Seleziona una pagina

Shutterstock Di Sandra Mardenfeld / 3 settembre 2021 14:23 EDT

Che i tuoi mobili in vimini siano realizzati con materiali naturali (come rattan o erba marina) o elementi sintetici (una versione lavorata solitamente realizzata con resine), devi prendertene cura regolarmente. Lo sporco può accumularsi in tutte quelle fessure e più a lungo lo ignori, più diventa difficile rimuoverlo. Inoltre, i mobili in vimini per interni hanno bisogno di passare l'aspirapolvere con l'accessorio a spazzola circa una volta al mese per rimanere in ordine, suggerisce Wicker Living. All'interno troverai più vimini naturale perché la sostanza offre elasticità, rendendola confortevole. È anche meno resistente all'esterno, dove la luce solare diretta, la pioggia, il polline, ecc. lo logorano, facendo incrinare e sfilacciare le lamelle (tramite Sunniland Patio).

Il vimini sintetico o il vimini naturale che viene utilizzato all'aperto potrebbe richiedere più tempo per la pulizia, soprattutto se ci si trova in un clima umido e si formano muffe o funghi. Se ciò accade, è necessario un prodotto per la rimozione dei funghi come la candeggina per estrarre l'odore e gli allergeni. Dal momento che il vimini ha così tante trame, dovresti spruzzarlo e usare un panno, uno spazzolino da denti o un altro piccolo oggetto morbido per raggiungere tutte le aree. Potrebbero essere necessari diversi tentativi per ottenere i mobili in perfetta forma, secondo SF Gate. Se il tuo clima è più secco, i mobili in vimini per esterni necessitano di una pulizia delicata quattro volte l'anno, secondo Better Homes & Gardens. Fortunatamente, ci sono diversi modi per ripulire polvere, polline, sporco e altri elementi che cercano di distruggere l'integrità dei tuoi mobili di vimini. Ecco come mantenerlo fiorente per anni.

1. Mobili in vimini antipolvere

Shutterstock

Come tutti i mobili, il vimini può impolverarsi. A tal fine, la prima cosa da fare quando si riordina è prendere un panno morbido o un piumino e darsi da fare per spostarlo su tutti quegli spazi intrecciati. Spolverare va bene sia per pezzi di vimini sintetici che naturali e ci sono diversi modi per realizzarlo:

  • Per quegli spazi difficili da raggiungere, prova un pennello a setole morbide, che può penetrare delicatamente in quelli senza graffiare il materiale.
  • Alcuni punti potrebbero richiedere uno spazzolino più grande come quelli vicino al telaio del mobile e puoi prendere un vecchio spazzolino da denti per eliminare quelle macchie.
  • Un aspirapolvere funziona anche per questo. Utilizzare l'impostazione più bassa con l'accessorio a spazzola per garantire che il vimini rimanga privo di danni (tramite Bob Vila).

È importante mantenere un programma di pulizia regolare perché secondo la festa della donna, lo sporco si incastona nella trama e se aspetti troppo a prendertene cura, lo sporco è difficile da rimuovere. Ma non preoccuparti se non è rimasto troppo tempo nel tuo programma; almeno una volta all'anno dovresti pulire, riparare e condizionare il tuo vimini. Il vimini sintetico è più resistente del naturale, quindi è consentito essere un po' più determinati quando lo si pulisce, specialmente per quegli escrementi di uccelli duri, afferma la rete fai-da-te.

2. Lavare il vimini una volta all'anno

Shutterstock

Una cosa perfetta da aggiungere alle tue pulizie primaverili (e forse autunnali) è una pulizia. Quindi, dopo una buona spolverata, vuoi inumidire il tessuto e spostarlo leggermente sull'esterno del vimini. Assicurati di andare dall'alto verso il basso e prendi le porzioni sottostanti. Dovrai seguire questo con un panno umido per rimuovere la schiuma residua. Se sul vimini sono presenti macchie o punti in cui lo sporco non si muove, tipici dei mobili da esterno, aggiungi un po' di detersivo per piatti delicato (ad esempio sapone in 2 tazze di acqua tiepida) e strofina i mobili con un panno prima di risciacquare con un tubo da giardino.

A volte anche questo non è abbastanza, quindi potresti provare un pulitore a vapore portatile. Fallo in una giornata soleggiata e ventosa per assicurarti che il vimini si asciughi dappertutto, altrimenti potrebbe piegarsi. Puoi anche usare un asciugacapelli o un ventilatore, come notato da Bob Vila. Ricordarsi di lasciare asciugare bene il vimini prima di riporlo nel suo spazio. Inoltre, Wicker Living suggerisce di prestare maggiore attenzione quando si bagnano i pezzi di vimini naturale. Prova a lavorare su non più di sei pollici alla volta. Prima di passare alla sezione successiva, lasciarla asciugare perché bagnare segmenti di grandi dimensioni potrebbe favorire la flessione e il mobile o l'accessorio potrebbero prima deformarsi.

3. Rimuovere la muffa e la muffa

Shutterstock

Vuoi sempre mantenere qualsiasi mobile libero da muffe e funghi; fallo con una combinazione fai-da-te facile da realizzare con il 25% di aceto bianco e il 75% di acqua. Tratta il vimini con questo e poi puliscilo con un panno umido. I mobili in vimini per esterni potrebbero richiedere un po' di più in un detergente, quindi una buona combinazione da provare è una tazza di detersivo per piatti liquido con 2 tazze d'acqua e 1 tazza di aceto bianco, secondo Bob Vila. Non utilizzare nulla che contenga sostanze chimiche aggressive o spazzole abrasive se si sceglie di utilizzare un detergente commerciale per questo lavoro. Se non sei gentile, i tuoi mobili potrebbero perdere la finitura o il colore e il vimini potrebbe disfarsi dalla base (tramite Wicker Living).

I braccioli delle sedie di vimini e il sedile sono vulnerabili alla muffa poiché possono facilmente inumidirsi e potrebbero non asciugarsi sempre al prossimo utilizzo. DIY Network suggerisce di spruzzare queste aree con una miscela di perossido di idrogeno al 50% e acqua al 50%, permettendogli di assorbire nel materiale prima di risciacquarlo.

4. Riparare le lamelle rotte in vimini

Shutterstock

Mentre le doghe intrecciate di vimini sembrano così belle, sono un po' fragili; se li premi abbastanza forte, possono rompersi. Fortunatamente, le riparazioni regolari possono aiutarli a rompersi ulteriormente. Usa una colla per legno per risolverli e questo dovrebbe alleviare il problema. Tuttavia, il metodo migliore per riparare questo danno è evitare che si verifichi in primo luogo. Quindi non usare mai materiale abrasivo sul tuo vimini, come una spazzola rigida o un tampone di lana d'acciaio. Danneggerai solo il pezzo e potresti potenzialmente minare qualsiasi finitura protettiva applicata dal produttore, come negli articoli laccati.

A volte potrebbe essere necessaria una riparazione importante. Se vedi dei pezzi rotti, puoi sicuramente assumere un professionista per aggiustarli, ma a volte un po' di fai da te è tutto ciò di cui hai bisogno. Dopotutto, come sottolinea Better Homes & Gardens, tutti i tipi di materiale di canna e canna sono disponibili online. Se conosci il produttore di mobili, puoi anche chiamare il servizio clienti e vedere se riesci a ottenere materiali da loro. Inoltre, non deridere scavando nel manuale del proprietario, se ce l'hai ancora. A volte le istruzioni contengono indicazioni e possono aiutare a facilitare il processo di ripristino.

5. Conservare il vimini in ambienti adeguati

Shutterstock

Un modo per mantenere per un po' i tuoi mobili in vimini, naturali o sintetici, è riconoscerne i limiti. Il vimini ha bisogno di cure; non prospererà in spazi troppo freddi (il che rende il materiale fragile) o in luoghi troppo caldi (il che ne aumenta l'elasticità). Inoltre non gli piace quando l'umidità rimane su di esso per lunghi periodi, motivo per cui dovresti asciugarlo bene dopo averlo pulito o quando qualcuno versa qualcosa su di esso. Il tempo umido che dura per giorni incoraggia anche la comparsa della muffa.

Tieni tutto questo a mente mentre trovi posti per i tuoi amici di vimini. Sebbene i mobili da giardino siano realizzati con il materiale che dovrebbe vivere all'aperto, tenerlo sotto il tetto di un portico o una tenda da sole lontano dalla maggior parte della luce solare e dalla pioggia può aiutarlo a raggiungere una bella vecchiaia. Il sole può causare al vimini tutti i tipi di problemi, dal danneggiamento delle sue fibre allo sfilacciamento o alla rottura delle sue lamelle, e la pioggia può allentare le sue articolazioni, indebolire le fibre o rimuovere la vernice.

Se ami avere il vimini sopra le tue finitrici coperte dal sole, pensa a coprirlo quando non lo usi o spostarlo durante i temporali, consiglia The Spruce . Puoi anche provare a ruotare i tuoi mobili da esterno per dare un po' di tempo ai pezzi più delicati, suggerisce Woman's Day , che consiglia anche di strofinare un po' di olio di limone sul vimini naturale per condizionarlo. Un'attenta pianificazione può aiutare ad allungare la vita dell'arredamento in vimini.

6. Ottieni una nuova vita con un po' di vernice

Shutterstock

Niente dà nuova vita a qualcosa come una nuova mano di vernice. Oltre a rinfrescare il colore, puoi usarlo come un'opportunità per una rinascita. Vuoi sedie da giardino viola? Vuoi aggiungere un po' d'oro al tuo arredamento? Aspetta una bella giornata di sole con venti deboli e tira fuori le seguenti forniture:

  • Lascia cadere il panno
  • Spugna
  • Delucidante liquido
  • Vernice spray acrilica per esterni

Ora, preparati per un po' di fai da te. Disponi il tuo telo per terra, lontano da casa, dalla macchina e da qualsiasi altra cosa di cui fai tesoro poiché la vernice spray può afferrare il vento e finire in un posto non intenzionale. Quindi pulisci accuratamente l'oggetto che desideri uno spazio libero da sporco, sporcizia e contaminanti prima di applicare la vernice. Metti il ​​deglosser, che aiuterà la vernice a rimanere sul vimini. Prima di spruzzare, assicurarsi che il pezzo sia asciutto anche se si deve interrompere il lavoro fino al giorno successivo.

Spruzzare accuratamente il vimini, cercando di non lasciare gocce. Usa la spugna per mantenere le cose uniformi, quindi lascia asciugare. Dai un'occhiata e vedi se il colore funziona o se vuoi fare una seconda mano. Lascia asciugare il vimini per almeno un'ora (o più) prima dell'uso. Non vuoi che il prossimo progetto sia togliere la vernice dai tuoi vestiti, secondo Better Homes & Gardens.