Seleziona una pagina

lesston/Shutterstock Di Paula Tudoran / 28 febbraio 2022 14:50 EDT

Grazie al suo aspetto romantico e alle foglie facilmente riconoscibili, l'edera inglese (conosciuta anche con il suo nome scientifico, Hedera helix) è un'affascinante pianta perenne. Sebbene la pianta possa eventualmente produrre minuscole fioriture verdastre, viene coltivata principalmente per le sue foglie sempreverdi. Classificata come vite legnosa, puoi piantare l'edera inglese orizzontalmente (si estende fino a 15 piedi e cresce fino a 8 pollici di altezza quando è a terra) o come rampicante che può raggiungere fino a 80 piedi.

Come fa notare The Spruce, l'edera inglese può essere coltivata sia indoor che outdoor. Un modo ideale per coltivarlo indoor è in vasi sospesi che consentono alle viti di trascinarsi in un modo bello e disinvolto. All'esterno, la capacità dell'edera inglese di diffondersi rapidamente lo rende ideale per la copertura del suolo dove ci sono spazi vuoti difficili da piantare nel paesaggio.

Ma ci sono alcune cadute in questo tipo di vite. In molte aree è considerata una specie invasiva e dovresti verificare con il tuo governo locale per scoprire se ti è permesso piantare l'edera inglese. Inoltre, mentre possono venire in mente immagini sognanti di case storiche ricoperte di edera, le feroci radici aeree dell'edera possono perforare le fessure della malta e alla fine strappare pietre e mattoni, quindi piantala a una distanza di sicurezza da qualsiasi edificio della tua proprietà.

Come usare l'edera inglese in casa o in giardino

Marinodenisenko/Shutterstock

L'edera inglese viene utilizzata principalmente per coprire il terreno, le griglie per terrazze e i muri, rendendola una delle preferite da coltivare in giardino poiché riempie gli spazi vuoti e conferisce al cortile un aspetto naturale e sano. Questa pianta non è difficile da coltivare, ma richiede alcune attenzioni e cure. La maggior parte delle edere che puoi coltivare come piante d'appartamento sono cultivar di edera inglese: puoi prendere un taglio dall'edera nel tuo cortile e piantarlo in un vaso all'interno, dove sembrerà bello a cascata sui lati.

Una delle cose più fantastiche della coltivazione dell'edera all'interno anziché all'esterno è che non dovrai preoccuparti che prenda il controllo del tuo giardino o danneggi il tetto della tua casa. Inoltre, secondo la NASA, la pianta dell'edera inglese è una grande pianta purificatrice dell'aria, che rimuove dall'ambiente tossine come benzene, formaldeide, xilene e toluene. Gli erboristi usano spesso la pianta di edera inglese per curare i problemi respiratori, motivo sufficiente per portare un vaso in casa se non l'hai già fatto. Ivy non è così resistente all'interno come all'esterno, perché, come spiega Gardner's Path, l'aria secca e le temperature costanti le irritano. Ciò significa che dovrai offrire alla tua edera inglese un po' di attenzione in più al chiuso per aiutarla a prosperare.

Come coltivare l'edera inglese

ArtBackground/Shutterstock

Gardner's Path dice che ci sono più opzioni per coltivare l'edera inglese indoor. Come notato in precedenza, può essere semplice come piantare un'edera in una pentola. Un'altra opzione è propagare il seme dalle bacche della tua edera inglese all'aperto. Un modo leggermente più complicato è la stratificazione, che comporta seppellire o coprire una parte dello stelo per creare una nuova pianta. Infine, puoi semplicemente acquistare una piantina o una piantina da un vivaio.

Comunque tu scelga di coltivare la tua edera inglese, ci sono alcuni aspetti chiave per garantire che le tue viti crescano per essere piene e sane. Bloomscape osserva che la luce è un aspetto critico della cura delle piante di edera indoor: la luce brillante e indiretta è l'ideale. Il sole diretto farà bruciare il fogliame. Se non c'è abbastanza luce, l'edera diventerà magra e rada, oltre che più vulnerabile ai parassiti. Posizionare l'edera inglese vicino a una finestra rivolta a nord o a est è l'ideale. Un'altra opzione è posizionarlo vicino a una luce fluorescente, che farà il trucco.

Come prendersi cura della tua edera inglese

Emily AK/Shutterstock

Un ottimo consiglio per la cura dell'edera inglese è quello di ispezionare sempre il terreno prima di annaffiare l'edera. Dal momento che gode di un ambiente umido, ma non bagnato, aspetta che il terreno sia un po' asciutto al tatto prima di annaffiare di nuovo la tua pianta di edera inglese. Non aspettare troppo a lungo, però, consiglia le Guide alle piante da interno, poiché l'edera non si comporta bene in condizioni di siccità. Inoltre, assicurati che la tua pianta abbia un buon drenaggio perché non ama l'acqua stagnante o il terreno troppo umido.

Inoltre, le piante di edera dovrebbero essere fertilizzate regolarmente come parte delle loro cure: tratta la tua edera con un fertilizzante solubile in acqua e ricco di azoto una volta al mese in primavera, estate e autunno. Tuttavia, non concimare la tua edera inglese in inverno perché è dormiente e il fertilizzante potrebbe causare più danni che benefici. Infine, le foglie delle piante d'appartamento di edera beneficiano di essere lavate regolarmente per rimuovere polvere e insetti. Metti semplicemente la tua pianta di edera sotto la doccia e lascia che l'acqua scorra su di essa per alcuni minuti per pulirla. Se la pianta ha una grave infestazione da parassiti, potrebbe essere necessario spruzzare più vicino per aiutare a uccidere tutti i parassiti.

Varietà di edera inglese

akr11_ss/Shutterstock

Secondo HGIC, ci sono centinaia di cultivar di edera inglese e le varietà coprono la gamma in termini di dimensioni, colore e forma. Includono miniature, che sono piccole piante con foglie lunghe meno di 1 pollice; stranezze, che sono viti con fusti o foglie deformati, o crescita eretta cespugliosa; e variegate, che hanno foglie di più colori o sono di un colore diverso dal verde.

I molti nomi affascinanti delle cultivar spesso illustrano ciò che le distingue. Ad esempio, la varietà Buttercup ha foglie verde chiaro in ombra, ma sono di un giallo brillante al sole. La varietà Fluffy Ruffels ha foglie piccole e ricci con margini arricciati. E Gold Heart ha foglie a forma di cuore con una spruzzata di giallo crema al centro. Anche se ci sono così tante varietà, una cosa che tutte le piante di edera inglese hanno in comune è la loro capacità di crescere rapidamente e arrampicarsi su alberi e altre strutture.

L'edera inglese è tossica?

Anouska13/Shutterstock

L'edera inglese può essere adorabile, ma usala con cautela, poiché è pericolosa per l'uomo, gli animali come bovini, cani e gatti e il sistema ecologico. Secondo l'ASPCA, alcuni sintomi dell'ingestione di edera inglese includono vomito, dolore addominale, iper-salivazione e diarrea. Con gli esseri umani, Hedera helix può indurre una reazione allergica cutanea (sebbene i casi siano pochi). L'ingestione di bacche o materiale fogliare in piccole quantità può causare solo un lieve disturbo gastrointestinale, ma se si ingerisce una grande quantità di edera è possibile che si verifichino difficoltà respiratorie, debolezza muscolare, problemi di coordinazione, febbre, allucinazioni e coma.

La pianta rappresenta anche un pericolo per l'ambiente. L'edera inglese è un arbusto altamente invasivo che infesta i boschi e soffoca la vegetazione autoctona. Se non controllata, l'edera inglese crea aree ombreggiate che interferiscono con la crescita dei semi. La vite funge anche da trappola per l'umidità, mantenendo umida la corteccia degli alberi e mettendo gli alberi a rischio di infestazione batterica.

Come rinvasare l'edera inglese

Amnuay Kaewkatmanee/Shutterstock

Queste piante vengono talvolta coltivate in cesti appesi e lasciate cadere sui lati. Data la loro natura invasiva, questo è un modo pratico per coltivare le viti per il loro valore estetico senza preoccuparsi che si diffondano di mano. Puoi rinvasare piccole piante di edera inglese una volta all'anno e piante più grandi ogni due anni; tuttavia, assicurati di rinvasare sempre con terriccio fresco per garantire un'alimentazione adeguata. D'altra parte, puoi ringiovanire le piante più vecchie semplicemente riempiendo il terreno nello stesso vaso. Secondo SFGate, l'edera inglese ha bisogno di essere rinvasata quando le sue radici si avvolgono su se stessa.

Per rinvasare la pianta, pulisci un vaso 2 pollici più grande di quello in cui ora cresce l'edera, assicurandoti che abbia fori di drenaggio e riempi il vaso per un terzo con terriccio per piante d'appartamento. Capovolgi l'edera e sbatti il ​​bordo contro il bordo del tavolo. Per evitare di danneggiare gli steli, allontana la pianta dal bordo e prendi la zolla tirando delicatamente o stuzzicando le radici dai lati. Metti la zolla al centro del nuovo vaso, assicurandoti che le radici siano mezzo pollice sotto il bordo del contenitore. Prendi un vassoio di drenaggio e posizionaci dentro il vaso di edera inglese. Innaffia lentamente la pianta fino a quando l'acqua non esce dai fori di drenaggio. Infine, assicurati di posizionare il vaso in un luogo dove la pianta possa ricevere molta luce solare indiretta.