Seleziona una pagina

safakcakir/Shutterstock di Savannah Sher / Aggiornato: 23 febbraio 2022 15:23 EDT

Niente lega una stanza insieme come il tappeto giusto, come notato dal New York Times. Che si tratti di un accattivante inizio di conversazione, del pezzo mancante del puzzle che porta un senso di coesione al tuo spazio o di un elemento di sfondo che aggiunge un sottile calore al soggiorno, un tappeto non è un elemento d'arredo da sottovalutare. Il tappeto che scegli può creare o distruggere lo stile di una stanza, motivo per cui è così importante fare le tue ricerche prima di impegnarti in uno.

Con così tanti stili tra cui scegliere e data la vasta gamma di prezzi disponibili, l'acquisto di un nuovo tappeto da soggiorno può essere decisamente travolgente. Ci sono una serie di fattori che vorrai considerare che possono aiutarti a guidarti verso l'acquisto perfetto senza il rimorso dell'acquirente. Prendendo il tuo tempo e ponendoti le seguenti domande, tuttavia, puoi prendere una decisione informata che produrrà risultati eleganti per gli anni a venire. Ecco 15 consigli per scegliere il tuo tappeto da salotto

1. Determina dove ti trovi nel processo di decorazione

David Prado Perucha/Shutterstock

Prima di pensare al tappeto stesso, è fondamentale fare il punto sulla tua situazione e sugli obiettivi specifici. Il modo in cui ti avvicini all'acquisto di un tappeto sarà diverso a seconda delle circostanze dell'acquisto. Se stai semplicemente aggiungendo un tappeto a una stanza già decorata, lo stile attuale determinerà la tua scelta.

Tuttavia, se stai partendo da zero con uno spazio vuoto, in realtà sei in una posizione ideale. Secondo la fondatrice di Juniper Home, Jenny Komenda, quando decori, dovresti effettivamente iniziare con il tappeto e costruire attorno a quello. "È così facile modificare le altre scelte nella stanza per adattarle al tappeto, ma trovare un tappeto perfetto dopo che i mobili, gli articoli morbidi e i colori delle vernici sono stati impostati bene, richiederà molto più tempo", ha spiegato ad Architectural Digest .

2. Misura il tuo spazio

severija/Shutterstock

Per scegliere il tappeto della misura perfetta per il tuo soggiorno, prima misura la stanza e poi fai il punto sui tuoi arredi. In generale, è meglio avere un perimetro di almeno 1 piede di pavimento nudo intorno alla stanza.

Ben Hyman, co-fondatore e CEO di Revival Rugs, ha spiegato a Apartment Therapy: "È un po' come la regola di Riccioli d'oro qui. Vuoi un tappeto che si adatti, piccolo o grande che sia. Qualcosa che non sia troppo grande, cioè che c'è abbastanza pavimento visibile tra il muro e il tappeto, ma anche qualcosa che non sia troppo piccolo." Per immaginare come appariranno i tappeti di diverse dimensioni nello spazio, misura alcune misure di tappeti comuni e delimitale con del nastro adesivo sul pavimento.

3. Considera le dimensioni del tappeto di cui hai bisogno

Photographee.eu/Shutterstock

Secondo Crate and Barrel, ci sono alcune semplici regole da seguire per garantire che il tuo nuovo tappeto si adatti perfettamente allo spazio. Consigliano di prendere il tappeto più grande possibile, sottolineando che se è troppo piccolo, può cambiare l'aspetto delle proporzioni della stanza.

Acquista un tappeto da 6 x 9 piedi per soggiorni di piccole dimensioni, un tappeto da 8 x 10 piedi per soggiorni di medie dimensioni e un tappeto da 9 x 12 piedi per soggiorni di grandi dimensioni. In termini di posizionamento dei mobili, puoi scegliere di posizionare le gambe anteriori o tutte e quattro le gambe dei tuoi mobili sul tappeto. I tappeti più piccoli creano un'estetica più pulita e moderna, mentre i tappeti più grandi che occupano quasi l'intera stanza sembrano più tradizionali.

4. Trova un budget

Dasha Petrenko/Shutterstock

Se desideri che il tuo tappeto rifletta una cultura specifica e una tradizione di produzione di tappeti secolari, come il classico tappeto persiano, sarà un investimento significativo. Anche quando va con qualcosa di meno iconico, tuttavia, la pulitrice di tappeti Lisa Wagner dice a Wirecutter che il prezzo medio per un tappeto di lana fatto a mano è di circa $ 20 per piede quadrato. Se dovessi trovare un tappeto usato fatto a mano, stai comunque guardando circa $ 10 per piede quadrato.

Per fortuna, non è necessario spendere una fortuna per ottenere qualcosa di elegante o ben costruito utilizzando materiali di qualità; Wirecutter consiglia un numero di tappeti inferiore a $ 500 in una varietà di stili. Se stai lavorando con un budget relativamente limitato, è molto più importante fare le tue ricerche e assicurarti che il basso costo non si traduca in una costruzione scadente.

5. Scegli un materiale per tappeti

Yasinozturk/Shutterstock

I tappeti moderni sono realizzati in un'ampia varietà di materiali, il che può rendere il processo di acquisto un po' intimidatorio per i nuovi acquirenti. Le opzioni più comuni sono cotone, nylon, seta, lana, poliestere e acrilico. I tappeti realizzati con materiali naturali rimangono la scelta più popolare, in particolare la lana, nota per la sua durata, buona resistenza alle macchie e sensazione di comfort, secondo The Spruce.

I materiali naturali, tuttavia, tendono ad essere più costosi. Sono anche piuttosto spietati quando si tratta di umidità. Secondo One Kings Lane, materiali sintetici come nylon e polipropilene sono una buona scelta per le aree ad alto traffico, soprattutto per le persone con animali domestici e bambini piccoli. L'acrilico è un'altra buona scelta per evitare la muffa. Questi materiali non sono i più comodi, tuttavia, il che può essere uno svantaggio significativo in un tappeto da soggiorno.

6. Seleziona un tipo di costruzione del tappeto

Fertas/Shutterstock

Il modo in cui viene assemblato il materiale di un tappeto (denominato anche "trama") è importante quanto il materiale stesso. Sebbene un'ampia varietà di stili di tessitura sia stata sviluppata in tutto il mondo da varie culture, la maggior parte dei tappeti rientra in una serie di categorie più ampie che includono: annodati a mano, taftati a mano, uncinati, a trama piatta e fatti a macchina, afferma Overstock.

Faisal International offre una spiegazione dettagliata dei diversi tipi di tappeti e della costruzione coinvolta. I tappeti annodati a mano sono accuratamente creati da artigiani che legano ogni nodo a mano per una finitura unica. Il risultato finale è squisito, ma il processo si riflette nel prezzo elevato. I tappeti taftati a mano sono realizzati con una pistola tufting, che fissa i fili del materiale a un supporto in lattice per risultati più rapidi ma meno durevoli. I tappeti uncinati utilizzano allo stesso modo un supporto in tela, ma sono intrecciati con un gancio anziché una pistola per trapuntare e sono ugualmente convenienti. I tappeti flatweave (compresi i tappeti Dhurrie e Kilim) sono tessuti su un telaio, mentre i tappeti realizzati a macchina sono il risultato di un processo automatizzato che utilizza tipicamente una miscela lana/sintetica.

7. Considera la pila

Roman Kosolapov/Shutterstock

Come spiegato da Living Spaces, i tappeti sono realizzati avvolgendo e annodando innumerevoli singoli fili di materiale. Il pelo si riferisce all'altezza di quell'anello misurata dalla base o dal retro del tappeto. Il pelo tiene conto sia dell'altezza che della densità di un tappeto, che influisce direttamente sull'aspetto e sulla sensazione al tatto del prodotto finito.

I tappeti sono disponibili in una vasta gamma di pile, ma sono generalmente suddivisi in tre categorie generali: pelo basso, pelo medio e pelo alto. I tappeti a pelo corto sono più facili da pulire e sono preferibili per le aree ad alto traffico. I tappeti a pelo lungo sono definiti dalle loro fibre più lunghe, con i tappeti a pelo lungo come l'esempio più estremo. I tappeti a pelo lungo si sentono benissimo ai piedi, ma possono essere difficili da pulire e tendono a mostrare più segni di usura. I tappeti a pelo medio rappresentano un buon compromesso tra i due.

8. Decidi tra colori solidi e motivi

Photographee.eu/Shutterstock

Quando si tratta dell'estetica del tappeto del tuo soggiorno, hai una serie di scelte difficili, ma una delle più grandi è se stai andando con un tappeto a tinta unita o abbracciando un motivo. Come Endless Knot ci ricorda, quando metti insieme la tua stanza, devi sempre essere consapevole dell'equilibrio generale. Tra colori vivaci e schemi complicati, è meglio attenersi all'uno o all'altro per evitare distrazioni visive.

Allo stesso modo, dovresti usare il tappeto per bilanciare il resto dello spazio. Se hai mobili e opere d'arte molto fantasia, opta per un tappeto a un colore o mantienilo su un motivo più semplice. Se la stanza è abbastanza addomesticata, un motivo accattivante può davvero fungere da centrotavola avvincente.

9. Selezionare una combinazione di colori

vovidzha/Shutterstock

Se il tappeto è il tuo primo acquisto, hai piena libertà creativa quando si tratta di colore, ma tieni presente che tutto il resto che aggiungi allo spazio in seguito deve corrispondere al tappeto. In questo caso, puoi quasi pensare al tappeto come al tuo progetto o campione di vernice.

Tuttavia, se stai acquistando un tappeto per un soggiorno completamente decorato, ti consigliamo di fare un passo indietro per valutare la stanza con occhio critico. Identifica il colore dominante nella stanza, così come uno o due colori di accento che risaltano. La vicinanza è ugualmente un fattore. I mobili di cui devi essere più consapevole quando trovi il tappeto giusto sono il tavolino da caffè, il divano e qualsiasi altro elemento che si troverà sopra o immediatamente intorno al tappeto, condivide Ballard Designs.

10. Considera i requisiti di manutenzione del tappeto

Nuova Africa/Shutterstock

La cura della manutenzione del tappeto può variare notevolmente a seconda del materiale, della trama, del pelo e del colore del tappeto. Anche il luogo in cui posizioni il tappeto e la quantità di traffico pedonale avrà un grande impatto sulla frequenza con cui deve essere aspirato.

Secondo Sheerluxe, è davvero il tipo di fibra che determina il modo in cui pulisci il tuo tappeto. Con i materiali sintetici, sei praticamente sempre sicuro di usare il tuo aspirapolvere domestico. Poiché i sintetici sono spesso una miscela, tuttavia, dovrai controllare attentamente l'etichetta prima di applicare qualsiasi smacchiatore chimico. Mentre il nylon è robusto, le fibre fitte possono non perdonare quando si tratta di macchie. L'aspirapolvere va altrettanto bene su un tappeto di lana, ma non si dovrebbe usare la candeggina, anche se diluita, per paura di danneggiare le fibre.

11. Considera i tuoi costi di manutenzione

Andrey_Popov/Shutterstock

Se investi in un tappeto fatto a mano di alta qualità, il suo valore probabilmente garantisce una pulizia professionale ogni pochi anni, secondo il New York Times. Come spiegato ad Architectural Digest da Kelly Vittengl di Frances Loom, "per eventuali fuoriuscite o macchie più dannose (come il vino rosso), dovresti davvero cercare un addetto alle pulizie professionale specializzato in tappeti antichi o orientali".

Anche se scegli un tappeto economico e prevedi di pulire da solo, ci sono una serie di prodotti e strumenti in cui potresti voler investire per una pulizia più profonda ed efficiente. Un aspirapolvere domestico standard può in genere svolgere il lavoro per qualsiasi tappeto a pelo corto, ma i tappeti a pelo più spesso possono intrappolare lo sporco e scolorirsi con il tempo (tramite Wirecutter).

12. Pensa al fattore animale domestico

Nuova Africa/Shutterstock

Le persone con animali domestici potrebbero voler adattare la scelta del tappeto agli animali della loro casa. Secondo Rug and Home, i tappeti a pelo corto si abbinano meglio agli animali domestici perché c'è meno spazio per nascondere tutta la pelliccia e i detriti associati. In caso di incidente con un animale domestico, il pelo alto di un tappeto a pelo lungo può essere decisamente disastroso.

Per quanto riguarda i materiali, i sintetici come il polipropilene sono ideali per gli animali domestici. Se non sei disposto a scendere a compromessi sulla sensazione dei tuoi tappeti, tuttavia, anche i tappeti in cotone e lana tendono ad essere adatti agli animali domestici, purché il pelo rimanga basso. Le famiglie con animali domestici potrebbero anche prendere in considerazione tappeti con colori più scuri e motivi più affollati, poiché entrambi aiutano a oscurare le macchie e lo scolorimento che in genere si verificano con gli animali domestici.

13. Scegli un tappetino

PATTAA/Shutterstock

Poiché i tappetini non sono visibili se installati correttamente, sono spesso fuori di testa per coloro che acquistano un nuovo tappeto. I tappetini sono una parte essenziale dell'equazione, tuttavia, e non dovrebbero essere trascurati. Secondo Apartment Therapy, un tappetino non solo aiuta a ridurre l'accumulo e lo scivolamento, ma può effettivamente prolungare la vita del tuo tappeto e proteggere i tuoi pavimenti nel processo.

Un tappetino mantiene la moquette lontana dal pavimento, riducendo al minimo l'usura del tappeto stesso, aiutando anche a ridurre l'accumulo di sporco e sporcizia sul lato inferiore del tappeto. Inoltre, crea uno strato aggiuntivo di imbottitura tra i mobili pesanti e il pavimento. Nota che quando scegli un tappetino, non solo devi misurare le dimensioni del tuo tappeto, ma anche tenerne conto dello spessore.

14. Pensa agli altri tappeti nel tuo spazio

viandante2020/Shutterstock

È probabile che il tuo soggiorno non esista isolato, ma piuttosto come una continuazione di un altro spazio. Pertanto, potresti dover pensare a come il tappeto che stai acquistando si adatterà a qualsiasi tappeto nelle stanze adiacenti. Carmel Phillips di Our Fifth House esplora questo problema come parte della loro serie Design Dilemma. La soluzione più rapida per coordinare i tappeti quando (soprattutto hai una pianta aperta) è semplicemente andare con i tappeti coordinati. Tuttavia, come spiega Philips, "l'uso di tappeti abbinati potrebbe effettivamente essere la scelta di design più complicata perché la chiave per evitare che lo spazio diventi uno sbadiglio totale è portare un buon mix di trame, motivi e/o colori".

Se preferisci mescolare e abbinare, Phillips consiglia di abbinare i tappeti a motivi geometrici con fibre naturali e viceversa. In alternativa, puoi anche combinare motivi diversi all'interno di un unico stile di tappeti, purché i colori siano complementari.

15. Considera la stratificazione

MehmetO/Shutterstock

Per un look più dinamico che può anche essere una soluzione sorprendentemente economica, alcune persone scelgono di sovrapporre due tappeti uno sopra l'altro. La tecnica ti consente di scegliere un tappeto più grande e conveniente come base e un'opzione con motivi più spettacolari come centrotavola.

Lo svantaggio di impilare i tappeti è che aumenta la pressione sulla tua capacità di trovare più tappeti che si completano a vicenda e lo spazio più ampio. Pertanto, è importante seguire alcune regole di base prima di provarlo nel tuo salotto. La coordinazione dei colori è assolutamente fondamentale se i tappeti si scontrano tra loro, il risultato è fonte di distrazione e crea disordine visivo. Se la stanza è già occupata, rendi il tuo tappeto di base di un unico colore. Se la stanza ha bisogno di essere ravvivata, sentiti libero di seguire lo schema, secondo Martha Stewart.