pianta felice, è meglio rinvasare circa una volta all'anno. Ciò mantiene il terreno fresco, permettendo alla stanza delle radici di crescere. Rinvasare durante la primavera o l'estate e non farlo durante la fioritura. Scegli un vaso di plastica profondo almeno 4 pollici per ospitare il sistema radicale, che include rizomi bulbosi bianchi. The Spruce osserva che un vaso che consente circa 2 pollici su ciascun lato delle radici per un corretto isolamento è il migliore.

Preparare una pentola con la giusta miscela di terriccio e acqua con acqua filtrata o piovana. Spremere delicatamente i lati della pentola per allentare parte del terreno. Rimuovere con cautela la pianta senza distribuire i rizomi o le trappole. Tenendo per la zolla, scuoti lo sporco in eccesso prima di metterlo nel terreno preparato. Premi il terreno in posizione attorno alle radici e annaffia abbondantemente. A volte le trappole moriranno a causa del trapianto, ma non c'è nulla di cui preoccuparsi.

Altre cose su Venus acchiappamosche

nico99/Shutterstock

È normale che i lobi della pianta diventino neri e cadano, quindi non allarmarti quando vedi che succede. Fine Gardening osserva che la maggior parte di loro non dura tutta la stagione. Venus Flytrap World sottolinea che l'unica volta in cui dovresti preoccuparti dei lobi è quando non ricrescono dopo essere diventati neri e cadere. Come altre piante d'appartamento, il tuo acchiappamosche di Venere andrà in letargo per parte dell'inverno e i loro lobi moriranno. Secondo Better Homes & Gardens, dovresti tenerli a temperature comprese tra 35 e 50 gradi Fahrenheit durante i mesi invernali e riportarli a temperature più calde dopo l'inizio della primavera.

Anche se potresti voler infilare il dito nelle trappole della pianta, non è una buona idea. The Spruce spiega che questo spreca preziosa energia di cui la pianta ha bisogno per catturare gli insetti.