Seleziona una pagina

bews/Shutterstock di Sandra Mardenfeld / 1 ottobre 2021 10:25 EDT

Sebbene il pavimento in linoleum sia uscito per la prima volta a metà del 1800, il materiale rimane ancora una scelta popolare più di 100 anni dopo per la sua durata, eco-compatibilità e bassa manutenzione. Il linoleum può durare più di 40 anni se curato correttamente, secondo il DIY Network, il che spiega che i pigmenti del motivo attraversano effettivamente il pavimento prevenendo lo sbiadimento e aiutando a nascondersi e graffi.

The Spruce ha sottolineato che poiché sostanze naturali come olio di lino, particelle di calcare, sughero macinato e polvere di legno riempiono i pavimenti in linoleum, è necessario evitare detergenti aggressivi ed essere consapevoli di danneggiarne l'esterno. Tuttavia, pulire il pavimento non è difficile. A seconda della frequenza con cui usi la stanza, una pulizia settimanale e uno straccio dovrebbero rimuovere lo sporco. Dopo aver spazzato e lavato il pavimento, è necessario assorbire l'umidità in eccesso con un asciugamano o un panno. L'acqua stagnante può danneggiare il linoleum, deformarlo e scolorirlo, secondo Home Steady. Le cuciture del pavimento possono anche allentarsi e rovinare il pavimento. Per questo motivo, il linoleum non è l'ideale per i bagni, con i loro potenziali trabocchi di vasca e servizi igienici.

Ecco gli otto modi migliori per pulire i pavimenti in linoleum.

1. Effettuare una pulizia generale una volta alla settimana

Bloomberg/Getty Images

Ci sono due cose da non fare quando si pulisce il pavimento in linoleum: evita i detergenti a base di ammoniaca e guarda l'acqua, secondo Bob Vila, che consiglia di pulire velocemente la polvere ogni giorno per eliminare lo sporco. Con i pavimenti in linoleum, una buona pulizia dovrebbe iniziare rimuovendo lo sporco superficiale con una scopa o un aspirapolvere, utilizzando il suo attacco per pavimenti duri. Lo straccio dovrebbe includere una sorta di detergente a pH neutro, in particolare per il linoleum o un assortimento di intrugli di tipo fai-da-te.

Bob Vila ha suggerito di usare una scopa leggermente bagnata e di pulire il pavimento in sezioni da 4 a 6 piedi. Una volta che l'intero spazio è stato lavato, è importante risciacquare accuratamente il pavimento. La schiuma lasciata diventa appiccicosa, permettendo allo sporco di attaccarsi di nuovo rapidamente e perderai la battaglia per le pulizie di casa. Simile al legno, anche il linoleum subisce danni con troppa umidità, quindi attacca l'umidità residua con gli asciugamani. Se trovi delle macchie resistenti, usa una spazzola a setole morbide e un tocco leggero ma persistente per rimuovere.

2. Utilizzare detergenti meno abrasivi

Bloomberg/Getty Images

I detersivi commerciali potrebbero riempire gli scaffali, ma la loro elevata acidità può danneggiare il pavimento in linoleum, rimuovendo effettivamente la finitura. Questo è il motivo per cui così tanti proprietari di linoleum adottano sostanze più naturali per liberare il pavimento da sporco e sporcizia. Un'opzione è l'aceto di sidro bianco o di mele, secondo The Spruce, che ha suggerito di utilizzarne 1 tazza in un litro d'acqua. Se vuoi qualcosa di un po' più gradevole, basta aggiungere un goccio di succo di limone e quel profumo acuto e pulito riempirà l'aria. Alza la posta e rendi l'area perfettamente pulita spruzzando un po' di bicarbonato di sodio sul pavimento prima di strofinarlo con la miscela di acqua e aceto. È una combinazione killer e le macchie dovrebbero strofinare via delicatamente.

Altri detergenti come i saponi per piatti o liquidi di castiglia funzionano bene anche per la pulizia del linoleum, ha affermato il Tips Bulletin. Non hai nemmeno bisogno di molta sostanza, forse un cucchiaio o giù di lì per gallone di acqua calda. Mescolate bene, ma cercate di non fare troppa schiuma. Il borace è un altro ingrediente che può dare un pugno, prova da 2 cucchiai a 1 gallone di acqua tiepida. Altrimenti, avrai problemi a rimuovere tutto il detersivo.

3. Utilizzare un detergente commerciale appropriato

Broggi Produzione/Shutterstock

A volte vuoi un po' più di grinta rispetto ai detergenti fai-da-te. Forse vuoi più un deodorante o un prodotto antibatterico o resistente alle zanzare. I detergenti commerciali funzionano bene con il linoleum, ma è necessario scegliere con attenzione, consiglia Mom Junction. Poiché il linoleum è realizzato con materiali naturali, puoi danneggiarlo con qualcosa di troppo duro, secondo Living Proof Magazine; il tuo pavimento può perdere lucentezza o peggio. The Floor Critics ha raccomandato di evitare qualsiasi metodo a base alcalina, in particolare quelli che contenevano ammoniaca, per esempio. Questo è uno dei motivi per cui vuoi tenere Fido fuori dalla stanza, poiché un incidente lasciato incustodito troppo a lungo può davvero scolorire il pavimento.

Quindi la morale della storia qui è leggere attentamente le etichette prima di acquistare qualsiasi prodotto. È anche una buona idea testare i detergenti prima di usarli su uno spazio piccolo e fuori mano. In questo modo non ci sono sorprese.

4. Prova una gomma magica

Sharky PhotographyShutterstock

Da quando le gomme magiche sono arrivate nel 2003, hanno alleggerito le responsabilità di pulizia del proprietario della casa, ha affermato Family Handyman. La magia qui è la schiuma di melammina che contiene il copolimero formaldeide-melamina-bisolfito di sodio … basta aggiungere acqua e un po' di olio di gomito e presto , graffi e altri segni, inclusi i resti di tè e caffè versati, scompaiono. Il mix di idrogeno, carbonio e azoto aiuta a cancellare ogni tipo di sporco senza danneggiare la sostanza che stai pulendo. La gomma magica è come una carta vetrata fine e aiuterà ad abbattere la macchia.

Uno svantaggio di questa spugna speciale, tuttavia, è che diventa quasi gommosa abbastanza rapidamente. La sua natura porosa lo fa scomporre, quindi un grande lavoro potrebbe aver bisogno di più di uno. Mentre le spugne non sono tossiche, la gomma magica è abrasiva. Quindi fai attenzione quando li usi che non sfregano la pelle.

Sebbene molti adottino questo metodo per i pavimenti in linoleum, è sempre una buona pratica eseguire una prova a secco e testare una piccola sezione del pavimento prima dell'uso, consigliata Rimozione delle macchie 101 . Dovresti anche riservare la gomma magica per piccole sezioni perché l'abrasivo può opacizzare la superficie del pavimento. Se il pavimento su cui stai lavorando è incerato, questo prodotto lo rimuoverà e potrebbe essere necessario riapplicare lo strato protettivo.

5. Evitare che le macchie si induriscano

Alejandro Guzmani/Shutterstock

Il linoleum apprezzerà subito la tua diligenza nella pulizia e nelle fuoriuscite. Sebbene il materiale sia antibatterico e resistente a muffe e muffe, è anche poroso. Ciò significa che una macchia può passare attraverso il pavimento. La migliore difesa è ripulire qualsiasi cosa prima che accada. Altrimenti, dovrai lucidare il segno con una spazzola di nylon e quindi lucidare l'area per ripristinarne la lucentezza.

Alcune macchie possono rovinare il pavimento. Fortunatamente, puoi usare alcune tecniche fai-da-te su brutti segni di graffi. Ad esempio, il bicarbonato di sodio e l'acqua possono rimuovere le linee nere delle scarpe e l'olio per bambini, oppure il WD-40 può rimuovere altre brutte discromie. Qualunque sia il detergente che usi, assicurati di risciacquarlo accuratamente e di asciugare il pavimento quando hai finito (tramite Bob Vila).

Se la macchia non esce, puoi anche provare un po' di perossido per rimediare alla situazione, soprattutto se è organico come sangue o urina, ha detto Clean It Supply. Prendi un panno imbevuto di perossido e applicalo sulla macchia, esercitando una leggera pressione. Forse ci metti sopra un secchio. Il panno dovrebbe assorbire lo scolorimento nel tempo. Se lo straccio si secca o si sporca, mettine uno nuovo.

6. Pavimenti in linoleum polacco

ElyaPhoto/Shutterstock

La maggior parte dei pavimenti in linoleum beneficia di una mano occasionale di finitura del pavimento per aumentare la lucentezza, ma una cosa troppo buona renderà il pavimento opaco e scolorito. Non vuoi mai accumulare cera, consigliava Hunker. Una cosa che può causare questo è l'uso del detergente sbagliato, o talvolta si accumula nel tempo. Puoi rimuovere la cera in eccesso, tuttavia, con una miscela di una parte di alcol denaturato e tre parti di acqua. Strofina il pavimento con una spazzola di nylon e poi strofina con acqua pulita. Dovresti arieggiare la stanza mentre lavori aprendo una finestra o usando un ventilatore.

Anche i pavimenti che richiedono la ceratura potrebbero aver bisogno di una buona sverniciatura di tanto in tanto, secondo SF Gate. Il sito consiglia un altro modo per pulire a fondo il pavimento, utilizzando 1 tazza di ammoniaca in galloni di acqua calda. Lasciare la soluzione in posa per cinque minuti, prima di strofinarla con una spazzola di nylon o una spugna abrasiva. Questo dovrebbe rimuovere la cera, che puoi poi asciugare con acqua pulita. Asciugare con un asciugamano e se rimane della cera sciolta, spazzare o aspirare il pavimento. Quindi dovrai applicare della cera fresca. Segui le istruzioni e poi lascia asciugare il pavimento prima che qualcuno ci calpesti.

7. Prevenire scolorimento e graffi

Pheelings media/Shutterstock

Parte del mantenere il tuo linoleum brillante e perfetto è prestare attenzione. Un pavimento può scolorire e graffiarsi abbastanza facilmente, ha detto Hunker. Quindi chiudi la stanza agli animali con le unghie e i tacchi a spillo. La luce solare fa male anche al linoleum, quindi investi in tende e tendine e tienile chiuse con i raggi più luminosi.

Il linoleum contiene olio di lino, una sostanza a cui piace un po' di luce solare, ha detto How to Clean Stuff. Altrimenti si ossiderà e altererà il suo tono. Quindi, se usi tappetini e tappeti sul pavimento in linoleum, un giorno potresti stancarti, sollevarli e vedere una gamma di colori che non ti aspettavi. Fortunatamente, puoi rimuoverlo usando bicarbonato di sodio e acqua. Bagna l'area e poi versa un po' di bicarbonato di sodio sulle macchie, lascia riposare per 10-15 minuti, quindi asciuga il composto. A volte sono necessarie diverse applicazioni per rimuovere il segno. Tieni presente che quando hai finito, dovresti assicurarti che il rimedio fatto in casa venga lavato via e quindi il pavimento venga asciugato.

8. Pulisci a fondo ogni anno

Photographee.eu/Shutterstock

A volte la manutenzione settimanale non è sufficiente e dovrai pulire a fondo tutto ciò che si incastra nel pavimento in linoleum. A seconda di quanta azione riceve la stanza, dovresti farlo una o due volte l'anno. Innanzitutto, è necessario raccogliere alcuni materiali, tra cui un aspirapolvere, una spazzola a setole morbide, un panno in microfibra, un secchio di acqua calda, bicarbonato di sodio, detersivo per i piatti e alcuni asciugamani, consiglia Molly Maid.

Inizi sempre raccogliendo eventuali detriti dal pavimento poiché qualcosa come un piccolo sassolino può graffiare il pavimento se lo trascini con la scopa. Spazza delicatamente o aspira i residui. Quindi distribuirai il bicarbonato di sodio sul pavimento prima di lavarlo con una miscela di 1 gallone di acqua calda, 1 tazza di aceto e solo un goccio di detersivo per i piatti. Affronta eventuali segni difficili da rimuovere con una spazzola morbida. Una volta che il pavimento è pulito, prosegui con uno straccio usando acqua pulita, in quanto vuoi assicurarti che tutto il detergente sia sparito. Quindi prendi gli asciugamani e asciuga l'acqua in eccesso.