Seleziona una pagina

Anatoliy Tesouro/Shutterstock di McKenna Kobosko / 7 giugno 2022 8:24 EDT

Dal lancio nel 1992, HomeGoods è diventato un nome familiare per l'arredamento, l'arredamento e molto altro ancora. Parte della famiglia TJX Companies Inc., insieme a TJ Maxx e Marshalls, la catena di negozi ha continuato ad espandersi negli Stati Uniti e ora ha aperto oltre 850 negozi, di cui quasi 100 solo nello stato della California. E mentre è considerato un marchio importante e conveniente nel mercato dell'arredamento e dell'arredamento per la casa, la sua importanza non ha rallentato nessun rivale emergente.

In particolare, un superstore di arredamento per la casa del Texas che ora è conosciuto come At Home è in aumento dal 2011. Sebbene sia stato considerato un nuovo arrivato sul mercato, le origini di At Home in realtà precedono HomeGoods di circa 15 anni, iniziando come Garden Ridge Pottery a San Antonio. Da allora, l'azienda in rapida espansione è stata acquistata due volte dagli investitori e ora gestisce circa 250 negozi in 38 stati degli Stati Uniti, con la maggior parte dei negozi situati nello stato del Texas. Ma quale dei due negozi è migliore?

Dimensioni e fornitura

La festa dell'immagine/Shutterstock

Sebbene sia il marchio più affermato, quando si tratta di dimensioni, HomeGoods è facilmente sminuito da At Home. Con una media di 110.000 piedi quadrati per negozio, le sedi di At Home hanno all'incirca le stesse dimensioni di un Walmart o Target medio e dispongono di 50.000 prodotti di arredamento, secondo Dayton Daily News. In confronto, HomeGoods ha una media di circa 28.000 piedi quadrati per negozio autonomo. HomeGoods perde inoltre circa 7.000 piedi quadrati se combinato con un Marshalls o TJ Maxx, nonostante sia considerato un superstore.

Per quanto riguarda i loro prodotti, entrambi i negozi hanno un'abbondanza di merce disponibile, tuttavia, ci sono ulteriori fattori da considerare quando si decide quale dei due negozi è il migliore. Il primo fattore è la varietà complessiva dei prodotti. HomeGoods eccelle spesso in questo con i suoi prodotti in continua evoluzione, che spaziano da tappeti e mobili a opere d'arte e pentole. Tuttavia, c'è anche un elemento di imprevedibilità quando acquisti da HomeGoods, poiché non vi è alcuna garanzia che ogni negozio abbia gli stessi prodotti.

Per At Home, le dimensioni dei loro negozi hanno aiutato a fornire ai clienti una quantità infinita di prodotti. Tuttavia, At Home non vende merce di marca come fa HomeGoods o ha a disposizione articoli per bambini o animali domestici, ma ha le proprie collezioni personali da cui i clienti possono acquistare. I clienti possono anche acquistare da At Home online, mentre HomeGoods ha aperto di recente il proprio negozio online solo alla fine del 2021, secondo USA Today.

Controllo di qualità

Rosamar/Shutterstock

Mentre HomeGoods offre ai clienti una varietà di decorazioni e arredi a prezzi accessibili, la qualità complessiva della catena di negozi può essere incoerente. Alcune sezioni del negozio possono essere ben organizzate e rifornite, mentre altre possono includere scaffalature vuote e posizionamento di prodotti dispari. La segnaletica in HomeGoods tende anche ad essere molto più generale di At Home , la cui sezione di arredamento include collezioni di fattorie costiere, bohémien e italiane.

Nonostante sia un emergente nel mercato, si dice che At Home sia molto più organizzato e pulito rispetto al suo concorrente. Insieme alle sue dimensioni e alla selezione infinita di prodotti, il superstore presenta una segnaletica dettagliata che non solo spiega in quale sezione del negozio ti trovi, ma anche come sono classificati i loro articoli in saldo e in saldo. Tuttavia, uno degli aspetti negativi dell'avere negozi delle dimensioni di un magazzino con prodotti facilmente accessibili è il potenziale danno. Nonostante i prodotti rovinati o contrassegnati che possono essere trovati nei loro negozi, quasi nessuna delle loro merci può essere trovata nelle liste di non acquisto, a differenza di HomeGoods (tramite CheatSheet).

Nel complesso, At Home ha il sopravvento su HomeGoods quando si tratta di dimensioni del negozio, quantità e varietà dell'offerta e qualità del negozio. E sebbene HomeGoods sia stato un importante marchio di arredamento per la casa per 30 anni grazie ai suoi prodotti in continua evoluzione e ai prezzi convenienti, At Home è ancora una volta il migliore in termini di esperienza di acquisto per i clienti poiché promettono infinite possibilità di arredamento con la loro pletora di prodotti .