Seleziona una pagina

Andrey Sayfutdinov/Shutterstock di Kimberly Smith / 20 dicembre 2021 15:52 EDT

Come altre muffe, la muffa nera è un fungo e prospera in ambienti umidi, secondo Healthline. Ne esistono diverse specie, di colore variabile dal nero al verde. Il tipo di muffa nera a cui le persone si riferiscono quando parlano di muffa nera è molto probabilmente Stachybotrys chartarum, secondo Medical News Today.

Lo Stachybotrys chartarum tende a crescere su materia con un alto contenuto di cellulosa che è stata esposta all'umidità per un po' di tempo, come notato dall'American Society of Microbiology. Per questo motivo, potresti vedere la muffa nera crescere sui muri e il legno in luoghi umidi. Molto probabilmente lo troverai nei bagni, nelle cucine, lungo i davanzali delle finestre o persino nei condotti dell'aria. Inizia a crescere prima all'interno dei muri, quindi potresti annusarlo prima di vederlo. Bob Vila osserva che alcuni sigillanti e malte costituiscono un'area perfetta per la crescita della muffa nera.

La muffa nera rilascia micotossine

Burdun Iliya/Shutterstock

La muffa nera è considerata più tossica di altre muffe perché rilascia micotossine, che possono essere tossiche per gli individui che ne sono sensibili. Vale la pena notare che tutte le muffe, non solo la muffa nera, sono in grado di rilasciare micotossine (tramite Healthline). L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) sottolinea che anche gli alimenti ammuffiti possono produrre micotossine. Gli elementi comuni che tendono a sviluppare micotossine sono noci, frutta secca, mele, chicchi di caffè e spezie.

La preoccupazione per i pericoli legati alla muffa nera è emersa nel 1993 e nel 1994, quando 10 bambini hanno sviluppato un'emorragia polmonare idiopatica acuta, una condizione che ha causato il sanguinamento dei polmoni. Ciò ha portato le persone a credere che la muffa nera fosse estremamente tossica e potesse persino uccidere le persone. La ricerca condotta dai Centers for Disease Control and Prevention (CDC) ha stabilito che le case in cui vivevano i bambini avevano alti livelli di muffa causati dai danni causati dall'acqua, ma gli scienziati non sono stati in grado di dimostrare che le micotossine causassero le malattie.

Le micotossine possono essere un serio problema di salute per alcuni individui

Nuova Africa/Shutterstock

Centinaia di micotossine sono state identificate, secondo l'OMS. Mentre alcuni affermano che la muffa nera può causare malattie respiratorie o cancro, ci sono poche prove a sostegno di questa affermazione. In effetti, non ci sono prove scientifiche che l'esposizione alla muffa nera causi più danni dell'esposizione a qualsiasi altro tipo di muffa, secondo Medical News Today. È interessante notare che alcune persone potrebbero non mostrare alcun sintomo dopo essere state esposte alla muffa nera.

Detto questo, alcune persone sono più sensibili alle spore della muffa e potrebbero sviluppare problemi respiratori se ne inalano una piccola quantità. Inoltre, quasi chiunque può sviluppare problemi respiratori dopo aver inalato un gran numero di spore di muffa, indipendentemente dal tipo di muffa. L'esposizione alla muffa nera probabilmente non ti ucciderà, ma un segmento della popolazione che potrebbe ammalarsi gravemente a causa dell'esposizione ad essa, secondo Healthline.

Sintomi di esposizione alla muffa nera

DimaBerlin/Shutterstock

L'esposizione alla muffa nera è più pericolosa per le persone molto giovani o anziane o se il loro sistema immunitario è compromesso. Le persone che hanno malattie polmonari o una nota allergia alla muffa sono anche più suscettibili ai problemi di salute causati dall'esposizione alla muffa nera. I sintomi includono tosse, pelle secca, starnuti, prurito agli occhi e alla gola e difficoltà respiratorie, secondo Healthline. Potresti anche provare mal di testa, perdita di memoria, epistassi e cambiamenti di umore. Coloro che hanno gravi allergie alle muffe possono lamentarsi di mancanza di respiro (tramite Medical News Today).

Se riscontri uno di questi sintomi e sai di essere stato esposto alla muffa nera, parlane con il tuo medico. Possono ascoltare i tuoi polmoni, controllare il tuo sangue o eseguire un test allergico per determinare se sei stato esposto alla muffa nera. I trattamenti comuni includono antistaminici, corticosteroidi o decongestionanti. A volte, secondo Healthline, viene prescritto un farmaco che blocca il muco, ma solo se altri trattamenti sembrano non funzionare.

Come identificare la muffa nera

Frezi Gate/Shutterstock

I farmaci sono solo una parte del trattamento per l'esposizione alla muffa nera. Se colpisce la tua salute, rimuoverlo è della massima importanza. La muffa nera, come suggerisce il nome, è principalmente nera. Tuttavia, può anche avere una sfumatura grigiastra o verde. Bob Vila afferma che la muffa nera viene facilmente confusa con lo sporco e persino con la polvere. Ha piccole spore ed è probabile che si trovi in ​​una zona appartata. Detto questo, se l'area è umida, si diffonderà. La muffa nera ha un odore forte e la muffa nera ben consolidata avrà un odore terroso che odora di foglie in decomposizione. Un segno rivelatore della muffa nera è che è viscida mentre altre muffe sono più sfocate. È possibile utilizzare un kit di test per identificare lo stampo o inviare un campione a un laboratorio.

Dovresti prendere precauzioni quando identifichi la muffa. Indossare indumenti protettivi che includono una maschera, guanti e occhiali di sicurezza. Se usi degli strumenti per raschiare la muffa, assicurati di pulirli. Se vedi grandi aree di muffa, potrebbe essere meglio chiamare un professionista per rimuoverlo.

Come ridurre il rischio di esposizione alla muffa nera in casa

Deyan Georgiev/Shutterstock

Mantenere il livello di umidità in casa al di sotto del 50% è uno dei modi più efficaci per ridurre la probabilità che la muffa nera cresca in casa. Se vivi in ​​una zona umida, un deumidificatore è un modo semplice per controllarlo. Usa gli aspiratori in cucina e in bagno per mantenere l'aria fresca che scorre in quelle aree.

Puoi anche utilizzare un filtro sul tuo condizionatore d'aria che rimuove le spore di muffa dall'aria. Pulisci frequentemente i bagni e la cucina e rimuovi eventuali muffe o funghi non appena li vedi. Se dei materiali subiscono danni causati da inondazioni o perdite, è necessario asciugarli o eliminare i materiali danneggiati che non possono essere recuperati (tramite Medical News Today). Se hai un seminterrato, controllalo regolarmente per eventuali perdite. Inoltre, assicurati che il seminterrato e gli eventuali vespai siano ben ventilati, secondo Web MD .