Seleziona una pagina

Ball LunLa/Shutterstock di Gina Carey / 30 novembre 2021 15:09 EDT

Che sia nel tuo bagno o nel seminterrato, probabilmente hai avuto un incontro con la muffa. Non solo è sgradevole (e talvolta puzzolente), la muffa può causare seri problemi di salute se non viene trattata correttamente. Corri anche il rischio di lasciarla crescere senza controllo, causando danni alla tua casa che diventano costosi abbastanza rapidamente. Esistono molti modi per essere proattivi riguardo alla muffa e la pulizia regolare è uno di questi. La luce solare è la tua prima difesa contro la sua crescita e, nei climi umidi, è utile utilizzare un deumidificatore per controllare l'umidità. Ma una volta individuata la muffa, il buon vecchio olio di gomito è la soluzione migliore per combatterla.

Evita di affrontare muffe pericolose Modernistic consiglia di chiamare un professionista se sembra viscido e nero-verdastro. Potresti anche voler chiedere aiuto extra se l'area interessata supera i 10 piedi quadrati, se riesci a annusarla ma non riesci a vedere la fonte e se qualcuno nella salute della tua casa ne sarebbe compromesso. Quando è un compito che puoi gestire da solo, è meglio peccare per eccesso di cautela e indossare una maschera protettiva e guanti. Questi semplici detergenti per stampi ti aiuteranno a portare a termine il lavoro.

1. Aceto

punto focale/Shutterstock

Usare l'aceto per pulire la muffa è ecologico, economico ed efficace. Secondo Mold Help For You, le sue proprietà leggermente acide possono sradicare la muffa su superfici sia porose che non porose perché rimuove sia lo strato superiore dello stampo che la sua membrana sottostante. Ma attenersi all'aceto bianco, poiché altre scelte come l'aceto di mele hanno componenti zuccherini che potrebbero favorire la crescita della muffa.

Per iniziare, riempi un flacone spray con aceto bianco distillato (e non diluire con acqua). Spruzza l'area interessata finché non è molto bagnata e lascia riposare l'aceto per almeno un'ora. Quindi, usa una spazzola, una spugna o uno spazzolino da denti per eliminare tutte le tracce di muffa. Quando hai finito, strofina l'area con acqua tiepida e lasciala asciugare completamente. Anche se il suo forte odore potrebbe offendere il tuo naso per un po', dovrebbe scomparire a breve. E se non sopporti il ​​profumo dell'aceto, puoi sempre mescolarlo con un olio essenziale per attenuarlo. The Spruce consiglia di utilizzare l'aceto per rimuovere la muffa dalla pelle e dagli elettrodomestici, come frigoriferi, macchine per il caffè e lavatrici.

2. Olio dell'albero del tè

Nuova Africa/Shutterstock

L'olio dell'albero del tè è un altro modo naturale per pulire la muffa grazie alle sue proprietà antimicotiche, anche se è un po' più costoso. Dovrai anche prendere il tipo giusto. Damp Solving consiglia che la sua composizione chimica avrà bisogno di un'elevata concentrazione di terpinen-4-olo (minimo 35%) per essere efficace contro le muffe.

Prepara una soluzione detergente mescolando 1 cucchiaino di olio di melaleuca per ogni tazza d'acqua di cui hai bisogno, quindi aggiungilo a un flacone spray. Spruzzare sulla zona interessata e lasciare riposare per una notte. Il giorno successivo, pulisci con un panno o un asciugamano pulito e puoi immergerlo nell'aceto per una spinta in più contro la muffa. Tieni presente che potrebbero essere necessarie alcune applicazioni per funzionare. Treehugger consiglia anche di spruzzarlo sulle aree che si ammuffiscono, come le piastrelle della doccia, senza risciacquarlo per aumentare la protezione dalla muffa. L'olio dell'albero del tè può irritare la pelle, quindi assicurati di maneggiarlo con cura.

3. Limone

Leka Sergeeva/Shutterstock

Un altro detergente per stampi poco costoso che arriva direttamente dalla tua cucina è il succo di limone. Oltre ad essere ecologico, ha un odore più leggero e gradevole dell'aceto e dell'olio dell'albero del tè. HomeSteady scrive che la lieve acidità del limone (costituita da circa il 5% di acido) lo rende delicato sulla maggior parte delle superfici.

Usa il succo di limone non diluito su problemi di muffa più difficili o fai uno spray di succo di limone acqua diluito 50-50 per pulire la muffa o problemi di muffa leggera. Spruzzare sulla superficie interessata e lasciare riposare per 10 minuti prima di risciacquare con acqua tiepida e sapone. Lascia asciugare completamente. Il succo di limone uccide la muffa su tende da doccia, tritarifiuti, piastrelle del bagno e alcuni tessuti. Per migliorare il trattamento della muffa del succo di limone, Eco Flood & Mold Remediation consiglia di mescolare parti uguali di succo di limone e aceto e aggiungere del bicarbonato di sodio per creare una pasta detergente. Puoi anche riscaldare il tuo spray limone e acqua per aumentarne l'efficacia.

4. Bicarbonato di sodio

Sendo Serra/Shutterstock

Il bicarbonato di sodio, o bicarbonato di sodio, ha molti usi in casa e ora puoi aggiungere un antimuffa all'elenco grazie al suo pH elevato. Come bonus aggiuntivo, il bicarbonato di sodio è poco costoso, inodore e non tossico, il che lo rende sicuro per le persone e gli animali domestici. Zumper scrive che oltre a distruggere la muffa, le sue proprietà essiccanti assorbono l'umidità, che inibisce la futura crescita della muffa.

Per preparare una soluzione detergente a base di bicarbonato di sodio, The Maids dice di aggiungere 1/4 di cucchiaio di bicarbonato di sodio a un flacone spray pieno d'acqua e agitarlo per mescolare. Spruzzare la superficie ammuffita e quindi strofinare lo stampo con una spugna abrasiva, una spugna o una spazzola. Asciugare la superficie e spruzzare di nuovo leggermente, questa volta lasciando la soluzione per evitare che la muffa ricresca. Per le aree difficili, The Maids consiglia una pasta di bicarbonato di sodio composta da 2 parti di bicarbonato di sodio, 1 parte di acqua e 1 parte di aceto. Lascia asciugare la pasta sui punti ammuffiti prima di strofinarla via.

5. Perossido di idrogeno

ZikG/Shutterstock

Il perossido di idrogeno si trova nella maggior parte degli armadietti dei medicinali, il che è utile in caso di problemi di muffa. Per The Maids , il perossido di idrogeno ha molti usi date le sue proprietà antimicotiche, antivirali e antibatteriche. L'abete fa notare che è efficace (sebbene un po' più lento) come la candeggina, ma meno fumi o residui nocivi.

Se desideri provare a pulire lo stampo con il perossido di idrogeno, versa una soluzione al 3% direttamente in un flacone spray. Fai un test su una piccola area per assicurarti che non causi danni o scolorimento. Spruzza il perossido sulle aree ammuffite finché non sono molto bagnate e lascialo riposare per 10 minuti. Pulisci lo stampo e asciuga l'area quando hai finito. The Spruce consiglia di utilizzare il perossido di idrogeno per pulire la muffa da libri e carte, e The Maids osserva che può essere utilizzato per pulire la muffa su elettrodomestici da cucina, controsoffitti, vasche da bagno, pavimenti duri e alcune superfici delle pareti.

6. Candeggina

Fotografia di Jim Gimpel/Shutterstock

La candeggina è comunemente commercializzata come uno dei metodi più potenti per sradicare la muffa, ma funziona solo in determinate circostanze. Healthline scrive che non avrà effetti a lungo termine sulle superfici porose, come il muro a secco o il legno, perché la muffa si radica in profondità e la candeggina si prenderà cura solo dello strato più alto. Su superfici non porose, come vasche da bagno in porcellana e piastrelle, la candeggina farà miracoli.

La candeggina per uso domestico o al cloro deve essere diluita, anche quando si combattono le macchie di muffa resistenti. Assicurati di ventilare l'area in cui stai lavorando accendendo un ventilatore e aprendo le finestre per proteggerti dai fumi di candeggina. Mescola 1 gallone (16 tazze) di acqua con 1 tazza di candeggina e aggiungi a un flacone spray. Spruzza la candeggina diluita su eventuali aree ammuffite e lasciala riposare prima di aggiungere un po' di olio di gomito. Strofina le aree interessate, quindi risciacqua e asciuga all'aria. Healthline consiglia di gettare via i panni e le spugne utilizzate per pulire lo stampo.

7. Borace

sulit.photos/Shutterstock

Come il bicarbonato di sodio, l'alto pH del borace previene la formazione di muffe quando lo usi per pulire. È anche una soluzione piuttosto economica per i problemi di muffa e The Spruce dice che è anche meglio per rimuovere le macchie di muffa rispetto al bicarbonato di sodio. Detto questo, sebbene sia generalmente sicuro da usare e non emetta fumi o sostanze chimiche aggressive, il borace è tossico se lo ingerisci, quindi fai molta attenzione mentre maneggi il borace se ci sono bambini piccoli e animali domestici.

Per Hunker, puoi preparare una semplice soluzione di borace per trattare i problemi di muffa mescolando 1 tazza di borace con un gallone (16 tazze) di acqua. Immergi una spazzola nella soluzione e vai in città sulla superficie ammuffita, puliscila con un panno dopo aver rimosso la muffa. Quando hai finito, Zumper consiglia di lasciare residui di borace sul muro per prevenire la formazione di muffe e lasciarlo asciugare naturalmente.

8. Dentifricio

Natalia Karabin/Shutterstock

Il dentifricio non è solo ottimo per rimuovere le macchie dai denti, ma non è nemmeno male per rimuovere le macchie di muffa. I dentifrici bianchi solidi sono i migliori per pulire le macchie di muffa difficili (e non lasceranno nuove macchie come fanno i gel), scrive Eco Flood & Mold Remediation e la signora Laundry aggiunge che dovresti usarne uno con proprietà sbiancanti. Puoi strofinarlo sugli stampi che si trovano nelle piastrelle dei bagni, nei lavandini, nelle docce e nei soffitti o su altre superfici dure, ma fai attenzione a quanto duro sfreghi sui materiali più morbidi (e assicurati di testare il punto).

Per utilizzare il dentifricio per pulire la muffa e le macchie di muffa, inumidire le setole di uno spazzolino da denti per la pulizia con acqua. Spremere un po' di dentifricio sulla parte superiore e strofinare delicatamente la zona ammuffita. A seconda della superficie, potresti essere in grado di strofinare vigorosamente. Per le superfici delicate puoi anche usare un panno imbevuto di dentifricio. Quando hai finito, strofina la superficie con un panno asciutto.