Seleziona una pagina

George Rose/Getty Images di Sandra Mardenfeld / 11 ottobre 2021 13:45 EDT

Un camino aggiunge molto a una casa. Un tempo importante elemento di cottura e riscaldamento nelle case preelettriche, ora offre all'abitazione un'atmosfera rilassante e invitante. Tipicamente realizzato in muratura, un focolare emana un caldo bagliore, infondendo nella stanza i suoi adorabili sfarfallii di rosso, arancione e giallo. Oltre all'atmosfera, un camino può aumentare il valore di rivendita di una casa dal 6% al 12%, secondo l'Associazione nazionale dei periti immobiliari, citata da Kozy Heat.

Tuttavia, è necessario trattare quel camino in pietra con cura per ricevere quei benefici a lungo termine. Penseresti che le rocce potrebbero resistere a qualsiasi cosa venga loro subita, ma nel tempo la superficie porosa della pietra si erode se usi prodotti abrasivi per la pulizia, ha affermato ELB Fireplaces. La pulizia settimanale di questo spazio previene l'accumulo di cenere e rifiuti, secondo The Maids , ma attendi dalle 12 alle 24 ore dopo averlo usato per risolvere il problema.

Il modo migliore per liberarti di quella fuliggine annerita, polvere sudicia, macchie d'acqua, fuoriuscite di cibo, ecc. È in realtà più semplice di quanto pensi. Il più delle volte, puoi usare detersivi fatti in casa o facilmente reperibili e un assortimento di spazzole e/o spugne. Un po' di sfregamento dopo… e voil, un caminetto perfettamente pulito. Assicurati di prepararti prima di iniziare il lavoro; ti consigliamo di proteggere i tuoi mobili con teloni e indossare una maschera antipolvere e guanti in modo che nessuna di quella polvere nell'aria penetri in un luogo non previsto (tramite Bob Vila).

1. Rimuovere regolarmente la cenere e la polvere

Artazum/Shutterstock

Se utilizzi regolarmente il tuo caminetto, è importante rimuovere tutti i rifiuti bruciati. Non solo renderà lo spazio migliore, ma quell'accumulo può danneggiare la tua salute poiché la combustione del legno rilascia inquinanti atmosferici come tossine, secondo l'American Heart Society, e i suoi resti possono rimanere nel tuo focolare per settimane se non vengono indirizzati.

È consigliabile pulire settimanalmente i detriti, secondo The Maids, che raccomandava di spazzare via la cenere e i pezzi di legno non bruciati e quindi cospargere di fondi di caffè leggermente bagnati su di essi prima di rimuoverli. Ciò impedisce alla fuliggine spesso leggera di volare sul tappeto e sui mobili ed evita di estrarre l'aspirapolvere per pulirli! Bob Vila ha anche suggerito di mettere la cenere in un contenitore di metallo e poi di aggiungere acqua fredda prima di attaccare il coperchio. In questo modo nulla che sia ancora infiammabile si accende. Non rimuovere mai la cenere bruciata. Questo è pericoloso oltre a danneggiare mobili, tappeti, ecc. Puoi facilmente accendere un incendio o bruciare qualcuno. Non pulire mai la fuliggine a meno che non sia trascorsa almeno mezza giornata (o più) dall'ultimo incendio.

2. Pulisci i mattoni di pietra con rimedi delicati

Jens Lambert/Shutterstock

La pietra naturale per caminetti varia dal granito (super resistente) a versioni più porose come calcare e arenaria, ha affermato il Chicago Tribune. Ma puoi pulire entrambi con alcune tecniche fai-da-te. Vale a dire, prova a pulire le pietre con acqua tiepida e uno straccio, quindi lascia asciugare. Se rimangono dei segni, prendi un flacone spray pieno di H2O bollente e inumidisci l'area prima di strofinarla leggermente con una spazzola. Lascia asciugare e asciuga il liquido in eccesso.

Per le macchie ostinate puoi anche provare ad aggiungere diversi cucchiai di detersivo per piatti e poi strofinare nuovamente lo spazio. Puoi anche optare per i detergenti per la casa. Fai solo attenzione quando usi qualcosa che contiene candeggina, acidi (incluso l'aceto) o fosfato trisodico (TSP). Questi sono piuttosto duri e senza cura possono danneggiare la tua pietra. La rete fai da te ha anche suggerito di testare sempre la tua soluzione detergente prima di applicarla dappertutto. Trova un punto piccolo e fuori mano e crea un sito campione, quindi pulisci e lascia asciugare. Se nulla sembra schiarito o striato, sei a posto.

3. Carteggiare le macchie super ostinate sulle pietre

zcw/Shutterstock

A volte non importa quanto strofinate, alcune imperfezioni non verranno fuori. Se la pietra del tuo camino è morbida (come il calcare), puoi provare a levigare via la macchia, secondo il Chicago Tribune. Avrai bisogno di carta vetrata a grana da fine a media (da 120 a 80) per il lavoro e un aspirapolvere per eliminare il disordine che farai sulla pietra e sul pavimento.

Ricorda che questo richiede un tocco leggero, poiché stai effettivamente levigando parte della superficie del camino; non puoi rimandare nulla che ti è stato tolto. Prova a seguire il contorno e la consistenza della pietra quando possibile. Qualche pietra è così liscia che non ne vedrai nessuna. Carteggiare delicatamente l'area, pulirla con uno straccio, quindi aspirare l'area per rimuovere tutti i segni di levigatura. Come sembra? Si spera che il segno sia sparito e tu possa semplicemente raddrizzare l'area. Se lo scolorimento persiste, tieni presente che cenere, scintille e polvere lasciano il segno e anche il più meticoloso ordinatore potrebbe avere un caminetto con la cicatrice dell'uso occasionale.

4. Fai brillare quel mantello

Anita Warren-Hampson/Shutterstock

Prendere le dovute precauzioni durante la pulizia del mantello, consiglia SF Gate; vuoi assicurarti che il tuo lavaggio non danneggi le pareti o il pavimento. Quindi usa il nastro da pittore per proteggere tutte queste aree da eventuali schizzi di detergente. Potresti anche voler mettere un telo sul pavimento o coprire i mobili vicini. Vuoi anche usare detersivi simili a quelli usati per le pietre, iniziando con versioni più delicate contenenti detersivo per piatti (3 parti di acqua per 1 parte di detersivo per piatti). Macchie più difficili potrebbero richiedere di mescolare 10 parti di acqua con 1 parte di acido cloridrico con alcuni schizzi di detersivo per una buona misura. Risciacquare subito dopo aver lavato delicatamente.

Una buona idea è quella di immergere il mantello prima di pulire altre sezioni del caminetto, soprattutto se si utilizza un metodo più corrosivo per rimuovere lo sporco. Prendi una spugna e strofina l'area con H2O. Puoi tamponarlo di nuovo se il tuo lavoro impiega abbastanza tempo da far asciugare l'umidità.

5. Aggiungi detergenti più resistenti per segni più resistenti

Mona Makela/Shutterstock

Hai usato il detersivo per piatti ed è giunto il momento di qualcosa con un po' più di succo. Prima di tirare fuori i grandi cannoni, fai da te suggerito di mescolare 1 tazza di detersivo e 3 cucchiai di sale da cucina con 3 litri di acqua tiepida. Proteggiti con guanti di gomma e applica per 10 minuti. Quindi prendi una spazzola a filo di plastica e colpisci delicatamente tutta la malta e la pietra sporche (uno spazzolino da denti funziona bene per le aree difficili da ottenere). Utilizzare una spugna e acqua per rimuovere; risciacquare quanto è necessario per assicurarsi che rimanga solo la pietra.

Che cosa?! La macchia persiste? Prova dell'ammoniaca, qualcosa che contiene dal 5% al ​​10% della sostanza. Mescolare 1 tazza con mezzo chilo di pomice finemente macinata e aggiungere acqua per fare una pasta. Metti sul caminetto per 10 minuti e poi ripeti lo schema di strofinamento/risciacquo. Potresti voler aggiungere maniche lunghe e occhiali protettivi perché l'ammoniaca può bruciare e pungere se ti tocca. Se non funziona, prova un detergente più aggressivo come il fosfato trisodico. Metti 1/2 tazza di TSP in 3 litri di acqua. Questo è tossico, quindi tira fuori tutti gli indumenti di sicurezza, da una maschera per il viso ai guanti agli occhiali.

6. Eliminare eventuali depositi di creosoto

Reid Dalland/Shutterstock

Qualsiasi camino utilizzato alla fine ottiene del creosoto che ricopre un sottoprodotto del fuoco che sembra marrone scuro o nerastro e può promuovere incendi sui camini sulle sue pietre, ha affermato Bob Vila. Probabilmente dovresti affrontarlo ogni anno. Chi di voi usa il caminetto come accessorio della stanza e lo accende raramente ha un po' più di tempo tra le pulizie. Quando il focolare, l'area principale in cui bruciano sempre i tuoi tronchi, ha uno strato di creosoto spesso circa 1/8 di pollice, è il momento di eliminarlo.

Ci sono tre fasi di sviluppo del creosoto, secondo Priddy Chimney Sweeps. Inizia come un piccolo problema con solo un sottile strato di residuo traballante; questo è più facile da pulire. Nella seconda fase, il creosoto inizia a sembrare catrame ed è più difficile da rimuovere, quindi potrebbe essere necessario chiamare un supporto professionale. La fase tre può provocare un incendio poiché è più densa e inizia a limitare il flusso d'aria. Potrebbe essere necessario un servizio di canna fumaria per rimuovere questo residuo.

Un rimedio fai-da-te per la pulizia generale è 1 cucchiaio di detersivo per piatti in 4 tazze di acqua calda, secondo Hunker. Per la maggior parte del camino, il semplice lavaggio con le pietre potrebbe risolvere la situazione. Se stai lavorando sul camino, potrebbero essere necessari più strumenti, come una lama affilata, per scheggiare gli strati più spessi.

7. Punte per camini a gas in pietra

David Spates/Shutterstock

I caminetti a gas in pietra possono tenerti lontano dalla catasta di legna, ma hanno anche bisogno di una pulizia regolare. I bruciatori possono intasarsi e i ceppi, sebbene progettati per un uso a lungo termine potrebbero richiedere un ritocco o una sostituzione, ha affermato Fireplaces Direct. Anche il vetro diventa spesso torbido. Per risolvere eventuali problemi, spegnere la lampada pilota e toccare il caminetto solo dopo che è completamente freddo. Guarda nel manuale per capire come smontare tutti i componenti del camino in modo da poter rendere tutto immacolato, ha detto The Spruce. È anche una buona idea portare tutto ciò che puoi all'esterno su cui lavorare ed evitare di creare disordine all'interno.

Ti consigliamo di rimuovere il vetro e lucidarlo con un detergente per vetri. Anche la termocoppia, il dispositivo che misura la temperatura, guadagna fuliggine nel tempo. Risolvi questo problema spegnendo l'alimentazione ed eliminando lo sporco con lana d'acciaio o carta vetrata smeriglio. Spazzole metalliche e strumenti grossolani possono danneggiare la termocoppia. Quando l'accumulo si dissolve, prendi un panno morbido e ripassa tutto il tuo lavoro. Quando tutto sembra in ordine, rimonta il caminetto.

8. Fai un controllo regolare del camino

Gabor Tinz/Shutterstock

Vuoi assicurarti che il camino del tuo camino funzioni correttamente, motivo per cui vuoi optare per un controllo annuale, secondo il Chimney Safety Institute of America (CSIA), con un'ispezione e una pulizia. Vuoi assicurarti che nulla sia bloccato o rotto in modo che non si verifichino surriscaldamenti o incendi.

Naturalmente, per i fai-da-te puoi pulire tu stesso il camino acquistando una spazzola per spazzare, quindi sigillando ermeticamente il camino con la plastica in modo che catturi tutta la fuliggine che scende. Ora ecco la parte difficile: dovrai salire sul tetto e rimuovere il comignolo. Ispeziona la tua canna fumaria, ci sono delle lacrime? poi guarda se qualcosa ostruisce l'albero. Pulisci con un respiratore, occhiali di sicurezza e guanti. Assicurati di rimuovere tutta la fuliggine, lo sporco e il creosoto. Non tutti vogliono fare questo lavoro, quindi se ti piace stare lontano dal tetto, assumi un servizio, per Mr. Fix It DIY.