Seleziona una pagina

Syda Productions/Shutterstock di Kimberly Smith / 13 settembre 2021 9:52 EDT

Potresti non avere quello che è noto come un "pollice verde", ma ciò non significa che sei condannato quando si tratta di coltivare piante d'appartamento, soprattutto se ami portare un po' di natura nella tua casa. Secondo NBC News, le piante in casa fanno molto di più che avere un bell'aspetto, offrono anche vantaggi che includono la riduzione dello stress e il miglioramento dell'umore. Possono anche aiutare a migliorare la concentrazione e la produttività, quindi è bello averli in giro.

Se hai difficoltà a mantenere in vita le piante ma ti piace l'idea di tenerle all'interno, sarai sollevato nel sapere che ci sono molte piante resistenti che possono sopportare una mancanza di attenzione. Dalle piante piccole che non occupano molto spazio alle piante più grandi che possono riempire un angolo di una stanza, puoi trovare una pianta d'appartamento che si adatta non solo alla tua zona giorno, ma anche ai tuoi gusti. E potresti essere sorpreso dalle molte opzioni disponibili.

1. Edera Pothos

Shutterstock

Le piante di Pothos (Epipremnum aureum) sono in cima alla lista delle piante più facili da coltivare perché possono sopravvivere a gravi negligenze. Queste piante robuste non sono schizzinose quando si tratta di luce e possono sopravvivere al terreno asciutto fino a un certo punto. Tuttavia, fai attenzione a non innaffiarli troppo, poiché ciò potrebbe far marcire le radici. L'abete consiglia di lasciare che la pianta ti dica quando ha sete. Quando le foglie sembrano appassite, dargli un po' d'acqua. Per quanto riguarda la concimazione, somministrare fertilizzante per piante d'appartamento alle piante di pothos ogni due mesi per mantenerle prospere. Come edera, questa pianta ama spargersi lungo le superfici. In effetti, se lasciate sole, le piante di pothos possono crescere da 12 a 18 pollici al mese!

Esigenze di luce solare: luce brillante, indiretta

Fabbisogno idrico: lasciare asciugare il terreno tra un'annaffiatura e l'altra

2. Edera inglese

Shutterstock

Un'altra pianta di edera nota per essere facile da curare è l'edera inglese (Hedera helix). Sebbene siano facili da coltivare, le piante di edera inglese hanno bisogno di molta luce. Tuttavia, non metterli alla luce diretta del sole poiché ciò brucerebbe le loro foglie. Le piante di edera preferiscono condizioni umide e fanno bene in terriccio per tutti gli usi. Per mantenere queste piante al meglio, Apartment Therapy consiglia di concimarle una volta al mese, tranne durante i mesi freddi. Tieni la tua pianta di edera in una pentola che drena bene l'acqua. Le viti di edera inglese si attaccheranno alle pareti e ad altri oggetti con minuscole radici sui loro steli, quindi tienile d'occhio.

Esigenze di luce solare: luce brillante, indiretta

Fabbisogno idrico: lasciare asciugare la parte superiore del terreno tra un'annaffiatura e l'altra.

3. Pianta di salvia

Shutterstock

Un'altra pianta di facile manutenzione è la salvia (salvia officinalis). Le piante di salvia hanno foglie piccole, sfocate e verde chiaro. La salvia si adatta bene all'interno o all'esterno, ma ovunque tu conservi la tua pianta, deve trovarsi in un terreno ben drenato o sabbioso. La salvia può tollerare periodi senza acqua e, come la maggior parte delle piante, quando le foglie appaiono appassite, sai che è ora di annaffiarla. Fai attenzione a non innaffiare la salvia in quanto può cadere vittima della muffa. Per quanto riguarda il fertilizzante, se pianti usando le foglie per le spezie, non concimare troppo perché la pianta non avrà tanto sapore dalla crescita rapida, secondo Kitchn.

Esigenze di luce solare: posizionare vicino a una finestra dove riceverà molta luce

Fabbisogno idrico: annaffiare quando il terreno è asciutto

4. Aloe vera

Shutterstock

Le piante di aloe vera (Liliaceae) possono sopportarlo quando le ignori per un po', comunque. Queste piante rustiche hanno foglie spesse e pallide con minuscoli denti lungo i bordi. Le piante di aloe sono piante grasse e non stanno bene alla luce diretta del sole perché possono seccarle. The Old Farmer's Almanac consiglia di tenere le piante di aloe in vasi di terracotta perché aiutano il terreno ad asciugarsi tra un'annaffiatura e l'altra. Inoltre, tieni sempre l'aloe in una pentola con fori di drenaggio perché troppa acqua causerà la putrefazione delle radici. Quando si tratta di terreno, l'Almanacco del contadino non consiglia di utilizzare un normale terriccio da giardinaggio, ma piuttosto un terreno che drena bene. Concimare solo una volta al mese durante i mesi primaverili ed estivi.

Esigenze di luce solare: molta luce indiretta

Fabbisogno idrico: annaffiare abbondantemente, lasciando asciugare il terreno tra un'annaffiatura e l'altra

5. Pianta ragno

Shutterstock

Come le piante di aloe vera, le piante ragno (Chlorophytum comosum) possono fare bene all'interno o all'esterno. Inoltre, possono essere piuttosto clementi se ti dimentichi di prenderti cura di loro per un paio di settimane. Queste piante presentano foglie lunghe e sottili con strisce bianche o color crema. Crescono anche steli sottili che presentano piccole spiderette, che rendono la pianta ideale per essere appesa, afferma Gardening Know How. Mentre alcune piante d'appartamento potrebbero soffrire quando sono legate alle radici, le piante ragno sembrano effettivamente prosperare in quel modo. Di conseguenza, dovresti rinvasare solo quando le radici sono visibili o quando le radici rendono troppo difficile annaffiare le piante. Le piante di ragno amano il terreno che drena bene e non sembrano preoccuparsi quando il terreno si asciuga tra un'annaffiatura e l'altra.

Esigenze di luce solare: luce solare intensa e indiretta

Fabbisogno idrico: annaffiare bene, lasciando asciugare il terreno tra un'annaffiatura e l'altra

6. Impianto di radiatori

Shutterstock

Se stai cercando una piccola pianta che sia relativamente facile da curare, allora una pianta da radiatore (Peperomia) potrebbe essere ciò di cui hai bisogno. Prendono il nome dal fatto che gli piace caldo. Le foglie di questa pianta possono essere a forma di cuore, ovali o appuntite. Alcuni sono di una solida tonalità di verde mentre altri sono a strisce, marmorizzati o macchiati. Alcune varietà producono anche piccole bacche e fiori. Ciò che rende le piante da radiatore così eccezionali è che possono sopravvivere a poche annaffiature mancate e generalmente non hanno bisogno di fertilizzanti, come notato da Southern Living .

Esigenze di luce solare: quantità di luce solare da medie a grandi

Esigenze idriche: annaffiare di tanto in tanto, lasciando asciugare il terreno tra un'annaffiatura e l'altra

7. Pianta di Monstera

Shutterstock

Se vuoi aggiungere un'atmosfera tropicale alla tua casa, allora non puoi sbagliare con una pianta di Monstera (Monstera deliciosa). Questa pianta presenta grandi foglie verde scuro con lunghe fessure e buchi. Come la maggior parte delle piante in questo elenco, le piante di Monstera devono essere piantate in un terreno ben drenante in una pentola che consenta all'acqua di defluire. Per ottenere i migliori risultati, House Beautiful consiglia di aggiungere un po' di torba al terreno. Le piante di Monstera si comportano meglio anche in ambienti umidi. Non è necessario concimare spesso i Monstera, ma potrebbe essere necessario potarli man mano che crescono rapidamente. Devi solo rinvasare ogni due anni e meno se non vuoi che la pianta diventi più grande.

Esigenze di luce solare: luce brillante, indiretta

Fabbisogno idrico: annaffiare moderatamente quando il pollice superiore del terreno è asciutto

8. Giglio della pace

Shutterstock

Se hai lo spazio, non puoi sbagliare con i gigli della pace (Liliaceae). Queste piante alte e resistenti con le loro foglie verde scuro larghe e lucide aggiungono luminosità a qualsiasi stanza. Non solo i gigli della pace sono belli da vedere, sono noti per pulire l'aria. Secondo HGTV, contrastano i gas tossici come la formaldeide e l'anidride carbonica. I gigli della pace possono crescere in ombra parziale e anche sotto l'illuminazione fluorescente, il che li rende ideali per gli uffici. Non tollerano bene l'aria fredda o le correnti d'aria, quindi mettili in un'area in cui l'aria non soffia su di loro. Se usi un fertilizzante per aiutare la tua pianta a fiorire, è meglio sceglierne uno organico poiché tendono a essere sensibili ad alcune sostanze chimiche presenti in alcuni fertilizzanti.

Esigenze di luce solare: luce da moderata a scarsa

Fabbisogno idrico: annaffiare abbondantemente, lasciando asciugare il terreno tra un'annaffiatura e l'altra

9. Bastone muto

Shutterstock

Un'altra grande pianta nota per essere facile da curare è la pianta di canna muta (Dieffenbachia). La pianta ha grandi foglie verdi che sembrano essere state spruzzate con vernice color crema o bianca. Secondo SF Gate, il bastone muto prende il nome dal fatto che se la linfa viene ingerita, può bruciare l'interno della bocca e persino paralizzare le corde vocali. Quindi, se hai bambini e/o animali domestici, mettilo in un luogo sicuro. Come i gigli della pace, i bastoni muti sono noti per purificare l'aria. Per il miglior risultato, posizionali vicino a una finestra. Fertilizzare ogni due settimane a una volta al mese durante la stagione di crescita con un fertilizzante liquido.

Esigenze di luce solare: molta luce solare indiretta

Fabbisogno idrico: annaffia finché non vedi l'acqua defluire dai fori di drenaggio nella pentola e ripeti quando il pollice superiore del terreno è asciutto

10. Pianta del serpente

Shutterstock

Con le loro foglie alte e contorte, le piante di serpente (Sansevieria) aggiungono colore e consistenza a qualsiasi stanza. Sono anche sorprendentemente facili da curare. Secondo Mind Body Green, ci sono circa 70 varietà di piante di serpente. Le piante di serpente godono di molta luce solare indiretta e condizioni umide, quindi evita di posizionarle vicino ad aree in cui sentiranno una corrente d'aria fredda. Mentre alcune piante godono di una buona appannamento, le foglie delle piante di serpente tendono a sviluppare macchie fungine se vengono appannate, che alla fine le uccideranno. Le piante di serpente sono anche sensibili all'eccesso di acqua. Se la parte inferiore dello stelo diventa molliccia, sai che la pianta sta ricevendo troppa acqua. Queste piante non hanno bisogno di molto fertilizzante, ma dovrai sostituire il terreno circa una volta all'anno per prevenire il marciume radicale.

Esigenze di luce solare: luce solare intensa e indiretta

Fabbisogno idrico: lasciare che il terreno si asciughi completamente tra un'annaffiatura e l'altra

11. Impianto ZZ

Shutterstock

La pianta ZZ (Zamioculcas zamiifolia) è un'altra pianta nota per essere resistente all'abbandono. Secondo Bob Vila, queste piante tropicali hanno foglie piccole e lucenti che possono crescere fino a 6 pollici di lunghezza. Queste piante non sono schizzinose quando si tratta di luce, ma cresceranno più velocemente se ne riceveranno una quantità adeguata. Fanno meglio in un terreno che drena bene e devono essere piantati in una pentola con fori di drenaggio sul fondo. Una miscela di terriccio di base con aggiunta di compost e sabbia è sufficiente per le piante ZZ. Anche se possono fare bene anche senza fertilizzanti, usare un fertilizzante per tutti gli usi ogni tanto non può far male.

Esigenze di luce solare: tollera quantità variabili di luce purché non diretta

Fabbisogno idrico: annaffiare ogni due o tre settimane quando i primi tre pollici del terreno sono asciutti

12. Stabilimento della gomma

Shutterstock

Conosciute per le loro foglie grandi e spesse, le piante della gomma (Ficus elastica) sono abbastanza facili da curare. Detto questo, non sarai in grado di trascurarli per settimane. Se dai alle piante di gomma la quantità di acqua, nutrimento e luce di cui hanno bisogno, prospereranno, secondo Martha Stewart. L'unica cosa di cui potresti dover essere cauto è l'eccesso di acqua, che può portare al marciume radicale. Dovrai concimare la tua pianta della gomma ogni due settimane con un fertilizzante solubile in acqua durante i mesi caldi. Sebbene le piante di gomma siano piante d'appartamento ideali, sono tossiche per cani e gatti. Inoltre, la loro linfa può causare reazioni allergiche in alcune persone, quindi tienili in aree sicure della tua casa.

Esigenze di luce solare: molta luce indiretta

Fabbisogno idrico: mantenere umido il terreno

13. Fico d'India

Shutterstock

Se vuoi una piccola pianta che non richieda troppe attenzioni, allora un fico d'India (Opuntia) potrebbe essere proprio quello di cui hai bisogno. Delle dozzine di varietà di cactus, queste potrebbero essere le più facili da tenere in casa. Il terreno è forse il fattore più importante nella vita del tuo cactus, secondo Southern Living. Usa una miscela composta da più rocce e sabbia per assicurarti che il terreno drena le proprietà. Dovresti anche usare fertilizzanti per cactus e seguire le istruzioni. Se la tua pianta di cactus inizia a mostrare macchie gialle, significa che sta ricevendo troppo sole. Troppa acqua fa marcire le radici, quindi pianifica di controllare il terreno ogni 10-14 giorni.

Esigenze di luce solare: molta luce solare diretta

Fabbisogno idrico: acqua quando i 2-3 pollici superiori del solido sono asciutti

14. Pianta di palma

Shutterstock

Insieme alle piante ZZ e Monstera, le piante di palma (Arecaceae) conferiscono al tuo arredamento un'atmosfera tropicale. A queste piante piace molta umidità, ma la maggior parte dei tipi può adattarsi ad ambienti più asciutti. Detto questo, se tieni un palmo in un'area con bassa umidità, di tanto in tanto dai una nebbia alle fronde per mantenerle al meglio, spiega Bloomscape. Dovresti concimare la maggior parte di loro circa una volta al mese con fertilizzante per piante d'appartamento. Bloomscape consiglia di diluire il fertilizzante per piante di hapis, bambù, ventaglio cinese e palma gatto. La maggior parte delle piante di palma prospera a temperature comprese tra 60 e 80 gradi e la maggior parte non tollererà temperature inferiori a 55 gradi. La maggior parte delle piante di palma non sono tossiche, ma il frutto della palma a coda di pesce è considerato tossico.

Esigenze di luce solare: la maggior parte dei palmi sta bene in aree con molta luce solare diretta

Fabbisogno idrico: annaffiare quando la metà superiore del terreno è asciutta

15. Pianta in ghisa

Shutterstock

Nota per tollerare la luce e le temperature estreme, la pianta in ghisa (Aspidistra elatior) è un'opzione fantastica per le persone che hanno difficoltà a mantenere in vita le piante. Queste piante hanno foglie spesse e possono crescere fino a 2 piedi di altezza. Parte di ciò che rende queste piante ideali per gli interni è che possono tollerare una scarsa illuminazione e un terreno che a volte diventa troppo umido o troppo secco. Come le piante di palma, la pianta di ghisa è a crescita lenta e non necessita di pesanti concimazioni. Se tieni la pianta in un'area ben illuminata, concima con un fertilizzante liquido diluito circa una volta al mese, come notato da Plant Care Today.

Esigenze di luce solare: posiziona queste piante vicino a una finestra esposta a nord dove riceveranno molta luce intensa

Fabbisogno idrico: mantenere il terreno umido, ma non costantemente bagnato