Seleziona una pagina

Cavan-Images/Shutterstock di Lauren Schott / 29 marzo 2022 11:38 EDT

La pianta Monarda , nota anche come melissa, è molto popolare nei giardini per la sua innata capacità di attirare api, colibrì e farfalle. Gli amanti degli uccelli di tutti i tipi sono anche noti per tenere questa pianta nei loro giardini, poiché vari tipi di uccelli come passeri, cardellini e redpolls amano banchettare con le teste dei semi durante i mesi autunnali e invernali quando la pianta non è in fiore. secondo Watching Backyard Birds.

Originario del Nord America, il fiore del balsamo delle api ha una forma aperta simile a una margherita, con petali tubolari che crescono in variazioni di bianco, rosso, rosa e viola, secondo Gardening Know How. Le piante di melissa sono perenni, tornano ogni anno per aggiungere un bel colore al tuo giardino. Oltre alla sua bellezza dai colori vivaci e alla sua popolarità tra i birdwatcher, il balsamo d'api è noto per essere stato usato in medicina dai nativi americani per secoli grazie alle sue proprietà antisettiche, secondo American Meadows. Si dice anche che sia utile per il trattamento della nausea e della depressione ed è popolare tra gli intenditori di tè per il suo uso nella preparazione di vari tipi di tè profumati.

Come usare il balsamo d'api nel tuo giardino

Tatyana Mut/Shutterstock

La natura generosa del balsamo d'api e i mezzi relativamente facili per coltivarlo lo rendono una caratteristica popolare nei giardini. Secondo Gardening Know How, le piante di balsamo d'api preferiscono il sole diretto e un terreno umido e ricco, anche se tollerano bene l'ombra nei mesi estivi più caldi. Tieni presente che mentre la tua pianta di balsamo d'api probabilmente andrà bene nelle zone ombreggiate, potrebbe non fiorire completamente come farebbe al sole diretto.

Piantalo in qualsiasi spazio del tuo giardino che possa trarre vantaggio da un colore brillante. La maggior parte delle varietà di balsamo d'api sono alte tra 2 e 4 piedi, il che lo rende un ottimo candidato per il retro del tuo giardino, poiché l'altezza elevata della pianta consentirà comunque di vedere le bellissime fioriture floreali senza bloccare nessuno dei tuoi più bassi impianti. Ci sono anche varietà nane di balsamo d'api che in genere crescono solo fino a circa 10 pollici di altezza, il che costituisce un'aggiunta eccellente ai giardini in vaso o vicino alla parte anteriore dell'aiuola. Grazie alla sua capacità di diffondersi rapidamente e in modo aggressivo, American Meadows consiglia di piantare il tuo balsamo d'api vicino a piante più robuste, come sedum o phlox, in modo da non sopraffare le piante più piccole e delicate nel tuo giardino.

Come coltivare il balsamo d'api

TV/Shutterstock

L'Almanacco dice che il balsamo d'api può essere piantato in autunno o in primavera e dovrebbe essere accuratamente annaffiato al momento della semina. Le fioriture morte morte sulla tua pianta di melissa è incredibilmente importante, in quanto ciò aiuterà a incoraggiare la produzione di fiori e consentirà a nuove e fresche fioriture di crescere.

Coltivare il balsamo d'api è abbastanza facile fintanto che mantieni il terreno umido. Fornisci un buon fertilizzante multiuso e lavoralo nel terreno attorno alla pianta di melissa. Secondo American Meadows, dovresti coltivare il tuo balsamo d'api in un terreno ricco di materia organica e fornirà la ritenzione di umidità di cui la tua pianta ha bisogno pur consentendo un drenaggio adeguato. Mentre il balsamo d'api può crescere adeguatamente in terreni di fertilità media, il terreno asciutto per un periodo di tempo prolungato causerà l'indebolimento e la morte della pianta. L'aggiunta di 2 pollici di pacciame a base organica attorno alla pianta aiuterà a preservare l'umidità dalla pioggia e dall'irrigazione, soprattutto perché le piante di melissa hanno radici poco profonde.

Come prendersi cura del balsamo d'api

nnattalli/Shutterstock

Se vuoi una pianta di balsamo d'api più folta, Gardening Know How consiglia di pizzicare le punte dello stelo quando appare una nuova crescita all'inizio della primavera. Nel tardo autunno, consigliano di tagliare la pianta a pochi centimetri di altezza per favorire una crescita fresca quando tornano i mesi più caldi. Se vivi inverni freddi dove vivi, nota che la tua pianta di melissa potrebbe morire completamente a terra durante l'inverno senza che tu debba tagliarla. Non temere: il tuo balsamo d'api tornerà in primavera.

La pianta del balsamo delle api è suscettibile alla malattia dell'oidio, che apparirà come una polvere grigia e polverosa sui germogli e sulle foglie. Questo è comune con tempo umido e fresco. Se la tua pianta di melissa sviluppa la muffa, puoi trattarla con rimedi naturali o uno spray fungicida di base. Puoi proteggere la tua pianta di melissa dalla muffa assicurandoti che riceva un'adeguata circolazione dell'aria ed evitando di annaffiarla direttamente dall'alto.

Varietà di balsamo d'api

AngieC333/Shutterstock

La maggior parte delle varianti di balsamo d'api derivano da Monarda didyma e Monarda fistulosa , secondo Fine Gardening. Nel corso dei decenni, l'ibridazione tra queste due specie ha prodotto un gran numero di cultivar.

Per Florgeous, alcuni tipi popolari di Monarda , o balsamo d'api, includono:

  • "Beauty of Cobham" Questa variante è più resistente alla malattia dell'oidio rispetto ad altre varietà e presenta foglie lanceolate verdi profumate con una sfumatura viola e fiori rosa lilla dall'aspetto chiaro e morbido.

  • 'Dark Ponticum' Questa varietà è nota per le sue fioriture dal viola puro al viola e il fogliame blu-verde che danno un tocco di colore in più ai giardini. È considerato uno dei tipi nativi di balsamo d'api con le migliori prestazioni, soprattutto una volta completamente stabilito.

  • 'Gardenview Scarlet' Questa varietà presenta fiori rosso brillante che misurano circa 4 pollici ciascuno. Questa perenne che forma cespi è conosciuta come una delle varietà più performanti di piante di balsamo d'api.

  • 'Claire Grace' Questa varietà produce un numero enorme di fiori viola chiaro e fogliame resistente alle malattie.

  • Jacob Cline' Questa è una delle varietà più note di balsamo d'ape rossa ed è nota per i suoi grandi fiori rosso vivo e le foglie profumate di colore verde scuro.

Il balsamo d'api è tossico?

Nancy Bauer/Shutterstock

Il balsamo d'api non è tossico sia per l'uomo che per gli animali. Infatti, secondo Plant Addicts, i fiori e le foglie sono entrambi commestibili, in quanto la pianta è un membro della famiglia della menta. È stato consumato per gran parte della storia americana attraverso il suo uso popolare in tè e medicinali. Sebbene il balsamo d'api non sia tossico per gli animali domestici, è importante notare che gli animali hanno difficoltà a digerire grandi quantità di materiale vegetale, quindi un'ingestione eccessiva di balsamo d'api può portare a disturbi gastrointestinali nel tuo amico peloso.

Secondo American Meadows, il balsamo d'api è stato coltivato per la prima volta per il tè durante la Rivoluzione americana, quando i coloni non erano in grado di acquistare il tè nero dall'Inghilterra. Sebbene il balsamo d'api sia spesso indicato come "bergamotto selvatico", il nome è fuorviante, poiché l'olio di bergamotto, usato nel popolare tè Earl Grey, è in realtà ottenuto da una pianta di agrumi e non da un balsamo d'api. Il tè al balsamo d'api, spesso indicato come "tè oswego", viene preparato con foglie o fiori di balsamo d'api e produce un sapore rilassante e di menta, secondo Get Busy Gardening; dimostrando che il balsamo d'api è molto più di una bella pianta.

Come rinvasare il balsamo d'api

RukiMedia/Shutterstock

Se tieni il tuo balsamo d'api in una pentola invece che in un giardino, anche temporaneamente, le radici possono formare una palla stretta a causa del denso apparato radicale della pianta, secondo Epic Gardening. Sarà necessario dividere il tuo balsamo d'api prima dell'invasatura per assicurarti che non si leghi troppo alle radici.

Quando dividi la tua pianta, dovrai lavorare rapidamente in modo che le radici non si secchino. Inizia allentando il terreno attorno alle radici e usa delicatamente una pala per infilarci sotto di esse, facendo leva con attenzione verso l'alto fino a quando la pianta non si libera dal suo vaso. Scuoti delicatamente la pianta e spazzola via quanto più terreno sciolto possibile in modo da poter raggiungere più facilmente le radici. Taglia le radici più spesse con un paio di forbici da potatura, quindi separa delicatamente i due segmenti per dividerli alla radice. Dopo aver diviso le piante, taglia le radici marce (quelle che sembrano viscide) e ripianta immediatamente in nuovi vasi o nel tuo giardino per assicurarti che il tuo balsamo d'api continui a prosperare anno dopo anno.