Seleziona una pagina

tete_escape/Shutterstock Di Kevin Phinney / 24 giugno 2022 11:59 EDT

Le piante grasse possono essere vagamente definite come piante che trattengono grandi quantità di acqua. Sono facilmente riconoscibili dai loro spessi steli e foglie, che sono tipicamente descritti come carnosi, e per una buona ragione. È lì che immagazzinano più acqua, secondo Planterina tramite YouTube. I cactus sono inclusi in questo gruppo di piante, ma mentre tutti i cactus sono piante grasse, non tutte le piante grasse sono cactus. Esistono molte varietà di piante grasse colorate che provengono da climi caldi in tutto il mondo.

Ciò che rende queste piante così popolari, in particolare indoor, è la loro capacità di prosperare con il minimo aiuto della persona che le cura. Come regola generale, le piante hanno bisogno di due cose per crescere: luce e acqua. Le piante grasse spesso sfidano queste presunte leggi immutabili della natura, poiché molte stanno bene all'ombra e possono continuare a prosperare con poca o nessuna acqua per lunghi periodi di tempo. Quindi, anche se ritieni che i tuoi pollici siano tutt'altro che verdi, queste piante ti incontreranno più della metà. Dai un'occhiata al nostro elenco curato di piante grasse popolari di seguito, che possono adattarsi a una vita al chiuso così come a qualsiasi persona o animale domestico.

1. Aloe vera

Meteoritka/Shutterstock

Sì, l'aloe vera (Aloe barbadensis) contiene esattamente la stessa sostanza appiccicosa lenitiva che tua madre ha sparso sulle scottature solari dell'infanzia. Ma anche l'aloe vera può pungere. La pianta ha spine seghettate lungo i bordi delle foglie, quindi tieni questa pianta non commestibile lontana da animali domestici e bambini. Scegli un vaso poroso (Almanac.com consiglia la terracotta).

Esigenze di luce solare: questa pianta richiede una luce solare brillante, ma indiretta.

Fabbisogno idrico: l'aloe vera risponde meglio se annaffiata in profondità e accuratamente, quindi lasciata asciugare fino a quando il terzo superiore del terreno non è asciutto. Un'irrigazione eccessiva può causare marciume radicale.

2. Pianta del serpente

DimaBerlin/Shutterstock

Se la pianta del serpente (Dracaena trifasciata) avesse una personalità, potrebbe essere di tipo A. Le loro foglie alte e audaci attirano l'attenzione e proiettano un'immagine di vitalità aggressiva. Sono anche tra i più facili da mantenere. Curiosità: le piante di serpenti hanno recentemente cambiato nome botanico da Sansevieria a Dracaena, secondo Plant Care Today.

Esigenze di luce solare: le piante di serpente crescono più velocemente in condizioni di luce più intensa che in penombra.

Fabbisogno idrico: queste piante non richiedono molta acqua. Al contrario, il rischio maggiore è l'eccesso di acqua e il marciume radicale. Innaffiali una volta che il terreno è asciutto. Le foglie increspate ti diranno che ha bisogno di attenzione.

3. Cactus di Natale

Burkhard Trautsch/Shutterstock

Il cactus di Natale (Schlumbergera bridgesii) fiorisce durante l'inverno. Poiché si propaga così facilmente, è anche un popolare regalo di festa. Stranamente, può essere difficile distinguere i cactus di Natale dalle varietà del Ringraziamento e di Pasqua, secondo Gardening Know How.

Esigenze di luce solare: questa pianta è schizzinosa. Si adatta a condizioni di scarsa illuminazione, ma fiorisce meglio con di più. Troppa luce brucia le sue foglie, quindi sii attento.

Bisogni d'acqua: questi cactus vogliono acqua più frequentemente durante i mesi primaverili ed estivi. Lascia asciugare il terreno tra un'annaffiatura e l'altra, ma non completamente. E non lasciarlo mai riposare in acqua.

4. Pianta della corona di spine

Itz_RANJAN/Shutterstock

Fornita di luce sufficiente, la corona di spine (Euphorbia milii) fiorisce tutto l'anno. Secondo Crazy Plants Crazy Critters, la corona di spine non prenderà molto tempo in cura, ma ti ricompenserà per ogni momento trascorso. Fornisce i migliori risultati se concimato una volta ogni due stagioni con una miscela bilanciata 10:10:10.

Esigenze di luce solare: la corona di spine si comporta bene in condizioni di luce media, ma si comporta meglio in condizioni di luce diretta.

Bisogni d'acqua: queste piante richiedono poca attenzione, ma ti diranno che è necessaria più acqua se iniziano a perdere le foglie.

5. Pianta di giada

TSViPhoto/Shutterstock

Le piante di giada (Crassula ovata) forniscono un esempio da manuale del perché i giardinieri occasionali amano le piante grasse. Queste piante possono prosperare per generazioni e raggiungere un'altezza di tre piedi. Gli esperti di piante di Drought Smart Plants affermano che le piante di giada apprezzano davvero la siccità. Evita di innaffiare troppo e otterrai anni di bellezza da una pianta robusta con foglie verdeggianti lucide.

Esigenze di luce solare: La piena luce solare è l'ideale.

Fabbisogno idrico: non annaffiare in base a un programma o lasciare che il terreno della pianta si asciughi completamente; solo acqua quando il terriccio non è più umido.

6. Pianta di zebra

Foto di LADDAWAN/Shutterstock

Le piante di zebra (Aphelandra squarrosa) non occupano molto spazio, ma ti daranno un impressionante tocco di verde che ricorda le strisce di gomma da masticare. Inoltre, otterrai una notevole fioritura dorata in tarda estate o appena arriva l'autunno. Epic Gardening dice che non è la succulenta con la manutenzione più bassa, ma ciò che fornisce in cambio ne varrà la pena.

Esigenze di luce solare: la luce intensa indiretta è la migliore.

Esigenze idriche: immergi il terreno ogni due o tre settimane, ma assicurati che la pianta sia abbastanza asciutta da aver bisogno di annaffiare per evitare il marciume radicale.

7. La coda di Burro

Parijatplant/Shutterstock

Sai come alcuni gatti sono compagni di stanza migliori degli amici? Il Gardenista fondamentalmente dice che lo stesso si può dire della coda dell'asino (Sedum morganianum). Ama essere ignorato e farà cadere le sue minuscole foglie se lo irriti minimamente. Mettilo in vaso, sospendilo in un angolo e visitalo di rado come faresti con un parente sgradevole.

Esigenze di luce solare: sono preferibili ombre luminose o sole parziale. Il sole diretto brucerà la tua pianta.

Necessità d'acqua: bagnare bene il terreno e attendere che il terriccio sia asciutto.

8. Pianta del panda

Daydreamr Digital Studio/Shutterstock

Esperto di piante da appartamento descrive l'umile pianta del panda (Kalanchoe tomentosa), chiamata anche orecchie d'asino, morbida e vellutata e adorabile come i suoi soprannomi. Facilmente identificabile dai suoi minuscoli peli bianchi, questo nativo del Madagascar apprezza davvero il caldo arido di una casa invernale al coperto. Possono crescere fino a due piedi di altezza e sono perfetti per quel punto caldo e vuoto nel tuo ufficio.

Esigenze di luce solare: i panda preferiscono il sole medio-luminoso.

Bisogni d'acqua: sono molto suscettibili al marciume radicale, quindi annaffia raramente e con attenzione.

9. Echeveria

Joshua Small-Photographer/Shutterstock

Sei un giardiniere distratto? Chiamato sempre via? Non puoi dedicare molto tempo alla cura di piante esigenti? Succulents Box spiega che Echeverias (Echeveria sp.) Sono nativi del deserto che eccellono in condizioni di siccità, eppure appaiono in una vasta gamma di colori. Tuttavia, queste piante hanno una richiesta speciale. Echeveria predilige vasi di terracotta. Come mai? Perché permettono all'acqua di evaporare.

Esigenze di illuminazione: questa pianta ama il sole, chiaro e semplice. Dagli da 4 a 5 ore di luce solare diretta ogni giorno.

Necessità d'acqua: assicurati che il tuo contenitore dreni bene e lascia asciugare il terreno prima di annaffiare.

10. Tarantola di Kalanchoe

Alexey Medvednikov/Shutterstock

Le piante di Kalanchoe tarantula (Kalanchoe katapifa 'Tarantula'), con arti come zampe di ragno, sono tra le migliori da tenere in un ufficio o in uno spazio interno per fornire un tocco di colore, affermano le autorità dei Mountain Crest Gardens. Sono a bassa manutenzione e fioriscono in fiori rosa e rossi, a volte sia in autunno che in primavera. Le tarantole sono come una miscela da vaso con un'alta percentuale di perlite, pomice o sabbia grossolana.

Esigenze di illuminazione: la luce indiretta è perfetta.

Necessità d'acqua: immergili a sufficienza affinché l'acqua fuoriesca dai fori di drenaggio, quindi ripeti quando il terreno si asciuga completamente.