Seleziona una pagina

YKvision/iStock di Lucy Clark / 17 maggio 2022 12:59 EDT

Le sedie Chesterfield e wingback sono entrambi elementi fondamentali dell'interior design moderno con radici storiche. Con così tante opzioni tra cui scegliere quando scegli le sedie per la tua casa, può essere difficile distinguere cosa è cosa. Quindi, qual è esattamente la differenza tra una Chesterfield e una poltrona wingback?

Per dirla semplicemente, le sedie Chesterfield si distinguono per i braccioli, che sono arrotolati e siedono alla stessa altezza dello schienale, creando un design piatto, secondo Timeless Chesterfields. Sono anche tipicamente realizzati con rivestimento in pelle e bottoni trapuntati per un look classico. Le sedie Wingback, d'altra parte, hanno lo schienale alto. Questi sono solitamente più alti dell'altezza della testa quando sono seduti e presentano ali estese vicino alla testa, secondo 21 Oak. Entrambe le sedie aggiungono un tocco antico a una stanza ma differiscono per design, tessuti e storia. Di seguito discuteremo le origini e le caratteristiche di base di entrambi.

Storia delle sedie Chesterfield

F. Serra Mubeccel Gulturk/Shutterstock

Secondo Timeless Chesterfields, la silhouette di Chesterfield è emersa a metà del 18° secolo quando Lord Philip Stanhope ha commissionato il design. Voleva un divano in pelle con un sedile basso che non stropicciasse gli abiti da uomo e il prodotto creato era il primo modello Chesterfield.

La leggenda narra che sul letto di morte, Lord Stanhope chiese al suo maggiordomo di dare una sedia al suo figlioccio, volendo che sollevasse una sedia per farlo sedere. Tuttavia, il maggiordomo l'ha interpretato letteralmente, regalando la Chesterfield al suo figlioccio, che presumibilmente ha acceso la tendenza tra gli altri membri della classe superiore. Sebbene i modelli iniziali fossero molto scomodi, spesso imbottiti di crine di cavallo e dotati di pulsanti che scavavano nelle gambe dell'utente, il comfort è migliorato negli anni successivi e Chesterfields è diventato uno status symbol popolare nell'era vittoriana.

Erano usati nei club per gentiluomini di tutta Londra ed erano la sedia preferita di Sigmund Freud per far sedere i suoi pazienti durante gli appuntamenti. I Chesterfield sono ancora comunemente realizzati con rivestimento in pelle e bottoni profondi, ma ora possono essere trovati con tessuti più moderni, come cotone o velluto.

Storia delle sedie wingback

Katarzyna Bialasiewicz/iStock

Le sedie ad ala, spesso indicate semplicemente come sedie ad ala, divennero popolari alla fine del XVII secolo durante il periodo della Restaurazione dell'Inghilterra, osserva Charish. Il periodo della Restaurazione è stato caratterizzato da progressi nelle capacità tecniche complessive, che hanno portato alla creazione di nuovi tipi di mobili come poltrone, lettini e poltrone letto.

Esteticamente, le sedie wingback hanno una silhouette femminile, segnando la svolta storica dal rigore puritano al pensiero più progressista. La sedia ha una struttura molto più sinuosa rispetto alla maggior parte dei mobili dell'epoca, in coincidenza con l'avvento dei corsetti e della moda femminile che diventa più celebrativa del corpo anziché della modestia.

La caratteristica distintiva delle sedie wingback, le ali che avvolgono la testa del soggetto, erano inizialmente utilizzate per proteggere dalle correnti d'aria. Sono stati progettati per abbracciare il camino, mantenendo il calore all'interno e l'aria fredda all'esterno. Al giorno d'oggi, le sedie wingback hanno ali più discrete e puramente decorative poiché la maggior parte delle case ha un migliore isolamento e aria centrale.

Come cambia l'aspetto?

Photographee.eu/Shutterstock

Le sedie Chesterfield e wingback possono condividere un periodo di origine simile, ma differiscono notevolmente nell'aspetto. Per cominciare, le sedie e i divani Chesterfield sono identificabili dalla loro silhouette piatta, con i braccioli e lo schienale alla stessa altezza (via House Beautiful). D'altra parte, le sedie Wingback hanno uno schienale notevolmente più alto che, come suggerisce il nome, si apre.

Le sedie Chesterfield hanno anche un rivestimento più uniforme, mentre i wingback sono più variabili. I Chesterfield tendono a usare la pelle, anche se le varianti moderne possono essere rivestite con tessuti. Le sedie Wingback non hanno un tessuto classico e si trovano comunemente in pelle, tessuto, velluto, ecc.

C'è una sedia unica che combina elementi di entrambi, chiamata sedia wingback Chesterfield. La sedia ha la struttura di base di un wingback, con lo schienale alto e le ali lunghe, ma la curva e il tufting di un Chesterfield, come quelli trovati su Chesterfield Sofa Company.