Seleziona una pagina

kawephoto/Shutterstock Di Isabel Cohen / 8 marzo 2022 11:05 EDT

I gigli di canna (nome scientifico: canna), noti anche semplicemente come cannas, sono un membro della famiglia delle Cannaceae. Non sono in realtà un tipo di giglio e sono simili nell'aspetto al fiore dell'iris. Questa pianta tropicale è caratterizzata da grandi foglie verdi e fiori che sono disponibili in una gamma di colori, tra cui giallo, rosso, viola, rosa, bianco e persino multicolore, secondo l'estensione dell'Università del Minnesota. Potresti essere sorpreso di apprendere che i fiori sono in realtà un tipo di foglia. Hanno la forma di mini trombe e crescono verso l'alto in grappoli, nascondendo i fiori molto più piccoli all'interno. La maggior parte dei gigli di canna cresce ad altezze comprese tra 4 e 6 piedi e fiorisce dalla primavera fino al primo gelo nel tardo autunno, secondo Almanac.

Il giglio di canna ha una storia affascinante che abbraccia centinaia di anni, rivela Il Giardino dell'Eden. Furono portati dalle regioni nordamericane e sudamericane di recente colonizzazione in Europa dal botanico olandese Charles de l'Ecluse nel 1500. A quel tempo, i coloni olandesi erano ottimisti sul fatto che i gigli di canna potessero essere coltivati ​​e venduti come coltura alimentare. Tuttavia, dal 19° secolo in poi, è diventato più un elemento da giardino esotico piuttosto che un raccolto venduto per il consumo umano.

Se stai pensando di piantare gigli di canna nel tuo giardino, sei nel posto giusto. Leggi la seguente guida per imparare tutto ciò che devi sapere sulla coltivazione e la cura di questa splendida pianta.

Come usare i gigli di canna in giardino

Lutsenko Larissa/Shutterstock

I gigli di canna sono la star di ogni giardino e dovrebbero essere piantati per riflettere questo. Garden Design consiglia di piantare più di un giglio di canna in un dato luogo per creare un maggiore impatto visivo. Possono essere piantati in aiuole o lungo recinzioni, muri e altre barriere nel tuo giardino. Se hai un sentiero nel tuo giardino, considera di rivestire i lati con gigli di canna per sentirti come se stessi camminando attraverso un tunnel colorato. Le varietà di giglio di canna amanti dell'acqua sono anche il candidato perfetto per piantare vicino a piccoli stagni o paludi dove prospereranno nel terreno umido e illumineranno l'area con le loro fioriture.

Per cortili più piccoli o patii e ponti, i gigli di canna possono essere piantati in grandi contenitori che offrono spazio sufficiente affinché le loro radici si allunghino e le tengano a terra mentre crescono. Coltivarli in vaso offre l'opportunità perfetta per mescolare e abbinare i colori sia all'interno della famiglia dei gigli di canna che all'esterno. Almanac indica alcuni dei compagni di crescita preferiti del giglio di canna, tra cui orecchie di elefante, zinnie, pervinche, bocche di leone e qualsiasi varietà di erba ornamentale. A causa della loro tendenza a crescere verso l'alto anziché verso l'esterno, i gigli di canna possono anche essere piantati in qualsiasi spazio ristretto all'interno del tuo giardino in cui ritieni manchi un po' di vita vegetale. Puoi anche trovare varietà più piccole che sono ottime da piantare nella parte anteriore delle aiuole.

Come coltivare gigli di canna

Maria Sbytova/Shutterstock

I gigli di canna sono coltivati ​​​​da rizomi, o tuberi, che vengono piantati direttamente nel terreno, secondo Gardenia. Dovrai acquistare il numero desiderato di rizomi dal tuo vivaio locale e raccogliere una pala, un sacco di pacciame e un paio di guanti da giardinaggio per metterti al lavoro. A causa della loro natura tropicale, i gigli di canna sono schizzinosi riguardo al periodo dell'anno in cui amano essere piantati. Dovresti assicurarti che qualsiasi potenziale minaccia di gelo sia passata in primavera prima di piantarli. Se pianti prima dell'inverno, moriranno prima di avere la possibilità di crescere. Anche la temperatura del suolo è fondamentale e non dovrebbe misurare sotto i 65 gradi Fahrenheit.

Mentre tutti i rizomi dovrebbero essere piantati a circa 4 pollici nel terreno, la distanza tra ogni buca dipenderà dalle dimensioni delle varietà che scegli e varierà da circa 18 pollici a 3 piedi. Dopo aver scavato le buche, è importante aggiungere del letame o del compost ricco di sostanze nutritive nel terreno. Successivamente, posizionerai un rizoma in ogni buco con l'occhio rivolto verso il cielo. Ciò assicurerà che la pianta cresca verso l'alto piuttosto che verso il basso nel terreno. Riempi ogni buca per sporcare e stendi uno strato di pacciame sulla parte superiore prima di annaffiare. Mentre i tuoi gigli di canna crescono, dovresti assicurarti che il terreno rimanga sempre umido. Non appena si notano le prime fioriture, la frequenza può essere ridotta.

Come prendersi cura dei gigli di canna

obiettivo buranet/Shutterstock

I gigli di cannabis non sono una pianta molto esigente, ma ci sono alcune condizioni che devono essere soddisfatte affinché possano prosperare nel tuo giardino. Uno dei fattori più importanti è che vengono coltivati ​​nella corretta zona di rusticità USDA. Ciò include le zone da 7 a 10, che si trovano tutte nelle regioni più calde degli Stati Uniti, secondo The Spruce. Se la regione in cui vivi sperimenta inverni freddi, i tuoi gigli di canna moriranno se lasciati nel terreno. In questo caso, dovrai tagliare il fogliame, scavare i rizomi e conservarli al chiuso durante l'inverno.

Il giglio di canna è anche una pianta amante del sole, che richiede luce diretta durante il giorno. Non morirà se piantato in una zona con sole parziale, ma avrà bisogno di meno acqua. Dovrai assicurarti che i tuoi gigli di canna abbiano abbastanza acqua anche durante la stagione di crescita senza saturare eccessivamente il terreno. Troppa acqua può portare a malattie fungine e marciume radicale. Se vivi in ​​una zona con precipitazioni scarse o assenti, punta a una o due annaffiature a settimana.

Oltre all'acqua, i gigli di canna hanno bisogno anche di cibo in abbondanza sotto forma di fertilizzante. Dovrebbero ricevere un fertilizzante denso di fosforo una volta al mese per una salute ottimale. Dovresti anche notare che i gigli di canna cresceranno meglio se vengono potati durante la stagione di crescita. Ciò comporta il pizzicamento di eventuali fiori morti per incoraggiare una nuova crescita.

Varietà di gigli di canna

Suthat Chaithaweesap/Shutterstock

I gigli di cannabis (nome scientifico: canna) provengono dalle regioni tropicali e subtropicali del Nord e del Sud America, secondo Plant Delights Nursery, Inc. Puoi trovare 19 specie all'interno del genere canna che presentano varietà di numerose dimensioni e colori, secondo Gardenerdy. Da queste 19 specie, i botanici hanno anche creato versioni ibride della pianta che sperimentano la combinazione di colori e altre caratteristiche.

Tra le varietà c'è la canna amabilis, che attira l'attenzione con i suoi fiori rosso scuro e gialli. È una varietà più corta di giglio di canna, che raggiunge altezze comprese tra 2 e 4 piedi quando è completamente cresciuta. Una popolare varietà nana è conosciuta come canna compacta, che raggiunge un'altezza di 2 piedi ed è perfetta per sedersi davanti alle aiuole o in contenitori. Ci sono anche alcune varietà di canna d'acqua che crescono nei corpi idrici. Tra questi c'è la canna flaccida, che vanta grandi e sbalorditive fioriture gialle ed è originaria delle zone umide meridionali degli Stati Uniti. Se vuoi una varietà di canna con molta altezza, scegli la canna iridiflora, che raggiunge i 5 piedi quando matura. Anche i fiori sono di un piacevole rosa e rosso. Canna tuerckheimii è ancora una varietà più alta di giglio di canna con un'altezza completamente cresciuta compresa tra 4 e 5 piedi. Presenta anche fiori rosso fuoco e arancio e foglie extra-grandi che ricordano quelle della pianta di banana.

I gigli di canna sono tossici?

Wendy van Overstreet/Shutterstock

I gigli di canna non solo non sono tossici per l'uomo, ma possono anche essere consumati, secondo Plant Delights Nursery, Inc. Il sito web sottolinea che prima dell'agricoltura moderna, il rizoma era un alimento base delle cucine indigene. Al giorno d'oggi, è stato per lo più sostituito da altri amidi, tra cui mais e patate. In alcune parti del mondo, tuttavia, il rizoma è ancora una fonte di cibo fondamentale. I vietnamiti trasformano i rizomi in noodles e li incorporano in una serie di piatti tradizionali. Il giglio di canna è anche una coltura alimentare in molte regioni sudamericane. Il rizoma non è l'unica parte della pianta che può essere consumata o il fogliame può anche essere aggiunto alle insalate o ad altri piatti, secondo SFGate.

Se hai membri della famiglia pelosi che corrono in giro, ti starai chiedendo se anche i gigli di canna non siano tossici per loro. Fortunatamente, l'ASPCA elenca i gigli di canna come non tossici per cani, gatti e cavalli, rendendoli un'ottima opzione per le famiglie di animali domestici. Nota che mentre puoi permettere ai tuoi cani e gatti curiosi di sgranocchiare i tuoi gigli di canna senza preoccuparti dell'intossicazione, è meglio impedire loro di farlo quando possibile per evitare danni alle piante. Se il tuo animale domestico è distruttivo o mangia eccessivamente le tue piante, potresti prendere in considerazione l'idea di installare recinzioni o barriere per bloccarne l'accesso. Puoi anche acquistare spray amari per dissuaderli dallo sgranocchiare i tuoi gigli di canna.

Come rinvasare i gigli di canna

Artaporn Puthikampol/Shutterstock

I gigli di cannabis crescono bene in vaso purché le dimensioni del contenitore siano adeguate. Il Gardening Know How consiglia ai giardinieri di iniziare con un vaso grande per dare ai loro gigli di canna lo spazio per allargare le loro radici e ottenere una buona presa sul terreno. Tuttavia, potresti scoprire che i tuoi gigli di canna sono troppo grandi per i loro contenitori e hanno bisogno di un aggiornamento. È ora di acquistare un contenitore più grande se noti che le radici delle piante crescono dai fori di drenaggio sul fondo del vaso. Potresti anche scoprire che quando innaffi i tuoi gigli di canna, l'acqua scorre direttamente attraverso il terreno fino alla base del vaso. Questo è un segno che il rapporto suolo-radice è spento e la tua pianta ha bisogno di terreno aggiuntivo.

Per rinvasare i tuoi gigli di canna, dovresti cercare un contenitore di una dimensione più grande di quello attuale e acquistare un terriccio di qualità per abbinarlo. I gigli di cannabis prospereranno nella maggior parte dei contenitori purché siano abbastanza robusti da sostenere la loro continua crescita. Una volta raccolti i materiali, stendi uno strato di terriccio alla base del nuovo contenitore. Quindi, rimuovi delicatamente il giglio di canna dal suo vecchio vaso e pulisci le radici da qualsiasi terreno. Potresti anche voler allentarli un po' se si sono legati. Metti la pianta nel nuovo vaso e riempilo con più terriccio. Infine, annaffiate abbondantemente.

Parassiti e malattie del giglio di cannabis

Lertwit Sasipreyajun/Shutterstock

I gigli di cannabis sono il bersaglio di numerosi parassiti e malattie. Se noti che il tuo giglio di canna sembra malsano o è stato infettato da un insetto o da una malattia, non preoccuparti perché sono disponibili trattamenti per la maggior parte delle afflizioni.

Il Gardening Know How avverte i proprietari di giglio di canna di una malattia comune specifica per questa pianta, nota come ruggine di canna. La condizione è causata da un'infezione fungina e porta a macchie giallo-marroni lungo le foglie e gli steli. Se non trattate, noterai che le foglie iniziano a diventare marroni, avvizziscono e muoiono. Questa malattia rappresenta un'enorme minaccia per i tuoi gigli di canna a causa del modo in cui si diffonde. Il fungo deposita spore sulle foglie che alla fine scoppiano e vengono trasportate dal vento agli individui vicini. Dovrai stare attento allo sviluppo di questa malattia per evitare che uccida tutti i tuoi gigli di canna. Fortunatamente, può essere trattato con fungicidi di rame. Eventuali individui infetti dovranno essere adeguatamente smaltiti in un bidone della spazzatura.

Oltre alle malattie fungine, i tuoi gigli di canna sono un bersaglio per una varietà di insetti nocivi, secondo SFGate . I più comuni sono gli acari, i tripidi e i rulli delle foglie. Tutti questi insetti usano i tuoi gigli di canna come fonte di cibo e possono causare abbastanza danni nel tempo che l'intera pianta smetterà di prosperare. Per trattare le infestazioni di insetti, probabilmente dovrai ricorrere a un sapone o uno spray insetticida.